TiPress - foto d'archivio
LOCARNO
08.05.19 - 17:480
Aggiornamento : 09.05.19 - 08:26

Condannati i “picchiatori del Locarnese”

Pene tra 25 e 30 mesi. Decisa «una chance» per il 22enne tedesco, che non sarà espulso

LOCARNO - Avevano detto di voler finalmente condurre una vita diversa e trovarsi un lavoro. Ma il rischio di recidiva è alto. Così la Corte delle Assise criminali - come riferiscono alcuni media - ha deciso che i tre “picchiatori del Locarnese” dovranno restare in carcere.

Il 19enne è stato condannato a 2 anni e 6 mesi, il 20enne - cresciuto con lui nella zona - a 2 anni e 4 mesi. Entrambi dovranno sottoporsi al trattamento ambulatoriale in carcere. 2 anni e 1 mese, invece, per il 22enne di passaporto tedesco ma residente da tempo nella regione. Il giudice Francesca Verda Chiocchetti ha annunciato la rinuncia alla sua espulsione, per dargli «una chance», considerati i legami familiari e la dichiarata volontà di cambiare vita.

Nella regione erano diventati tristemente noti come il trio dei "picchiatori del Locarnese". La lista dei reati commessi tra aprile 2017 e l'estate del 2018 è lunga. Furti (di cui uno tentato in chiesa), aggressioni, consumo e spaccio di droga e guida senza licenza. Accanto a loro anche una ragazzina con meno di 16 anni che ha intrattenuto rapporti sessuali (consenzienti) con due dei componenti del terzetto. Nei giorni trascorsi in carcere (in regime di espiazione anticipata della pena) dopo l’arresto, i tre hanno espresso la volontà di redimersi.

Gli avvocati difensori non ricorreranno contro la sentenza.

4 mesi fa Il trio di picchiatori vuole redimersi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
5 ore

La foca in arancione per una buona causa

Anche la capitale ha partecipato alla campagna lanciata dall’OMS con l’iniziativa “Illumina un monumento” nella Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti

LUGANO / ITALIA
9 ore

Una ditta luganese vuole assumere 400 persone a Napoli

Il discusso stabilimento Whirlpool nel capoluogo campano verrà ceduto alla Prs, una "misteriosa" società con sede sul Ceresio. Che promette di mantenere tutti gli impieghi

CANTONE
11 ore

Abusi al Dss: la nomina fa discutere

Il governo propone ai vertici dell'Azienda cantonale dei rifiuti un ex funzionario coinvolto in uno scandalo sessuale. Dadò invoca un'inchiesta parlamentare

FOTO
CANTONE
13 ore

Fungiatt dispersi in valle Morobbia, ma è un'esercitazione

Positiva la collaborazione tra la colonna di soccorso di Bellinzona e l'unità cinofila SAS

CONFINE / SVIZZERA
15 ore

Svizzero truffato. Il falso intermediario sparisce con la provvigione per lo chalet

L'anziano è rimasto con in mano un pugno di mosche, e una valigetta piena di denaro falso

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile