Ti Press
LOSONE
19.07.19 - 19:190

Si "allaga" l'ex caserma: ma il Comune tace

Pasticcio tecnico a poche settimane dall'inizio del Festival del Film e dell'inaugurazione del nuovo campus creativo per giovani. Le autorità: «Tutto procede bene. Pronti ad accogliere il BaseCamp»

LOSONE – Qualcosa deve essere andato storto dal punto di vista tecnico e della manutenzione. Fatto sta che, circa tre settimane fa, l'ex caserma di Losone, che sarà sede di un nuovo campus creativo per i giovani del Festival del Film di Locarno, si è "allagata". Bocche cucite da parte delle istituzioni. «I lavori stanno andando secondo programma», si limita a dire Daniele Pidò, capo dicastero delle opere pubbliche. 

Una novità di prestigio – Il BaseCamp è una "new entry" di prestigio. Comprensibile (ma solo in parte) che non si vogliano fare trapelare notizie negative in merito a questa novità. Soprattutto per non creare preoccupazione da parte degli avventori e di chi gestisce l'organizzazione del Pardo. Ma se una cosa è successa veramente, perché negarla in maniera tanto assoluta? «L'importante – ribadisce Pidò – è che le cose stiano andando bene. Noi siamo pronti e felici di accogliere il BaseCamp». 

Un danno costoso – L'incidente sarebbe avvenuto in occasione di una fase di spurgo dei tubi, svolta in orario notturno. Due i piani allagati. Per ripristinare la situazione, sarebbero intervenute sia una ditta di impianti deumidificatori, sia un'impresa di elettricisti. Quest'ultima, in particolare, avrebbe dovuto mettere in sicurezza l'impiantistica. Stando a fonti informate, gli interventi sarebbero costati diverse migliaia di franchi. Dettaglio, ovviamente, non confermato dall’autorità comunale. Anche la vice segretaria comunale, interpellata da Tio/ 20 Minuti, nega qualsiasi fatto.

Arrivano 200 giovani – A inizio anno, il Comune di Losone aveva deciso di puntare sul progetto, fornendo gratuitamente gli spazi dell’ex caserma e finanziando una serie di opere infrastrutturali. Nel periodo festivaliero, l’ex caserma accoglierà a prezzi contenuti circa 200 giovani che operano in diverse discipline creative. Nelle sale della struttura saranno organizzati workshop e incontri con registi, scrittori e altri professionisti.

Un investimento di circa 130.000 franchi – Nota curiosa: a fine febbraio tutti i consiglieri comunali hanno accolto positivamente l’idea del BaseCamp (con relativo investimento di circa 130.000 franchi). Tranne uno. La motivazione? Al posto di ristrutturare l’ex caserma, si sarebbe dovuto cercare collaborazioni con gli alberghi della regione per sostenere l’economia locale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Eletti Chiesa e Carobbio. Lombardi fuori per 45 voti
Il candidato UDC/Lega ha battuto nettamente gli sfidanti. Alle sue spalle è stato testa a testa fino all'ultimo
FOTO
MENDRISIO
1 ora
Veicolo capovolto in autostrada, ferito il conducente
L'incidente, avvenuto poco prima di mezzogiorno, ha causato diversi disagi al traffico
CANTONE
3 ore
Non è ancora il momento di mettere via l’ombrello
Le allerte maltempo sono per il momento alle spalle. La prossima settimana si annuncia però nuovamente grigia e carica di pioggia
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
Chi saranno i due "senatori" ticinesi? Siamo al rush finale
Ultime ore per votare, le urne chiudono alle 12. Quattro nomi per due posti: Filippo Lombardi, Marina Carobbio, Marco Chiesa e Giovanni Merlini
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
Lotto, vinti oltre 20 milioni. Forse in Ticino
La schedina vincente potrebbe essere stata giocata nel nostro cantone. I numeri estratti: 10, 19, 25, 29, 38, 40 e 2
FOTO
LUGANO
21 ore
Furgone distrutto dalle fiamme in un piazzale a Viganello
Il veicolo ha preso fuoco questo pomeriggio in via agli Orti. Sul posto pompieri e polizia
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Bambini e alberi si abbracciano e crescono insieme
Questa mattina è stato ufficialmente presentato il progetto “Alberi della vita – Un albero per ogni bambino”. Obiettivo: «Regalare un futuro sostenibile per i nostri giovani»
VAUD / BELLINZONA
1 gior
Ha moglie e figlia in Ticino, ma l’espulsione è “giusta”
Permessi di dimora non concessi a causa di precedenti penali. Negli ultimi giorni il Tribunale federale ha dato una volta ragione e una torto alle autorità cantonali. Ecco le due storie
FOTO
LUGANO
1 gior
Cinque anni fa la frana che strappò due vite a Davesco
Erano da poco passate le 2.30 del mattino. La pioggia provocò il crollo di un muro di contenimento, che travolse una palazzina
FOTO E VIDEO
MINUSIO
1 gior
L'auto urta un muretto e finisce sul tetto
Nel veicolo, che circolava in direzione di Locarno, c'erano due persone, soccorse dal personale del Salva
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile