AM Suisse Ticino
Luca Cristin ha ricevuto il "Premio Metallo 2018" per il progetto "Sopraelevazione autosilo Balestra".
CANTONE
03.06.19 - 09:180
Aggiornamento : 10:46

AM Suisse Ticino festeggia 65 anni con il cruccio della Lia

Durante l'assemblea generale svoltasi venerdì 24 maggio a Locarno sono stati trattati vari temi, tra cui la creazione di una comunità di lavoro che unisce tutti gli attori del settore

LOCARNO - Si è svolta venerdì 24 maggio, presso il Palacinema di Locarno, l'assemblea generale di AM Suisse Ticino. Una giornata importante visto che quest'anno ricorre il 65esimo di fondazione dell'associazione. «Già nel lontano 1954 - viene precisato in una nota - i fondatori dell’allora Unione Svizzera del Metallo Federazione Ticino avevano percepito l’importanza della collaborazione e della ricerca di sinergie tra imprese per migliorare le condizioni quadro del settore».

Una comunità di lavoro - Sinergie che oggi vanno però ricercate a 360° come sottolineato dal presidente di AM Suisse Ticino Piergiorgio Rossi. A tale proposito - specifica l'ingegnere - AM Suisse Ticino ha contribuito, grazie alla stretta collaborazione con UAE, alla creazione di "CostruzioneTicino", comunità di lavoro che riunisce in un unico organismo tutti gli attori coinvolti nella costruzione vale a dire progettisti/architetti/ingegneri, impresari costruttori, artigiani e lavoratori (rappresentati dai sindacati).  «Con essa vogliamo affrontare e risolvere congiuntamente diversi problemi comuni in ambito di appalti pubblici, concorrenza sleale, dumping salariale, formazione e qualità».

Cruccio Lia - Secondo AM Suisse Ticino, infatti, nel nostro cantone è ancora piuttosto diffuso un « clima di generale insicurezza economica e sociale» che incide negativamente su una parte importante della popolazione. E a incrementare questa percezione vi è stata sicuramente la bocciatura della Lia. Una legge fortemente sostenuta anche da AM Suisse Ticino. «Durante lo scorso anno i rappresentanti dell'artigianato e dell'edilizia hanno lottato per  salvaguardare questa legge – fortemente voluta e sostenuta – fino all’inappellabile decisione di abrogazione da parte del Gran Consiglio del 6 novembre 2018».

Nessuna soluzione efficace - A gennaio 2019, la Commissione della legislazione ha poi sottoposto all’UAE l’iniziativa parlamentare elaborata denominata «Istituzione di un albo delle imprese artigianali» per una valutazione. In una missiva congiunta indirizzata alla Commissione lo scorso 4 marzo – sottoscritta da UAE, OCST e UNIA – sono stati evidenziati i numerosi aspetti critici della proposta di legge che secondo UAE e sindacati non rappresenta affatto «un’alternativa valida ed efficace alla LIA». 

Il silenzio della politica - Il silenzio della politica, poi, preoccupa molto il presidente di AM Suisse Ticino. «Finora non è giunta alcuna risposta né nessun altro segnale che indichi interesse per questo tema dalla politica». Anzi. «Come ampiamente previsto - spiega Rossi - dall’abrogazione della Lia si registra invece una preoccupante tendenza al rialzo del numero di notifiche di aziende e lavoratori esteri, provenienti in particolare dalla vicina Penisola».  

La formazione è la base - Durante la serata è poi stato sottolineato l’importante lavoro svolto nell’ambito della campagna promozionale “il metallo, il futuro”, volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla «formazione professionale e sulla salvaguardia delle aziende artigianali ticinesi». E a proposito di formazione professionale non è mancata l’esaustiva presentazione da parte dell’ingegner Marzio Regazzi, presidente della Commissione formazione professionale, che ha illustrato le attività svolte presso il Centro professionale AM Suisse Ticino di Gordola.

A Luca Cristin il premio "Metallo 2018" - L’evento si è infine concluso, come di consuetudine, con la presentazione del progetto vincitore del “Premio Metallo”, riconoscimento istituito dall’associazione – in collaborazione con il Dipartimento ambiente costruzioni e design SUPSI di Trevano – allo scopo di promuovere in modo significativo l’utilizzo del metallo nella costruzione civile e industriale. Per l’anno accademico 2018 la giuria ha deciso di attribuire il premio all’ingegner Luca Cristin per il progetto “Sopraelevazione autosilo Balestra di Lugano”.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LUGANO
1 ora
Quando la strada per il medico è troppo lontana
Davanti alla stazione di Lugano sono comparsi alcuni cartelli con il tipico aspetto della segnaletica svizzera dei sentieri. Ma con località tutt'altro che nostrane...
LAMONE
1 ora
Due ticinesi in Laos a caccia di urla bestiali
Filippo Franchini, 29 anni, è dottorando in statistica. Con un drone acustico brevettato insieme al fratello e a un amico, volerà in Asia per censire i gibboni, scimmie in via d’estinzione
CANTONE
10 ore
Renzetti "flashato" a 177 km/h: «Ero arrabbiato con l'arbitro»
Il presidente dei bianconeri ha calcato un po' troppo il piede sulla A13 rientrando da una partita fuori casa: «Non pensavo la mia Golf fosse così potente»
CANTONE
11 ore
Merlini: «C'è desiderio di cambiamento, e va rispettato»
Dopo l'odierna sconfitta, il candidato PLR intende ritirarsi dalla politica: «Ora ho più tempo per la mia attività professionale»
CANTONE
13 ore
La bucalettere strabocca: «Avrei potuto rubare diverse schede»
Molte persone aspettano l’ultimo momento per imbucare la busta del voto per corrispondenza. Un’abitudine che però può creare qualche problema...
CANTONE
13 ore
Carobbio: «La mia elezione? Un segnale per l’uguaglianza di genere»
Per la prima volta una donna rappresenterà il Ticino al Consiglio degli Stati
CANTONE
14 ore
«Nessuna guerra con la Carobbio, troveremo accordi»
Un esponente dell’UDC e una del PS andranno d’accordo insieme al Consiglio degli Stati? Marco Chiesa: «Certamente sull’aumento dei premi casse malati troveremo soluzioni convergenti»
CANTONE
15 ore
Neve sull'A2, «lunghi ritardi» verso nord
Spazzaneve in azione sul posto. Disagi alla circolazione in entrambe le direzioni
CANTONE
16 ore
Lombardi: «Sapevo che col ticket avrei rischiato»
La reazione dell’ormai ex senatore PPD ticinese dopo la sua mancata rielezione
CANTONE
17 ore
Giovanni Merlini lascia la politica
Il candidato del PLR non è riuscito a conservare il seggio lasciato vacante da Fabio Abate. Caprara: «Mi assumo la responsabilità di questo risultato»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile