BELLINZONA
18.06.19 - 08:590
Aggiornamento : 12:44

In Italia era ricercato, in Ticino prendeva l’assistenza

Ecco il vergognoso retroscena riguardante il 42enne “parcheggiatore abusivo” estradato negli scorsi giorni. L’uomo in passato spacciava cocaina, nascondendola nelle mozzarelle

BELLINZONA – In Italia la procura di Chieti aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Lui, intanto, se n’era venuto in Svizzera. Paese dal quale è stato finalmente estradato negli scorsi giorni. Non solo. Il 42enne in questione, noto per un passato da spacciatore di droga, ha beneficiato per almeno dieci mesi dell’assistenza in Ticino. Lo dimostrano le ricevute di pagamento in possesso della persona che gli aveva affittato una camera, a Bellinzona.

Nero su bianco – Come è possibile che un personaggio del genere, ricercato per avere fatto parte della nota operazione “Bufala”, attraverso la quale spacciava cocaina nascondendola nelle mozzarelle, possa avere ricevuto così a lungo sussidi statali nella Svizzera italiana? Sembra incredibile. Eppure, tutto è nero su bianco. Il 42enne ha beneficiato dell’assistenza almeno da novembre 2017 a settembre 2018. Nei mesi successivi, l’affitto non è più stato pagato. E di conseguenza l’uomo ha ricevuto lo sfratto.

Le due auto piazzate su quel fondo privato – Si tratta dello stesso 42enne che, nel corso della recente primavera, aveva piazzato due auto senza targhe in un terreno privato di Bidogno, causando non pochi grattacapi alla proprietaria. L’uomo sosteneva di avere un’azienda che si occupava di compravendita di auto, moto e barche.

L’azienda misteriosa – E a tal proposito emerge un altro curioso dettaglio. La sede della sua pseudo azienda, che figurava a nome di una donna, era proprio nella camera di Bellinzona in cui risiedeva. Con i proprietari dello stabile che, ovviamente, non erano stati avvisati ed erano stati tenuti all’oscuro di tutto. L'azienda, nel frattempo, è stata cancellata dal registro di commercio.

Lacune legislative – Il caso riapre di nuovo il dibattito su alcune lacune legislative elvetiche e cantonali. L’uomo nel 2007 era stato arrestato in Italia per traffico di stupefacenti. La condanna, nei suoi confronti, è arrivata nel 2012. Due anni dietro le sbarre. Poi il tentativo di recuperarlo socialmente. Fallito. Tanto che a un certo punto le autorità italiane avrebbero voluto rinchiuderlo di nuovo. È a quel punto, tre anni fa, che l’uomo fa sparire le sue tracce.

In Viale Stazione era un volto noto – Ricomincerà una nuova vita, piena di ombre, in Viale Stazione a Bellinzona. Da quelle parti sono in molti a ricordarsi di lui. E la cosa più clamorosa è che in tanti sapevano del suo passato e che lui “adesso” beneficiasse dell’assistenza. A un certo punto, gli aiuti statali sono cessati. Forse, finalmente, qualcuno, si è accorto di chi fosse veramente quell’uomo.

4 mesi fa Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia
7 mesi fa «Due auto abusive sul mio terreno e la polizia ha le mani legate»
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore

Controllo notturno in un locale: 57 persone in più e 2 minorenni

All'esterno è stata rinvenuta una pistola scacciacani. Tre individui sono stati denunciati per reati alla Legge federale sugli stupefacenti

LOCARNO
3 ore

In assistenza e col vizio del furto: finirà in carcere per 50 giorni

Reati a raffica per un 34enne che tra insulti alla polizia, minacce, furti e consumo di stupefacenti “obbliga” il procuratore pubblico ad aprirgli le porte della prigione

VIDEO
MENDRISIO
14 ore

Ecco come Bussenghi sfotte l'Italia

Striscia La Notizia, finita nella bufera per il servizio sui "poveri svizzeri, chiede aiuto all'attore locarnese Flavio Sala. Basterà?

LUGANO
15 ore

Catherine è stata ritrovata

La 18enne di cui si erano perse le tracce da mercoledì mattina è stata rintracciata. La polizia cantonale ha quindi revocato l'avviso di scomparsa

MENDRISIO
16 ore

Tamponamento tra due auto davanti alle scuole medie, due feriti

Le due vetture si sono scontrate in prossimità di un passaggio pedonale

CANTONE
16 ore

"Striscia La Notizia" chiede scusa al Ticino, grazie a Bussenghi

Il comico Flavio Sala chiamato dalla trasmissione italiana a prendere in giro la Penisola. La star dei Frontaliers mette un freno alle polemiche sul servizio sui "poveri svizzeri"

CANTONE
18 ore

Quasi tutto il Ticino sotto l'occhio dei radar

Escluso dalla lista solo il distretto della Leventina. Rilevamenti semi-stazionari a Piotta e Serocca d'Agno

MENDRISIO
18 ore

Per fare un “Fiore” ci vuole un Manager

Il nuovo cantiere per sostituire la storica cremagliera, la strategia mirata sulle comitive in pullman. La Ferrovia Monte Generoso cerca un nuovo gerente in vetta e traccia un bilancio

CANTONE
21 ore

Tre giorni di acquazzoni su (quasi) tutto il Ticino

MeteoSvizzera ha diramato un'allerta piogge di livello 3 (pericolo marcato) per tutte le regioni a sud delle Alpi eccetto il Mendrisiotto

LUGANO
22 ore

Si cerca Catherine Burkhard

La 18enne ha fatto perdere le proprie tracce la mattina del 16 ottobre

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile