Foto lettore
LUGANO
12.06.19 - 06:200
Aggiornamento : 07:46

Quel gatto che si aggira per l'università

Il campus di Lugano ha un ospite a cui piace schiacciare lunghi pisolini nelle aule di informatica. Ma non si tratta di un randagio: «Abita nelle vicinanze dell'ateneo»

LUGANO - C’è un felino che si aggira per i corridoi dell’Università della Svizzera italiana (USI). Niente paura, non si rischia di incontrare un leone o un leopardo: si tratta semplicemente di un gatto nero con gli occhi gialli che da un po’ di tempo frequenta gli spazi del campus luganese (pur non pagando la retta semestrale). Forse è in cerca di qualche spunto o incontro accademico. Oppure soltanto di qualche carezza da parte dei numerosi studenti. E magari ne approfitta anche fare un po’ di compagnia a chi è attualmente costretto a passare lunghe giornate sui libri per sostenere gli esami.

«Da una settimana lo vediamo nelle aule computer situate al piano terra dell’ateneo» ci racconta una studentessa, spiegando che l’animale entra nell'istituto passando dalle finestre sempre aperte. «Rimane all’interno per ore, spesso anche la notte e non c’è verso di farlo uscire: non si spaventa se ci si avvicina». Sembra che tra le mura dell’università gli piaccia anche schiacciare dei lunghi pisolini, per esempio sulle sedie delle aule di informatica.

Non è comunque la prima volta che il gatto si fa vedere all’università. Tempo fa altri studenti lo avevano infatti già avvistato nei prati all’esterno della struttura. Ma la nostra interlocutrice si chiede ora se il felino abbia un padrone, «altrimenti sarebbe meglio chiamare la protezione animali».

La risposta arriva direttamente dal servizio comunicazione dell’ateneo. «Siamo a conoscenza della questione - ci fanno sapere - alcuni nostri studenti e collaboratori hanno infatti già preso a cuore il tema e hanno appurato che non si tratta di un gatto randagio». Insomma, una casa in effetti ce l’ha e si trova nelle vicinanze del campus universitario cittadino. Non c'è inoltre da temere per la sua salute, poiché è sano.

Se lo vorrà, il gatto potrà comunque continuare a frequentare i corridoi dell’università e fare amicizia con gli studenti. «Essendo il campus un luogo per natura aperto - sottolineano ancora dal servizio comunicazione - è difficile immaginare di impedire le sue attività e d’altro canto non ci risulta che nessuno si sia per ora lamentato». Lo conferma la studentessa: «La sua presenza non dà fastidio a nessuno».

Foto lettore
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
31 min
Amianto killer, tutti uniti per la trasparenza
FFS, sindacati, commissione del personale e Suva in un gruppo di lavoro. «Apprensione e confusione nascono da termini troppo tecnici e la difficile traduzione dal tedesco»
CANTONE
1 ora
Bancomat manomessi, carte clonate e usate in Indonesia
Tre giorni fa è finito in manette un 38enne sul quale pendeva un mandato d'arresto internazionale. La banda colpiva in Ticino e in altri cantoni
CANTONE
2 ore
È record di castagne, non succedeva da 13 anni
Era il 2006 l’ultimo anno in cui si sono superate le 50 tonnellate. L'incubo del cinipide è stato ufficialmente superato
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Neve: meno del previsto in Ticino, ma oltre Gottardo...
Paesaggi invernali nel Grigioni e nel Vallese
COLDRERIO
6 ore
Ferite troppo gravi, lo scooterista non ce l'ha fatta
Il 43enne, vittima dell'incidente avvenuto lo scorso 10 novembre in via San Gottardo, è deceduto in ospedale
LUGANO
7 ore
In manette un membro della "gang" di Youtube
Si esibiva con una pistola in un discusso video trap. È stato arrestato in un'inchiesta su armi e droga. Denunciato anche un secondo ragazzo
LUGANO
8 ore
Il PLRT fa i conti in tasca a Lorenzo Quadri: «Guadagna 200.000 franchi all’anno»
Il duro attacco del PLRT contro il direttore del Mattino: «Ha un interesse personale nel continuare con la sua verità perchè vive di politica e quindi difende la sua pagnotta»
FOTO E VIDEO
CANTONE
8 ore
Oggi una parte del Ticino appare così
La coltre bianca è scesa fino al fondovalle nella notte, imbiancando soprattutto alcune zone del Sopraceneri
LUGANO
10 ore
Tassa rifiuti indigesta per esercenti e albergatori: ci opporremo
GastroLugano contesterà i 12 franchi per posto a sedere fissati per la tassa base: «Non c’è equità con le altre attività commerciali». E Guido Sassi si scatena: «Passato il limite, siamo stufi»
BELLINZONA
20 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passibile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile