BREAKING NEWS
Coronavirus, in Ticino altri 104 casi e dodici decessi
CANTONE / BASILEA CAMPAGNA
03.07.19 - 13:040
Aggiornamento : 15:55

Armi, alcol e frasi sessiste nella gita di classe a Locarno

Alcuni studenti delle scuole medie di Oberwil hanno tenuto un comportamento inaccettabile durante un viaggio scolastico tanto da venir interrogati pure dalla polizia cantonale

LOCARNO / OBERWIL - La gita di fine corso di alcuni studenti delle scuole medie di Oberwil (BL) a Locarno è andata totalmente fuori controllo. Invece di un tranquillo viaggio di classe per festeggiare il diploma, gli allievi - di soli 15 anni - hanno movimentato le loro giornate con armi (finte), alcol, frasi sessiste e razziste e per concludere il tutto con una convocazione in polizia per degli interrogatori e il ritorno a casa anticipato.

Alcuni studenti - stando a quanto riferito dalla Basler Zeitung - si sono infatti recati a Luino per comprare delle armi giocattolo. L'acquisto però non è passato inosservato e non è per nulla piaciuto agli insegnanti, che hanno allertato la polizia ticinese. Gli agenti hanno perquisito lo stabile in cui gli allievi pernottavano e hanno proceduto ad interrogare gli studenti.

Tutto questo, come confermato dalla direttrice della scuola al quotidiano basilese, ha portato alla fine anticipata del viaggio di fine corso. Ma armi e alcol sono state solo le ultime gocce che hanno fatto traboccare il vaso.

Sessismo e razzismo sono la "normalità" - Nella chat di WhatsApp della classe, infatti, sono stati notati diversi atteggiamenti inaccettabili. Qui le ragazze vengono sistematicamente insultate e minacciate. E le immagini a sfondo pornografico sono all'ordine del giorno. Last but not least, durante il viaggio in Ticino si è verificato almeno un comportamento razzista. Comportamento che non ha provocato nessuna reazione da parte del docente. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
I casi aumentano ancora, ma un po' meno
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 2'195. I morti complessivi legati al coronavirus sono 132
CANTONE
2 ore
Il Tribunale federale approva la tassa di collegamento
Il Tf dà avviso ad alcuni avvocati che le opposizioni contro l'imposta per i generatori di traffico sono state respinte
GINEVRA
3 ore
Ticino, è ancora lunga: «Picco tra tre settimane? Plausibile»
«C'era la macchina del tempo...», ha ammonito il direttore vicario dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
BALERNA / NOVAZZANO
5 ore
Asilanti ammassati: «Era un momento informativo»
Distanza sociale e divieto di assembramento non rispettati al centro asilanti in zona Pasture.
CANTONE
5 ore
«Col Covid-19 siamo tutti più fragili»
A tu per tu con Lorenza Bernasconi, membro del Consiglio di Amministrazione di Gruppo Sicurezza.
VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Guerra al Covid-19: lacrime per l'Hallelujah
L'iniziativa è stata voluta da Eva Colella e Rosa Rigitano, due residenti: «Qui da settimane c'è un vuoto surreale»
LUGANO
14 ore
«Così sono guarito dal virus»
L'ex consigliere di Stato racconta la malattia, il ricovero a La Carità, e il ritorno - difficile - alla normalità
CANTONE
16 ore
Cattaneo: «I prestiti sono l'aspirina, ora il ricostituente»
Il consigliere nazionale: «La liquidità erogata dalle banche rinvia solo il problema»
LUGANO
18 ore
Ecopunti zeppi. «Colpa del coronavirus»
La chiusura degli ecocentri sarebbe la causa. E c'è chi si lamenta
SVIZZERA / CANTONE
19 ore
Niente alcoltest causa coronavirus (ma non in Ticino)
In alcuni cantoni le polizie rinunciano per paura dei contagi. Da noi, invece, adottate «misure igieniche accresciute».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile