UBC, M. Gillioz
Veduta generale dello scavo.
+ 7
BELLINZONA
13.06.19 - 12:510
Aggiornamento : 14:23

Il Neolitico riaffiora a Claro

Nel quartiere bellinzonese rinvenute strutture di un luogo di culto preistorico. «La più antica testimonianza di scultura e attività di lavorazione sul nostro territorio»

BELLINZONA - «Lo scavo è ancora in corso, ma le strutture che stanno emergendo sono imponenti e di eccezionale importanza». È con queste parole che il Dipartimento del territorio ha presentato questa mattina i ritrovamenti archeologici a Claro, il primo di questo tipo in canton Ticino.

Il ritrovamento è avvenuto a seguito di un progetto immobiliare di edilizia privata (nel mappale 1193) sul terreno dei signori Rinaldo Sala e Orlando Lettieri. Durante i lavori sono venute alla luce strutture appartenenti a un luogo di culto preistorico del Neolitico (2’500-2'300 a.C.) e dell’età del Ferro (ca. 500 a.C.). La struttura è composta da almeno cinque megaliti (grandi pietre erette in posizione verticale simili a menhir) e altri blocchi. Durante l’età del Ferro i megaliti furono ricoperti e riutilizzati per la costruzione di un nuovo luogo di culto, forse con finalità sepolcrali.

Il complesso megalitico di Claro è certamente collegato alla presenza di abitanti sulla collina di Bellinzona Castelgrande durante il periodo neolitico. Nelle immediate vicinanze scavi recenti – in parte ancora in corso - permettono di documentare i perimetri di abitazioni dell’età del Ferro: ancora una volta la conferma che l’area di Arbedo, Castione, Claro, Gorduno, Galbisio, Giubiasco, Pianezzo era abitata da gruppi celtici (i Leponti) le cui ricche tombe dalla fine del XIX secolo attestano la presenza di una élite guerriera.

Il ritrovamento del sito di culto di Claro è la prima testimonianza monumentale della religiosità preistorica nel nostro territorio e rappresenta nel contempo la prova più antica dell’organizzazione territoriale della popolazione stanziatasi nel Bellinzonese, delle capacità creative e artigianali di tali gruppi. «Siamo in presenza della più antica testimonianza di scultura (con finalità simboliche ed estetiche) e di attività di lavorazione della pietra sul nostro territorio».

Le indagini – dirette dagli archeologi di terreno Mattia Gillioz e Maruska FedericiSchenardi - proseguiranno ancora un paio di mesi. In aiuto degli archeologi lavorano numerosi richiedenti asilo.

Guarda il video (filmato realizzato con il drone durante alcune fasi del recupero dei menhir, a cura di UBC, Oblivion Aerial SA di Sant’Antonino, D. Maedar)

UBC, M. Gillioz
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
moma 5 mesi fa su tio
Sono ignurante e perciò vedo solo un mucchio di sassi giusto buoni per fare sottofondo. Scusate.
Christina Rosamilia 5 mesi fa su fb
Lo distruggerete pure questo?
Laura Bernasconi 5 mesi fa su fb
Un appello a chi costruirà, fate in modo di salvarli, un bel pavimento trasparente e 5.- a persona per visitare. Almeno non scompariranno come ha fatto tutto il resto in molti anni 😏
Laura Bernasconi 5 mesi fa su fb
Peccato che farà la fine di tutto ciò che è stato scoperto, fotografato e poi seppellito, in un mio viaggio ho visto nell' atrio di una casa privata il pavimento trasparente e sotto lo scavo, bellissimo !!!
Maurizio Roggero 5 mesi fa su fb
L’ultima testimonianza di un Ticino con commerci, turismo e divertimento fiorente.... 🤭
Estellina Rossi 5 mesi fa su fb
Valiant Thor
Valerio Castellani 5 mesi fa su fb
Ma chi se ne frega neolitico mettem plastikcene che le mei po se vanza temp podi verd al vostr borsin e cerchii po anche il rest ⏰⏰⏰⏰⏰⏰👁🐺
Alessandro Crippa 5 mesi fa su fb
E una iscrizione coni nomi dei granconsiglieri. Uguali a quelli di oggi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
17 min
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
CANTONE
3 ore
Meno drammi nei laghi e fiumi ticinesi
La campagna di prevenzione "Acque sicure" sembra aver dato buoni frutti: i decessi registrati quest'anno sono stati "solo" due
CANTONE
3 ore
L'improbabile corsa del fisco per tappare il buco del petroliere
Le autorità fiscali intimano al nigeriano Kola Aluko il versamento di 1,5 milioni per imposte non versate. Lo scoperto della Città è di 450mila franchi. Ma il 50enne è da tre anni uccel di bosco
FOTO
CANTONE
4 ore
Nel Verbano le isole ora sono... ticinesi
A Brissago è stato ufficialmente siglato il passaggio di proprietà dell'Isola Grande e dell'Isola Piccola al Cantone
CANTONE
5 ore
Medacta lancia un avvertimento: «Crescita 2019 inferiore al previsto»
Negli Stati Uniti e in altri mercati minori la domanda si è sorprendentemente indebolita
VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Addio Peter Pan: il responsabile è in lacrime
Il Ticino perde un locale storico. “Serata nostalgia” con ex collaboratori e clienti. Sul palco lo Swiss Elvis. Gianni Morici: «Qui dentro ho messo l’anima. Spiace per le nuove generazioni»
BELLINZONA
19 ore
Il compito sul seno: «Ecco come è andata»
L'insegnante 60enne licenziato a Bellinzona racconta la sua versione dei fatti. E punta il dito contro il Decs
MENDRISIO
21 ore
Caos viario, l’SOS di cinque sindaci: «Siamo al limite della sopportazione»
L’appello lanciato dai sindaci del distretto ai colleghi del Luganese: «Ancora molto può essere fatto sul vostro territorio contro i posteggi selvaggi e per promuovere la mobilità aziendale»
LUGANO
22 ore
Arriva la tassa sul sacco: tutto quello che dovete sapere
Il prezzo dei sacchi. Le novità degli ecocentri. Quelli che il sacco possono averlo a un prezzo agevolato. Lugano si prepara alla rivoluzione dei rifiuti.
FOTO E VIDEO
AROGNO
22 ore
Cade per 20 metri e si ferisce gravemente
Un uomo di 82 anni è stato vittima di un serio infortunio mentre stava effettuando dei lavori di disboscamento in zona Devoggio ad Arogno
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile