Foto Tio/20Minuti
MASSAGNO
25.07.19 - 08:460
Aggiornamento : 15:17

Svelato il mistero del Barone volante

Un tragico fatto di cui si era persa memoria. La presenza enigmatica di un motore sopra una delle tombe più singolari del cantone è stata ora chiarita da un’indagine dell’Ufficio tecnico

MASSAGNO - Sigarette, un vasetto con l’acqua del mare di Sicilia e pure un arancino. Non c’è ancora mistero dietro agli omaggi che si stanno accumulando sulla tomba dello scrittore Andrea Camilleri nel cimitero acattolico di Roma. Ma è storia di ieri. Sono invece passati 73 anni da quando nel camposanto comunale di Massagno vennero tumulate le spoglie del Barone Ruggero Von der Goltz e quel motore ancorato sulla tomba della famiglia aristocratica è sempre stato un enigma per chi, negli ultimi decenni, passeggiava alla poca ombra dei sepolcri.

Ma, si sa, anche sui drammi si deposita la polvere ed è solo in occasione del recente rinnovo del censimento sulle tombe perenni che l’Ufficio tecnico comunale, su stimolo di due persone molto affezionate al comune, è riuscito a svelare l’arcano. Decisivo, come si legge nel rapporto che riassume la ricerca, è stato rintracciare un nipote del defunto che oggi vive a Milano (a Massagno il nonno aveva acquistato una villa, che oggi non c’è più, in via Praccio 1). E ancora più decisivo il fatto che quel sabato 12 ottobre 1946 il discendente, giovanissimo, aveva 5 anni, fu testimone dell’incidente che capitò nei cieli di Agno. Sono fotogrammi ancora stampati nella sua memoria. «Mio padre Achim che nell’aviorimessa stava ultimando un nuovo cofano per il velivolo del fratello», lui ragazzino che stava «correndo con il monopattino lungo la sponda del Vedeggio». Vede lo zio, con un allievo a bordo, che decolla. Ruggero Von der Golz, discendente di una famiglia di origine prussiana, era infatti istruttore di volo ed è stato uno dei pionieri del volo ad Agno. 

All’improvviso il bimbo sente «un rumore sordo», si gira e scorge «l’aereo che cercava di riprendere quota per virare e rientrare sulla pista di atterraggio». Ma il tentativo del Barone volante fallisce e il velivolo «improvvisamente si è avvitato ed è precipitato verticalmente al suolo». Lo zio pilota, che aveva 35 anni, muore sul colpo e nella notte perisce in ospedale anche l’allievo. 

Un motore di marca Continental saldato alla lapide ricorda la tragica fine e anche l’epigrafe “Il volo vale la vita”, tratta dal sottotitolo di un romanzo che la madre Berta scrisse in ricordo del figlio aviatore, trova così una spiegazione.

Foto Tio/20Minuti
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BALERNA
23 sec
Chi ha visto quest'uomo?
Il 45enne è scomparso la mattina del 30 maggio da Balerna.
ARBEDO-CASTIONE
1 ora
Camion bloccato in un sottopasso
È successo attorno alle 16 in territorio di Arbedo
CANTONE / CONFINE
1 ora
Turismo degli acquisti, primi furbetti pizzicati in dogana
Registrato un aumento del 20% del traffico transfrontaliero
CANTONE
1 ora
«Dopo 93 giorni mia figlia ha riabbracciato il papà e i nonni»
Il racconto di una mamma: «Il bene di mia figlia è più forte delle incomprensioni fra genitori». E anche del coronavirus
CANTONE
4 ore
«Aveva perso la fiducia di tutti»
L'ex comandante Antonini sconfessato dal Tribunale amministrativo federale. Confermata la sospensione
CANTONE
4 ore
Il ballottaggio per il Consiglio degli Stati è valido
Lo ha stabilito il TRAM, che ha respinto il ricorso presentato lo scorso novembre dall'avvocato Gianluca Padlina
CANTONE/CONFINE
5 ore
Ticinese fermato in dogana, rischia la multa per un giornale
Nel caso specifico si è chiuso un occhio. Niente multa, ma l'acquisto è stato lasciato oltre confine.
CANTONE/BERNA
6 ore
Non chiamateli omicidi "passionali"
Femminicidio: le deputate ticinesi Gysin e Carobbio chiedono una svolta linguistica (ma non solo) nel codice penale
CANTONE
7 ore
Covid: un positivo e zero decessi
Dall'arrivo del coronavirus nel nostro cantone si registrano complessivamente 3'316 contagi
CAMORINO
8 ore
Danni e sporcizia alla Capanna Cremorasco
Atti di vandalismo da parte di alcuni ignoti. Il Patriziato di Camorino ha sporto denuncia.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile