TiPress
CAMORINO
03.07.19 - 21:500

James era tra i migranti in sciopero, ora non si hanno più notizie

Prosegue la denuncia del collettivo R-Esistiamo in difesa dei migranti. «La Croce Rossa ipocrita e furba ha deciso di sospendere l’amministrazione del campo»

CAMORINO - «James era uno dei ragazzi entrati in sciopero della fame alla fine di giugno per denunciare le condizioni di detenzione nel bunker di Camorino. James lunedì mattina primo luglio è stato prelevato dalla polizia ticinese, portato alla SEM di Chiasso per accertamenti – così dicono – e da allora si sono perse le tracce». La denuncia arriva dal collettivo R-Esistiamo. 

Proprio il collettivo continua a chiedere a gran voce «la chiusura definitiva di un non-luogo quale è il bunker di Camorino». E accusa le istituzioni che quale «unica risposta allo sciopero e alle iniziative di solidarietà complice» hanno optato per «una serie di ennesime deportazioni forzate, con immancabile corredo di stigmatizzazione, ritorsioni, separazioni e ricatti a diverso livello».

In seguito allo sciopero da parte dei migranti, il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) aveva annunciato «alcuni spostamenti in altri centri collettivi per ristabilire gli equilibri». Il collettivo spiega che «attualmente vi sono rimaste 7 persone, sotto il controllo di almeno 4 securitas, la maggior parte vive in condizioni di depressioni e malori importanti, figlie di stanchezza fisica e mentale, di soprusi e di mancanza di ogni forma di speranza».

E ce n’è anche per la Croce Rossa: «Ipocrita e furba ha deciso di sospendere l’amministrazione del campo - si legge nella presa di posizione -. Formalmente perché il numero delle persone rimaste nel bunker non soddisfa i requisiti minimi del mandato (o del profitto) e forse anche perché la gestione di un lager sotterraneo, se continuamente dissepolta, non rappresenta la migliore strategia di marketing per l’accaparramento nel mercato logistico dei rifugiati».

Il 2 luglio nel Centro per richiedenti l’asilo di Camorino si sarebbe svolta una «perizia di riconsegna del bunker con la supervisione blindata del capo DSS Carmela Fiorini». Due persone del collettivo sarebbe riuscite a parlare con la «rappresentante governativa» senza ottenere molto: «La risposta si riduce a un misto di affermazioni di comodo, di inviti a proposte da altri definite illegali (interessante, chissà se il dipartimento di polizia concorderà, ci ritorneremo), di dita medie dal finestrino di una rombante Mercedes». Un atteggiamento che il collettivo definisce «una misura repressiva».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTOGALLERY
QUARTINO
3 min
Fanno un video con la Ferrari, fermati dalla polizia
È successo oggi pomeriggio nei posteggi del centro Luserte. Sequestrate delle armi finte. Tre giovani "trapper" nei guai
CANTONE
1 ora
«Il collegamento con Milano è un grosso problema»
In occasione del battesimo del Giruno “Ceneri 2020”, oggi il sindaco di Lugano ha sottolineato l’importanza di sviluppare la ferrovia verso sud
FOTO, VIDEO E SONDAGGIO
CANTONE
3 ore
Al tunnel del Ceneri mancano 365 giorni… anzi no, sono 363
È scattato oggi il conto alla rovescia in vista della messa in esercizio della galleria. Battezzato un altro treno Giruno
ITALIA-CANTONE
3 ore
Un tesoro da 27 milioni "naufragato" in Ticino
In una banca luganese i presunti fondi sottratti dal mega-fallimento di un armatore campano
CANTONE
5 ore
Pioggia, pioggia e ancora pioggia
Il bollettino di MeteoSvizzera per la prossima settimana ci lascia una sola certezza: servirà l’ombrello almeno fino a venerdì
AIROLO
5 ore
L’Hotel Alpina potrà passare nelle mani del Comune
Il 61,9% dei cittadini ha approvato l’acquisto della struttura che per una decina di anni ospiterà gli operai del Gottardo. Ma c'è ancora un ricorso da evadere
LUGANO
6 ore
Un "pacchetto" di sinistra sotto l'albero
PS, PC e Verdi hanno presentato tre emendamenti e sei mozioni al Municipio di Lugano. Eccole
LUGANO
7 ore
Un'isola artificiale a Lugano? «Ma è un plagio»
Il progetto commissionato dal Municipio. Ma assomiglia a un'idea lanciata pochi mesi fa da due consiglieri comunali
BIASCA
7 ore
A2, veicolo in avaria e corsia bloccata per oltre un'ora
Disagi alla circolazione questa mattina in direzione nord tra Biasca e la galleria della Biaschina
CANTONE
23 ore
Processioni, Cassis: «A Pasqua ci ricordate che “la bellezza salverà il mondo”»
Il Consigliere federale è intervenuto in occasione dei festeggiamenti per l’inserimento delle processioni della Settimana Santa nel patrimonio Unesco
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile