Immobili
Veicoli
Foto: Tiraboschi/DeMarchi
Il sindaco Alain Scherrer con alcuni dei promotori
+3
LOCARNO
18.05.19 - 08:580

Oltre 1'000 firme per valorizzare e rilanciare la Città Vecchia

E ora c’è anche la petizione online

LOCARNO - La Sezione di Locarno del Partito Socialista e i Verdi del locarnese comunicano di aver consegnato oggi al Municipio di Locarno, per tramite del Sindaco Alain Scherrer, un primo pacchetto di 1'070 firme per la petizione “Valorizziamo e rilanciamo la Città Vecchia di Locarno!”. La petizione è stata rilanciata anche online.

L’obiettivo è chiedere un centro storico a misura d’uomo, al passo con i tempi e con un freno al traffico motorizzato di transito.

«Per ridar lustro al centro storico - sostengono i promotori - occorre una visione propositiva e rivolta al futuro, che da un lato conduca a eliminare il traffico motorizzato superfluo (in particolare quello di transito) e dall’altro porti a investire in spazi di qualità e in un servizio di trasporto pubblico di prossimità, con l’obiettivo dichiarato di valorizzare e rilanciare il quartiere».

I promotori invitano il Municipio a prendere atto di questi auspici democraticamente e legittimamente espressi dai firmatari della petizione e chiedono che l’esecutivo ne tenga debitamente conto nel pianificare il futuro del quartiere.

Foto: Tiraboschi/DeMarchi
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 2 anni fa su tio
A volte mi chiedo se ci sia un alfabetismo di ritorno generalizzato. Ma chi parla di pedonalizzazione? Si chiede unicamente di introdurre delle misure che tolgano soprattutto il traffico parassitario di transito a tutto beneficio della popolazione e dei commerci. Ma quando non si vogliono capire le cose è più facile fare interpretazioni astruse. Piazza Grande: c'era una volta un progetto dell'arch, Snozzi per la sua riqualifica, ma le amministrazioni liberalpipidine lo hanno confinato in un cassetto. I commercianti, infine, devono rendersi conto che se i commerci languono, le motivazioni sono ben diverse da quelle che si continua a mercanteggiare.
Fran 2 anni fa su tio
Prima l'hanno fatta morire, idem per la città, piazza grande morta, negozi vuoti, idem Ascona. Mo cercano di farla rinvenire?? E come? È tardi. Troppo tardi! Noi oramai abbiamo perso l'abitudine di recarci in città. Al.max andiamo ai centri commerciali, ogni tanto mercato Belli, qlc.volta Lugano. Locarno e Ascona sono due città morte, anzi fatte morire parecchi anni fa. Chi c'ha voglia di ritornare? Chiudetele del tutto e mettete in pace lanima. E fatela pagare ai politici "lungimiranti" che hanno voluto l'autosilo Locarno :-)))). Un autentico böcc in l'acqua! Con la tassa di Zali sono diventati un SALASSO: 4h 15 fr! Ai centri commerciali trovi tutto ed i posteggi sono gratis ;-)
vulpus 2 anni fa su tio
Ecco la ricetta per vuotare ulteriormente questo quartiere. Enunciazioni e promesse farlocche, parole emotivamente coinvolgenti. Realtà, più nessuno va a raggiungere questo quartiere. Chiedete ai commercianti e a chi ha una attività in questo quartiere ,prima di perseverare in esperienze dannose
Ben8 2 anni fa su tio
Benissimo, così spingiamo ancora un po‘ di potenziali clienti ai centri commerciali....
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Vogliono uccidere la Citta`Vecchia c osi come hanno ucciso la piazza grande di Locarno.Fermiamoli prima che sia troppo tardi.
miba 2 anni fa su tio
Mi scuso per la franchezza ma prima di "paciugare" ulteriormente Locarno e se volete veramente valorizzare la città vecchia andate prima in luoghi in cui l'attrattività dei centri storici funziona, osservate, prendete appunti ed imparate da chi realmente e concretamente ha già avuto e risolto BENE il problema
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
3 ore
Il Ceresio è da livello B... una secca da record
Non piove da mesi, il bacino è ai minimi storici e tra i proprietari di imbarcazioni cresce il malcontento
CANTONE
4 ore
Nessun distretto sfugge ai radar
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 31 gennaio al 6 febbraio
CANTONE
6 ore
Droni peggio degli avvoltoi: rischiano di rovinare il nido del Gipeto
«Lasciamo tranquilli questi rapaci» è l'appello lanciato da Ficedula ai disturbatori
FOTO
BELLINZONA
9 ore
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
9 ore
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
13 ore
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
22 ore
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
1 gior
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
1 gior
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
1 gior
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile