Pompieri di Bellinzona
+1
BELLINZONA
20.05.19 - 18:040

La grande famiglia dei pompieri di Bellinzona festeggia 190 anni

All'evento, svoltosi domenica al Mercato Coperto di Giubiasco, hanno partecipato oltre 500 persone

GIUBIASCO - Si è svolta ieri, presso il Mercato Coperto di Giubiasco, la grande festa famigliare per i 190 anni del Corpo Pompieri della Città di Bellinzona.

All’evento hanno partecipato circa 500 persone tra militi attuali ed ex militi e rispettivi famigliari.  «La giornata - sottolinea il Corpo in una nota - si prefiggeva di festeggiare il nostro 190° compleanno con tutti coloro che nel corso degli anni hanno prestato servizio nel Corpo Pompieri più longevo del Ticino. L'obiettivo è stato raggiunto e la festa ha avuto un enorme successo».

Il Corpo ci tiene particolarmente a sottolineare il concetto di "famiglia pompieristica". «Benché la missione primaria dei pompieri sia quella di intervenire in caso di urgenza, primordiali rimangono il senso di appartenenza al Corpo, la condivisione di valori comuni e lo scambio
intergenerazionale di esperienze. Come pure il coinvolgimento delle famiglie dei militi nella vita sociale del Corpo Pompieri».

La festa svoltasi domenica ha contribuito a rafforzare tutto questo. «Più generazioni di militi hanno potuto entrare in contatto, scambiarsi opinioni ed esperienze pompieristiche, rievocare vecchi ricordi, parlare delle sfide future o semplicemente fare quattro chiacchiere davanti a un ottimo piatto di gnocchi al ragù».

Degna di nota è stata inoltre la torta di compleanno: «500 porzioni di deliziosa crema con frutti di bosco adagiate su una struttura in legno costruita per l’occasione da due militi del Corpo cittadino». Alla festa erano presenti pure una settantina di bambini; giovane generazione di pompieri del futuro alla quale è stato dedicato un concorso di disegno. La giornata è stata allietata dalle note della Musica cantonale pompieri Ticino, che ha intrattenuto gli ospiti con un bellissimo concerto.

Pompieri di Bellinzona
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Senza misure niente deroga»
L’OCST controllerà l’applicazione rigorosa delle norme a protezione della salute dei lavoratori
CANTONE
1 ora
Disinfettanti prodotti “in casa” e gratis
Paolo Rezzonico utilizza il suo birrificio per produrre etanolo a partire da tre semplici ingredienti
CANTONE
3 ore
Le reclute di Losone «pronte per un'eventuale chiamata»
I neoformati del corso di sanitari d'unità «potranno entrare in servizio se necessario» a partire dal prossimo 3 aprile
CANTONE
4 ore
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
BERNA
6 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
8 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
9 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
10 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
19 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
21 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile