Keystone
LUGANO
19.07.19 - 11:050
Aggiornamento : 15:04

Ordina prodotto per suicidarsi: la famiglia se la prende con le dogane

Nell’era in cui una 17enne grigionese finisce in tribunale per avere acquistato un coltellino “proibito” su Wish, ecco invece cosa riesce a fare un giovane ticinese

LUGANO – Ha ordinato dall’Asia un potente barbiturico. A recapitargli il pacco è stata la Posta. In quel pacco c’era il veleno con cui un giovane del Luganese voleva togliersi la vita. I suoi famigliari sono riusciti a fermarlo in tempo. Ma attaccano pesantemente le dogane. «Dove sono i controlli – si chiede un parente del giovane – e perché questo prodotto illegale è riuscito a entrare in Svizzera?»

La lista degli oggetti tabù – Di recente una 17enne grigionese è finita in tribunale per avere ordinato un coltello “proibito” da Wish. La lista degli oggetti tabù su suolo rossocrociato è lunga. Manganelli, penne che filmano, banconote false… Nel 2018 le autorità doganali elvetiche hanno intercettato 8.251 pacchi fuori legge. Il doppio rispetto all’anno prima.

Responsabilizzazione della persona – Il web, potenzialmente, ci permette di ordinare qualsiasi cosa. Come avvengono effettivamente i controlli doganali? «Per quanto riguarda l’importazione di medicamenti da parte di privati – premette Nadia Passalacqua, portavoce dell’Amministrazione federale delle dogane –, oltre all’aspetto repressivo, si cerca di responsabilizzare la singola persona». Il sito dell’amministrazione federale, a tal proposito, dà disposizioni ben precise.

Analisi dei rischi – «L’Amministrazione federale delle dogane – riprende Passalacqua –, attraverso i suoi collaboratori, esegue dei controlli a scandaglio in base a un’analisi dei rischi. La dichiarazione avviene in forma elettronica da parte del vettore della merce, con l’ausilio di documenti che accompagnano l’invio».

Qualcosa può sfuggire – Insomma, si analizza la merce in entrata a campione. Ed è inevitabile che qualcosa possa sfuggire. I numeri, d’altra parte, sono enormi. «Per quanto riguarda il traffico postale (pacchi e lettere), vengono importati mediamente circa 130.000 invii al giorno. In caso di sospetto, gli invii vengono aperti e controllati».

La Posta non guarda nei pacchi – La famiglia del Luganese ha qualche perplessità anche sul fatto che a consegnare il pacco sia stata «l’affidabilissima Posta svizzera». Ma Marco Scossa, portavoce del Gigante Giallo, non ci sta. E respinge ogni critica. «Noi facciamo da tramite tra mittente e destinatario. Non possiamo guardare cosa c’è all’interno dei pacchi e delle lettere. È una questione di privacy».

Commenti
 
pillola rossa 4 mesi fa su tio
A volte l'anima delle persone si ammala subdolamente. Un cancro silente che avanza senza manifestare la sua vera pericolosità. A nulla servirebbe eliminare qualsiasi pericolo, dai ponti ai treni ai laghi alle funi alle armi ai barbiturici,... Siano sereni i genitori che hanno intercettato il problema prima che fosse troppo tardi.
Monica Esu 4 mesi fa su fb
Forse più che attaccare posta e dogane.. Questa famiglia dovrebbe chiedersi come mai un giovane 17enne non ha voglia di vivere! E fare qualcosa... Forse!
Ta' Zanini Bernardi 4 mesi fa su fb
Ma io penso che l'ultimo dei loro problemi dovrebbe essere il pacco. Forse la priorità dovrebbero darla alla comprensione del PERCHÉ il loro figlio ha acquistato una cosa del genere. Sono ancora fortunati ad essersene accorti prima che lo usasse, dopo sarebbe stato troppo tardi!
Ania Righini 4 mesi fa su fb
Le dogane erano prese a fare un controllo approfondito su delle Nike ordinate da me. Il controllo mi è costato tipo 70.- 🤦🏻‍♀️
Giorgio Nikola Rigas Nenadov 4 mesi fa su fb
io ho dovuto litigare con le dogane per la valutazione di un oggetto di antiquariato, sembravano una casa d aste, ho dovuto fornire prove di compravendite ed aste di oggetti simili per fargli credere il prezzo, esito soldi DA ME SPESI, per le procedure e piu di 1 mese di attesa
Luisa Patà 4 mesi fa su fb
Ecco dove finisce la tecnologia 😢😡! Ne ho a che fare ogni giorno! Delusione 😢😡
Ileana Solca 4 mesi fa su fb
Mi chiedo come fa un minorenne ad avere una carta di credito!🤔
Bayron 4 mesi fa su tio
Cari genitori fatevelo voi un bel esame di coscienza!
RobediK71 4 mesi fa su tio
Se fosse cosi semplice sospettare un possibile gesti estremo non avremmo nessun suicidio, che invece sono tanti
Nadine Ferrari 4 mesi fa su fb
"La famiglia del Luganese ha qualche perplessità anche sul fatto che a consegnare il pacco sia stata «l’affidabilissima Posta svizzera»"... Ci mancherebbe solo che la Posta si mettesse pure ad aprire i pacchi!
Maurizio Roggero 4 mesi fa su fb
Il figlio voleva solo attirare l’attenzione dei propri genitori e quegli idioti non l’hanno capito! Uno che si vuole veramente suicidare lo fa e basta di metodologie ve ne sono a iosa! Altro discorso è se il barbiturico era per qualcun altro....
Beatrice Vasta 4 mesi fa su fb
Forse non voleva neanche usarlo per se stesso... 😬
tkch 4 mesi fa su tio
Lo sdoganamento postale é una truffa. Appena si paga un po piú dei 50 o 60 franchi non aggiungono solo l'iva ma 20.- di burocrazia. A volte lo sdoganamento può arrivare a costare il 50% del valore della merce! Anche perché il tutto viene calcolato su merce+costi di spedizione (che non hanno valore aggiunto). Quindi si, LADRI. Ma in questo caso non potevano farci nulla. Il COSA si ordina é responsabilità dell'acquirente.
Dioneus 4 mesi fa su tio
@tkch Bah, l'amministrazione delle dogane. Meglio che taccia
marco17 4 mesi fa su tio
L'essenziale è dare al colpa agli altri. Occupatevi di vostro figlio invece di esternare sui media.
Giovanni de Bernardo 4 mesi fa su fb
Gli hashtag #dogane e #pacchi li adoro
Ambra Gregorio 4 mesi fa su fb
Giovanni de Bernardo Mi hai rubato il commento!!! #hashtagassurdi ormai è un'intera sezione nel gruppo #primaimostri
Giovanni de Bernardo 4 mesi fa su fb
Una prèce per il social media manager di Ticinonline
Gus 4 mesi fa su tio
Ma perché tuo figlio voleva suicidarsi? Non sarà anche questo per colpa delle dogane o della posta?
Massimo Walter Antonio Canonica 4 mesi fa su fb
No comments
Tamara Djordjevic 4 mesi fa su fb
Si ma se non ti accorgi che tuo figlio vuole ammazzarsi sei proprio cieco! Prima di arrivare ad un gesto simile di segnali se ne mandano parecchi, sta ai genitori capirli.
Sarah Ninna 4 mesi fa su fb
Tamara Djordjevic non è sempre così. Molti nascondono e mentono benissimo. Ma di sicuro la colpa non è delle dogane.
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Tamara Djordjevic bravissima esatto
Tamara Djordjevic 4 mesi fa su fb
Sarah Ninna si ma se non ti accorgi che il figlio che hai messo al mondo è che VIVE CON Te è sul punto di ammazzarsi allora sei cieco e scemo, un genitore sa quando c'è qualcosa nel figlio che non va. E se così non fosse allora è una questione psicologica che lo porta a compiere quel gesto, in entrambi i casi te ne accorgi, se non te ne accorgi e perché non vuoi vedere o perché non te ne importa più di quel tanto..
Sarah Ninna 4 mesi fa su fb
Tamara Djordjevic capisco il tuo ragionamento, ma non mi trova completamente d accordo. L adolescenza è un periodo molto difficile, fatto soprattutto di inganni e falsità nei confronti proprio dei genitori. Magari davanti a loro si comportava come sempre. Non puoi sapere. L unica cosa per prevenire, è fare in modo che i figli abbiano fiducia in noi genitori, aiutandoli a parlarci di qualsiasi cosa. Ma se un adolescente vuole mentire, ci riesce.
Patrizia Franchini 4 mesi fa su fb
Tamara Djordjevic Se lo hanno beccato è perché voleva farsi beccare.
Clo 62 4 mesi fa su tio
Avete già detto tutto e concordo con quanto scritto, ma come mai su un articolo dove sono ovvie le risposte sono aperti i commenti ed invece su quello della Plein tre articoli e tutti no comment?
marco17 4 mesi fa su tio
@Clo 62 Mi associo alla tua domanda e spero che la redazione dia una risposta.
Clara Rodrigues 4 mesi fa su fb
infatti dove cazzo erano i controlli ma si po???? a me mi hanno mandato indietro un piccolo profumo di 30 ml perché contiene alcool e fanno passare del veleno ma dai vergogna schiffo
Arciere 4 mesi fa su tio
Le autorità doganali non possono aprire tutti i pacchi provenienti dall'estero, è missione impossibile. Di sicuro qui il venditore non avrà dichiarato "barbiturici" bene in vista. A me sono stati aperti diversi pacchi, per controllo. Mai avuto problemi, se non il fastidio di dover mandare la fattura originale per verifica del prezzo pagato effettivamente. Inutile prendersela con la Dogana, come pure con la Posta.
GI 4 mesi fa su tio
importante scarica su altri....coscienza..poca o nulla..
mats70 4 mesi fa su tio
Come genitori avete fallito ma la colpa bisogna scaricarla su qualcuno, in questo caso sulle dogane. Occupatevi di vostro foglio che è meglio
koalaboss 4 mesi fa su tio
Invece di prendersela con le dogane... forse.. i genitori dovevano accorgersi prima che loro figlio non stava bene e aveva dei problemi!
volabas 4 mesi fa su tio
Il fatto che la famiglia se la prenda con le dogane è ridicolo, semplicemente voler nascondere la testa sotto la sabbia per trovare una scusa al problema .Se uno vuole togliersi la vita, trovera' sicuramente il modo di fare.(purtroppo)
Ul Cunili 4 mesi fa su tio
La posta no ma la dogana eccome che apre e guarda cosa c'é all'interno del pacco ma solo per farti pagare l'IVA la tassa e la sopratassa. Così da un pacco con valore di 70.- ci aggiungono 40.- di spese....Devi solo pagare se poi c'é una bomba a mano o un barbiturico basta che non ti sottrai ai loro balzelli...
Aki Gozzi 4 mesi fa su fb
Anche il fatto di dare sempre la colpa di tutto ai genitori,non è la soluzione.Non sempre si puo' capire cosa passa per la testa di un adolescente,e pur facendo del proprio meglio seguendo ed ascoltando il figlio/a,puo' succedere che decida l'irreparabile.Viviamo in un tempo dove basta poco per essere emarginati,dove i ragazzi/e sono piu' fragili,dove esiste una competizione già dal primo giorno di scuola.In questo caso forse ora si potrà capire il perché,e assieme alla famiglia cercare di trovare una soluzione per continuare a vivere.
Myriam Tognetti 4 mesi fa su fb
Aki Gozzi infatti non è una soluzione ma una risposta al link. I genitori che scaricano le responsabilità addosso agli altri non hanno nessuna ragione! è comodo Dare la colpa alla società, ma la società è fatta da noi, che i figli li viziamo e coccoliamo e non sappiamo o vogliamo dire no e mettere paletti!!!! Dare tutto e subito, altrimenti poverini poi vano in depressione e dallo psicologo...!!!! 😡 Più calci nel deretano, lavori estivi, sacrifici e un po' di militare vecchio stile, poi vedi che non hanno tempo di pensare a deprimersi e capiscono da che parte nasce il sole..!
Aki Gozzi 4 mesi fa su fb
Myriam Tognetti Andava bene una volta,oggi non credo che i calci in culo siano la soluzione ,ripeto sono fragili alcuni ragazzi,e credo piuttosto nel dialogo.Non é piu' tempo di punizioni,ma nemmeno viziarli all'infinito,Il genitore dovrebbe essere una guida ,non un amico del figlio/a ,almeno fino ad una certà età ...
Sonia Foraboschi-Locatelli 4 mesi fa su fb
Aki Gozzi anche buttare la colpa sulle poste non e' una soluzione. Io come genitore due domande me le farei, certo resta un dolore grande, ma forse andava aiytato prima
Myriam Tognetti 4 mesi fa su fb
Aki Gozzi non sto parlando di punizione, ma di lavoro da fare prima......
Sarah Ninna 4 mesi fa su fb
Myriam Tognetti io non so che adolescenza avete avuto voi, i miei genitori per esempio erano severi e onnipresenti, eppure, riuscivo a fargliela lo stesso se volevo. Non darei colpe a nessun terzo. Le dogane non hanno colpa, i genitori si stanno solo sfogando credo. E probabilmente non è nemmeno la loro. La colpa è unicamente del ragazzo, che non ha parlato né dei suoi problemi né delle sue intenzioni, perché a tutto c è una soluzione, e se non si È in grado di trovarla da soli, sicuramente qualcuno ci può aiutare sempre. Perciò bisogna educare i figli a parlarci. È l unica soluzione per prevenire queste cose.
Sabrina Lurati 4 mesi fa su fb
Ma perché dei giovani devono ricorrere a questi stratagemmi!!!! Come mai un minorenne può acquistare con carta di credito? Non continuo, ma forse servono delle riflessioni
Patrizio Beccarini 4 mesi fa su fb
Sabrina Lurati perchè la carta di credito prepagata la può ottenere chiunque e quindi semplice fare l operazione
Andreas 4 mesi fa su tio
Allora se uno ordina all'estero un asciugacapelli alla dogana/Posta dovrebbero intercettarlo come oggetto potenzialmente pericoloso per la salute pubblica perchè se lasciato cadere nella vasca da bagno piena d'acqua farebbe morire all'istante chi si sta bagnando?
Cristina Botta 4 mesi fa su fb
Prenditela con tutti, ma non con le Dogane.
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Cristina Botta bravissima
Mariantonietta Petraglio 4 mesi fa su fb
Non capisco perché prendersela con la dogana e la posta e non con se stessi e chiedersi in cosa si è sbagliato
Nadia Bordogna Stevanato 4 mesi fa su fb
eh certo a qualcuno bisogna pur dare la colpa !!! ma per piacere capisco la preoccupazione e il dolore ma magari cercare “il problema” anche dentro casa ?
Maury Bernasconi 4 mesi fa su fb
è sicuramente più facile prendersela con le dogane, piuttosto che ammettere di avere difficoltà (legittime) in qualità di genitori. PESSIMI!
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
E a 17 anni ha la carta di Crédito ?? E i Genitori Complimenti !!! Magari sarebbe il caso di ragionare prima ???
Mike Jay Payne 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri la puo avere chiunque... basta andare al kiosk e comprarla... usa e getta 🤷🏼‍♂️
Alessandro Benevento 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri ci sono carte di credito prepagate che si possono comprare in ogni dove senza bisogno della maggiore età, cosa c’entrano i genitori?
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Mike Jay Payne e i Genitori ??? E seguire l’educazione dei figli e Controllarli ??? Meglio non mi esprimo ....
Alexander Di Giorgio 4 mesi fa su fb
no meglio di no
Laila Berger 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri a 17 un adolescente può fare l’apprendistato e avere soldi/carte di credito...
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Laila Berger e sto cavoli di genitori lo lasciano libero di fare tutto.poi ci si lamenta quando succede come al carnevale in valle maggia ??! Ottimi genitori !!!
Mike Jay Payne 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri difatti meglio non ti esprimi 😂😂😂 Guarda che non é cosi complicato non farsi controllare dai genitori 🤷🏼‍♂️
Sarah Ninna 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri come le hanno già spiegato gli altri, la supervisione del genitore, può ben poco a volte, siccome le carte ricaricabili sono acquistabili ovunque e non serve la maggior età. Inoltre, ci sono figli, che sanno mentire molto bene.
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Mike Jay Payne sei padre ?
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Sarah Ninna e vuoi anche dire che non ci sono stati segnali prima????
Sarah Chiaramonte 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri scommetto che non hai figli, e se li avessi di sicuro non sono adolescenti. Se impedisci ad un figlio di vivere la sua vita e le sue esperienze, dietro le tue spalle fa solo di peggio, molto peggio. Bisogna cercare solo di seguire in modo adeguato e dare buoni consigli. La depressione è una malattia invisibile, spesso difficile da diagnosticare, e porta al suicidio con o senza i genitori.
Fabiano Renato Barbieri 4 mesi fa su fb
Sarah Chiaramonte sonó padre di una adulta è un adolescente !!! Ho Un ottimo rapporto Con i miei figli e soprattutto non ho Le fette di salame sugli Occhi !!! Segnali ne danno molti se si vogliono capire!!! Tu sei madre invece di adolescenti ?
Mike Jay Payne 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri no per fortuna 😂
Sarah Ninna 4 mesi fa su fb
Fabiano Renato Barbieri non è che perché a lei è andata bene, che sia lo stesso per tutti. Dipende molto anche dal carattere dell adolescente. Non solo dal genitore. Se un adolescente vuole mentire, lo fa. A prescindere dalle attenzioni del genitore. Purtroppo l adolescenza è un buco nero. È importante avere un buon rapporto con i figli, aiuta tanto il dialogo. Ma purtroppo è una cosa che non sempre si ha o si riesce ad avere. E sicuramente, qualcosa anche i suoi le hanno nascosto. Fa proprio parte di quella fase.
Nadine Ferrari 4 mesi fa su fb
"Io ho dei figli quindi so tutto": un classico...
Mara Grisoni 4 mesi fa su fb
Che cavolo centra la dogana 🤔 ok che l'acquisto è facile ma piuttosto darei colpa al venditore. E poi mi farei un esame di coscienza o mi guarderei attorno..
Pierpaolo Lai 4 mesi fa su fb
Mara Grisoni al venditore...!? Cosa c'entra il venditore..!?
Mara Grisoni 4 mesi fa su fb
Pierpaolo Lai vendi dei medicamenti ad un ragazzo? Online? Senza ricette?
Pierpaolo Lai 4 mesi fa su fb
In internet puoi trovare di tutto anche l'uranio... quindi sta a chi sorveglia e controlla gestire la situazione... scommetto che se all'interno di quel pacco ci fosse stata della cocaina sarebbe stata bloccata...!!
Mike Jay Payne 4 mesi fa su fb
Mara Grisoni al giorno d’oggi si puo comprare del plutonio in rete senza fare domande 🤷🏼‍♂️😂
Mara Grisoni 4 mesi fa su fb
Avete ragione.. 😞
Elisabetta Arnold 4 mesi fa su fb
Mike Jay Payne Basta pagare la dogana!
Mike Jay Payne 4 mesi fa su fb
Elisabetta Arnold giá 😂😂😂
Ta' Zanini Bernardi 4 mesi fa su fb
Dare la colpa agli altri non è utile e tantomeno giusto. I genitori dovrebbero raccogliersi attorno al figlio e tutti insieme risolvere il problema alla radice. Il pacco è solo l'apice dell'iceberg, ma il perché il ragazzino abbia deciso di comprare una cosa del genere?
lucafdl 4 mesi fa su tio
Beh, ora la Poste devono essere responsabili per il contenuto di ogni singolo pacco??? Non ho mica capito, ovvio che si fanno dei controlli a campione.... ma per tanto così allora si dovrebbe analizzare e aprire ogni singolo, lo capirebbe qualsiasi imbecille che ciò è praticamente impossibile!! Che articolo inutile...
Psiche 4 mesi fa su tio
I genitori dovrebbero prendere coscienza del vero problema. Ci sono infiniti modi per togliersi la vita e devono fare attenzione alla prossima mossa del figlio.
Paolo Mac 4 mesi fa su fb
Chiedersi.....soprattutto i genitori, sul perché il proprio figlio volesse suicidarsi piuttosto che prendersela con la dogana.....no eh!!!!!!!
Valerio Castellani 4 mesi fa su fb
Mi chiedo dove o cosa volete dimostrare tutti i giorni una, è incredibile ma le soluzioni sono semplici si vieti la vendita di questo tipo se non si può controllare. Dare sempre la colpa agli altri è facile ⏰⏰👁
Equalizer 4 mesi fa su tio
E ci mancherebbe anche che la posta guardasse nei pacchi, piuttosto la famiglia che fa la denuncia pensi a sedersi attorno ad un tavolo guardarsi tutti in faccia e capire cosa non va. Perché se uno vuole suicidarsi non puoi dare la colpa alle dogane, alla Posta, a chi ha costruito il ponte o la diga o venduto la corda, il problema nasce da dentro l'individuo, molto prima del gesto estremo, quindi prima di lavarsi la coscienza dando la colpa agli altri, prego munirsi di specchi ed interrogarsi.
Mirketto 4 mesi fa su tio
@Equalizer GIUSTO!!
miba 4 mesi fa su tio
@Equalizer Concordo al 200% con il tuo punto di vista!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
43 min
Il raddoppio del Gottardo sarà realtà nel 2032
Berna ha approvato il progetto esecutivo. Il materiale di scavo verrà usato per la copertura dell'A2 ad Airolo e per la rinaturazione del lago di Uri. I lavori inizieranno l'anno prossimo
CANTONE
1 ora
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
La pazza (e benefica) idea: da Berna a Chiasso a piedi
Non nuovo alle iniziative fuori dal comune, Bruno Kraken percorrerà 300 km in poco più di tre giorni. Obiettivo: raccogliere fondi per i bambini che soffrono
CANTONE
5 ore
Qualche fiocco in pianura, attenzione alle strade
Meteo Svizzera mette in allerta per nuove nevicate tra venerdì e sabato e per strade sdrucciolevoli
CANTONE
14 ore
Il salario minimo è legge
Sarà compreso tra i 19.75 e i 20.25 franchi l'ora. Il Gran Consiglio ha approvato così la norma che concretizza "Salviamo il lavoro in Ticino"
LUGANO
14 ore
Dopo la segnalazione arrivano i «massi contro i gradassi»
In via Ligaino sono comparse delle grosse pietre che impediscono i parcheggi selvaggi
VACALLO / NEGGIO
16 ore
Materiale di voto spedito in ritardo: «Il Cantone faccia coraggiosamente ammenda»
Neggio e Vacallo reagiscono alle accuse di essere responsabili dei problemi legati al voto degli svizzeri all'estero
LUGANO
16 ore
«Sommersi di telefonate, i dipendenti sono spaventati»
Licenziamenti alla EFG. Nella banca c'è un clima «di paura» per un possibile smantellamento. L'allarme dell'ASIB
CANTONE
18 ore
La difesa: «Ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
20 ore
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile