In rosso le zone nelle quali si è registrato il maggior numero di incidenti
LUGANO
07.05.19 - 15:340
Aggiornamento : 19:26

Incidenti, ecco dove i centauri rischiano di più

Per un motociclista il rischio di incidente grave o mortale è 50 volte quello di un automobilista. Parte la campagna di prevenzione "Ok Biker"

LUGANO - Con l’inizio della bella stagione aumenta la circolazione di motoveicoli sulle strade e, con essa, aumentano purtroppo gli incidenti che coinvolgono i centauri.

Dal 2015, gli incidenti in moto a Lugano sono costantemente diminuiti, tuttavia le conseguenze di questi incidenti possono essere molto gravi per i motociclisti.

Stando all’Ufficio Prevenzione Infortuni (UPI), per ogni chilometro percorso a bordo di una motocicletta il rischio di rimanere coinvolti in un incidente della circolazione grave o mortale è di circa 50 volte superiore rispetto agli occupanti di autoveicoli e il 30% circa dei feriti gravi e dei morti nella circolazione stradale è rappresentato da centauri.

A Lugano, la percentuale di centauri con ferite gravi nella circolazione stradale è purtroppo sensibilmente maggiore.

Ecco alcuni dati sugli incidenti con motoveicoli a Lugano negli ultimi quattro anni (dal 2015 al 2018):

- 72 incidenti con ferimento grave;
- 73 feriti gravi - il 51% di tutti i feriti (143);
- Si tratta, in media, di 1 ferito grave ogni 20 giorni;
- 1 centauro deceduto.

Mesi e giorni a rischio - I mesi statisticamente più a rischio iniziano ad aprile, ma è settembre quello in cui a Lugano avviene il maggior numero di incidenti, che si verificano soprattutto tra mercoledì a venerdì (il piccol mercoledì, che conta quasi il doppio degli incidenti del lunedì).

Nella giurisdizione di Lugano si constatano in particolare 15 luoghi in cui, dal 2015 al 2018, è stata notata una certa concentrazione d’incidenti con motoveicoli.

Gli stessi sono:


In rosso le zone nelle quali si è registrato il maggior numero di incidenti

- Cadro: su Via Circonvallazione, da Via Ponte di Valle.
- Viganello: Via Pazzalino, in particolare presso la rotatoria con Via la Santa.
- Cassarate: la Via al Lido, tra Via Molinazzo e Via del Tiglio.
- Pregassona: Via Alla Bozzoreda, specie all’intersezione con Via Giovanni Maraini. e Via Ceresio fino all’intersezione con Salita Viarno.
- Centro: Viale Carlo Cattaneo, in prossimità del Ponte sul fiume Cassarate.
- Centro: Via Serafino Balestra.
- Centro: Corso Elvezia, in particolare presso l’intersezione con Via Bossi.
- Centro: Via Zurigo, alle intersezioni con Via Monte Carmen e Via Maderno.
- Centro: Via San Gottardo, presso il tunnel di Besso.
- Molino Nuovo: Via Trevano, dallo Stadio a Via Vignola.
- Besso: tra Via Manzoni e il Piazzale di Besso.
- Loreto: Intersezione Via Maraini/ Via Motta.
- Loreto: ultimo tratto di Via Maraini verso Via Riva/ Via Mazzini.
- Loreto: Via Calloni, verso lo svincolo di Lugano Sud.
- Barbengo: Via Casoro.

Campagna di prevenzione “OK BIKER” - Sulla scorta della situazione constatata, la Polizia Città di Lugano, con il contributo materiale dell'Ufficio Prevenzione Infortuni (UPI), organizza una campagna di prevenzione degli incidenti in moto denominata “OK BIKER”.

La campagna si rivolge ai centauri, con lo scopo di ridurre il numero d'incidenti in moto.

Si vuole rendere attenti i motociclisti sui pericoli, educandoli in particolare sui comportamenti corretti per prevenirli, grazie ai consigli dell'UPI nell'ambito della loro campagna "Bikexperts «Stayin’ Alive".

La campagna “OK BIKER” si terrà in tre fasi, in corrispondenza dei mesi più rischiosi per le moto:

Nel mese di maggio, dal 9 al 23, si effettuerà un’informazione mirata ai motociclisti sulla strada, presso a determinati posti di controllo, prevalentemente diurni.

Nel mese di giugno, dal 3 al 21, la campagna di prevenzione si svolgerà con dei posti di controllo in varie fasce orarie. La polizia, effettuerà in particolare i dovuti accertamenti, rivolti essenzialmente alla sicurezza della circolazione (stato delle licenze; stato tecnico e sicurezza del veicolo; stato del conducente; ecc.) e le infrazioni saranno sanzionate.

In una terza e ultima fase, nel mese di agosto, dal 26 al 31 – si riproporrà un'informazione pubblica tramite un comunicato stampa e si effettueranno dei controlli mirati come nella seconda fase.

Obblighi del motociclista - Quali sono gli obblighi principali di comportamento per i motociclisti per la loro sicurezza?

- Mantenete un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri utenti della strada.
- Indossate un casco di protezione omologato.
- Evitate i sorpassi oltre la linea di sicurezza e/o in prossimità di curve e passaggi pedonali.
- Conservate il posto in colonna ferma.
-Rispettate i limiti di velocità.
- Accendete le luci anabbaglianti anche di giorno.
- Evitate rumore eccessivo e molesto modificando tubi di scarico o levando i silenziatori.

Consigli:

- Aspettatevi in ogni momento di non essere visti.
- Adottate una guida difensiva, preventiva e rispettosa delle norme.
- Non sopravvalutate le vostre capacità, in particolare se guidate un motoveicolo pesante e/o potente.
- Indossate, oltre al casco, un buon equipaggiamento di protezione, anche su tragitti brevi.
- Guidate solo motociclette dotate di sistema antibloccaggio e di sistema di frenata integrale.

Ulteriori consigli nel sito web della campagna «Bikexperts «Stayin’ Alive».

Commenti
 
Luca Failla 7 mesi fa su fb
🤘🏻tiè!
Paolo Antognini 7 mesi fa su fb
Certo, se sulle strade ci fossero meno automobilisti idioti...
Lucadue 7 mesi fa su tio
E che dire di quegli automobilastri che sono convinti che tutti gli Scooter SI DEVONO SORPASSARE?
volabas 7 mesi fa su tio
sono un biker da anni , e i grossi rischi li ho sempre corsi a causa di errori degli automobilisti; ammetto ci sia qualche motociclista che va sopra le righe, ma guardate le statistiche nazionali e vedrete che circa l'80% degli incidenti è causato da distrazioni di conducenti auto ( di cui 60% impediti che non dovrebbero guidare neanche un triciclo)
Riccardo Forza 7 mesi fa su fb
Debby D. Balest 7 mesi fa su fb
Io sono sia automobilista che scooterista. Conosco i pericoli che incontro sia quando sono in macchina che quando sono in scooter. Quando guido l'auto devo mettere in conto che ci sono in giro anche i motociclisti e cercare di capire quali possano essere le loro mosse. Stesso quando sono in scooter devo fare attenzione alle auto. Purtroppo però è anche normale che l'errore ci possa essere. 😥 senza calcolare che certa gente è proprio ignara dei pericoli che ci sono sulle strade. Sia chi gira in auto sia chi gira in moto.
Mara Grisoni 7 mesi fa su fb
Certi ti arrivano sotto il culo a fuoco e se per sbaglio tocchi il freno li ammazzi..
Lolly Rovere 7 mesi fa su fb
La maggior parte degli incidenti in moto sono causati da automobilisti.... ma anche i motociclisti a volte, suoerano in rotonda, e tra la colonna ferma... certi azzardi non vanno fatti.... ma tutti dovrebbero prestare maggior attenzione..... ed a chi usa il telefono al volate: METTETEVELO DOVE NON BATTE IL SOLE!!! OPPURE USATE IL VIVAVOCE CHE DUBITO CHE SULLE AUTO DI NUOVA GENERAZIONE NON CI SIA BLUETOOTH!!!
senzapretese53 7 mesi fa su tio
considero che questi "centauri dilettanti" non prestino abbastanza attenzione agli altri utenti della strada. Vista l'esperienza vissuta e osservato il loro comportamento che ritengo molto "aggressivo" dovrebbero fare maggiori controlli su di loro.
Paolo Mac 7 mesi fa su fb
Si ma educazione anche e soprattutto degli automobilisti che x il 70% sono degli impediti!
Ivan Parigi 7 mesi fa su fb
La campagna immagino é rivolta agli automobilisti ... giusto?
Davide Carucci 7 mesi fa su fb
Ma svegliatevi che la maggior parte delle volte sono gli automobilisti che causano gli incidenti ai motociclisti
Gustavo Saladino 7 mesi fa su fb
Buenas rutas buenas rutas para todos los moteros del mundo desde buenos aires Argentina
batterfly 7 mesi fa su tio
Sta mattina era sul altezza della Via Zurigo ,ho fatto passare un Automobile per scendere in Centro,essendo che cera il semaforo rosso,non mi costava niente fare passare l'auto,mi e sorpassato una moto ,alla destra. Per fortuna l'automobilista lo ha visto. Ci mancava poco
Stefy La Bernese 7 mesi fa su fb
amo le moto, ho fatto 7 anni da pendolare da e verso il mendrisiotto negli orari di punta nel traffico intenso rischiando la vita ogni giorno per automobilisti idioti irrispettosi delle leggi stradali, primo tra tutti l utilizzo del cellulare... Ora basta a malincuore ho venduto la moto perché ho una bimba piccola, ho rinunciato perché le strade sono diventate troppo pericolose..ma non per colpa dei biker,prendetevela con le 4 ruote é ora di piantarla con ste baggianate!
Lore Cara 7 mesi fa su fb
Obblighi del motociclista - Quali sono gli obblighi principali di comportamento per i motociclisti per la loro sicurezza? ... - Evitate rumore eccessivo e molesto modificando tubi di scarico o levando i silenziatori. 😂😂😂😂 Quindi ci fermerete ad ogni blocco e per la NOSTRA sicurezza ci farete la multa per lo scarico non omologato? 😂😂😂
Paolo Mac 7 mesi fa su fb
Lore Cara già, sembra sia la cosa che disturba maggiormente! Fosse poi solo per i tubi.......ma stressano anche x le frizioni😱 Lo dico da monsterista.......mi hanno tolto la voglia di andare in moto!
Roberto Wagenbauer 7 mesi fa su fb
Loud Pipe Save Life !! E ciò è un dato di fatto incontestabile , che la cosa piaccia o meno 🙂
Sandrini Sirio 7 mesi fa su fb
Che bello senza incidente, ci pensate ? La disoccupazione dal 2 / 3% aumenterebbe al 60 / 70%. Purtroppo sarebbe la realta' con Ospedali vuoti. Comunque da moto iclista vi sono troppi deficenti che eseguono sorpassi di colonne a destra e sinistra da far rabbrividire incurabile dei pericoli e dalle norme piu' elementri da rispettare. Non siamo piu'negli anni 70 / 80 do e i veicoli erano ben pochi e certe a acrobazie in moto si potevano anche fare. Questa mia opinione va principalmente z chi guida quelle vasche da bagno di Scooter, manca solo di trovarli sul tetto dell'auto e non rispettino nemmeno l'incrocio con le moto. dal 2/3% aumenterebbe al 60/70% ll' 80% sulla popolazione
Paolo Mac 7 mesi fa su fb
Sandrini Sirio beh....non è che gli ospedali sopravvivono grazie agli incidenti Comunque, da automobilista, ma ancor prima motociclista e ciclista credo che gli idioti esistano in tutte le categorie. La differenza sta nelle dimensioni del danno subito in seguito ad un incidente.....chiaramente i soggetti esposti maggiormente sono motociclisti e ciclisti Per questi ultimi le strade sono davvero dei gironi danteschi!
Flavio Zana 7 mesi fa su fb
ma tutti questi eroi “biker della domenica” dove hanno imparato tutti a viaggiare tra le macchine in colonna e a immettersi a caso per arrivare primi al semaforo? dove sono i motociclisti che correggono questi asini? sono sempre gli altri.. pensateci quando domani passerete e vedrete altri intrufolarsi per guadagnare qualche metro e qualche secondo. chi non rispetta le regole della strada mette in pericolo se stesso e gli altri, ipocriti.
Francesco Sganga 7 mesi fa su fb
Flavio Zana gli asini sono gli automobilisti che fanno di tutto invece di fare l’unica cosa sensata ossia guidare. Quindi non scriviamo fesserie per favore
Flavio Zana 7 mesi fa su fb
Francesco Sganga sei incoerente, l’hai appena scritta.
Francesco Sganga 7 mesi fa su fb
Flavio Zana incoerente??? Vabbè lasciamo perdere... tempo sprecato
Roberto Wagenbauer 7 mesi fa su fb
Flavio Zana cercava un Bikers che in oltre 35 anni ha mandato a quel paese molti possessori di motociclo o scooteristi per il loro comportamento sulle strade o per il loro modo di fare cavolate con le 2 ruote , eccomi sono qui presente e in molti mi odiamo perché da vero "bikers" non approvo chi possiede un motociclo senza amore per esso e lo utilizza alla cazzo ;-) Non facciamo di tutta un erba un fascio vi sono veri amanti motociclisti e vi sono semplici possessori di motociclo che di fatto lo hanno solo ed unicamente per convenienza dunque arrivare prima , non fare colonna e altre cose !!
Flavio Zana 7 mesi fa su fb
Roberto Wagenbauer finalmente qualcuno che condanna gli asini che non rispettano le regole stradali.
Francesco Minoggio 7 mesi fa su fb
Alessandro Minoggio
andytt 7 mesi fa su tio
Che strano dove ci sono gli incroci principali avvengono più incidenti! E guarda caso dove si formano le colonne... Puntualmente superate a destra e sinistra....
JoeBar Agostini 7 mesi fa su fb
Le moto sono troppo silenziate, spesso nn ci si accorge di averle dietro ( le mie sempre senza DB killer )
Luca Civelli 7 mesi fa su fb
Ottima notizia. Occhio agli scarichi: non c’è praticamente una sola moto che sia in regola e il rumore è dannoso per la salute tanto quanto l’inquinamento atmosferico.
Teo Di Salorino 7 mesi fa su fb
Luca Civelli ???? Abbi rispetto di tutti quei motociclisti che ti leggono e che rispettano le leggi invece di sparare la prima genialata che ti viene in mente
Riccardo Forza 7 mesi fa su fb
ma sbaglio o esistono anche gli scarichi omologati ?
Roberto Wagenbauer 7 mesi fa su fb
Loud Pipe Save Life !! E ciò è un dato di fatto incontestabile , che la cosa piaccia o meno 🙂
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Ma si sono accorti che nel 90% delle volte è colpa degli automobilisti? Fare una campagna di prevenzione dedicata agli automobilisti insegnandogli che ci sono anche le moto sulle strade no?
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Desmo Wild 👏🏻😇👍🏻
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Desmo Wild se solo ci fosse più gente che ragiona così come lei , sarebbe davvero un gran bel passo in avanti
Alberto Pera 7 mesi fa su fb
aspetta aspetta...per caso questi automobilisti sono quello che se la prendono coi ciclisti..??
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
No no, indistintamente moto, scooter, biciclette. Gli automobilisti spesso, troppo spesso sono distratti e spesso agli incroci guardano due o tre volte ma prima che partono passano decine e decine di secondi perché troppo lenti.
Vincenzo Surace 7 mesi fa su fb
Desmo Wild ma vaaaaaaaa la colpa è nostra, nn di quello che legge il giornale mentre guida o di quello che parla ai figli girando la testa verso dietro e neanche di quello che si fa strallazzare dalla compagna con il sedile praticamente reclinato indietro (situazioni viste di persona in autostrada) poi chiaro che molti motociclisti sono degli irresponsabili e si questo nn si discute, ma qui sembra che la colpa sia solo la nostra passione x le due ruote
Vincenzo Surace 7 mesi fa su fb
Desmo Wild settimana scorsa in autostrada una ragazza a 60 km/h in autostrada mi stava arrivando addosso mentre la stavo superando... la poverina nn mi aveva visto ma se n è accorta quando le ho sclerato contro mentre guidavo... praticamente il cellulare l ha fatto volare sul altro sedile in un nano secondo
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Vincenzo Surace perché mai visto donne che si truccano davanti allo specchietto nel mentre che guidano o uomini che si radono
Vincenzo Surace 7 mesi fa su fb
Desmo Wild nn volevo fare troppo lungo l elenco 🤣🤣🤣🤣🤣 Buona strada 🏍✌🏻 Buona strada a tutti i motociclisti
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Ricordo un amico poliziotto molti anni fa, aveva un Ducati 748 o comunque serie tamburini, dopo due anni che era in polizia ha venduto la moto dicendomi che ogni 3 per due gli incidenti c’erano in mezzo motociclisti, e nella maggior parte dei casi la colpa non era loro. (Detto da un poliziotto della cantonale) diversi anni fa
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Desmo Wild Questo conferma quello che sostengo che i mezzi più deboli sono sempre le due ruote che sia una bici o una moto la cosa non cambia la mentalità di chi guida le macchine deve cambiare e questo succede spesso chi guida entrambi sa bene che anche se si va in macchina gli specchietti vanno guardati sempre tutti come anche il non tagliare le curve ecc..,
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Victoria Maria Navarro anche il semplice fatto di quando un auto e in colonna, che c..o ci vuole a spostarti tutto sella destra e lasciare un buon corridoio per le moto senza che debbano per forza oltrepassare la riga, mettendosi in pericolo
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Desmo Wild piccoli dettagli che fanno enormi differenze il buon senso non è da tutti purtroppo
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Victoria Maria Navarro già
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Desmo Wild io rispetto tutti gli utenti della strada, dal pedone al torpedone. Quindi se sto al centro della carreggiata quando sono in colonna rispetto innanzitutto il ciclista che ha il diritto (e dovere) di passarmi a destra senza portarmi via lo specchietto. Ma rispetto anche il motociclista che, come da codice della strada, dovrebbe stare in colonna come tutti gli altri. Mi rendo conto che le due ruote, insieme ai pedoni, sono la categoria più debole in circolazione però molto spesso grazie a questa scusa assisto a manovre assurde e al limite del suicidio. La inviterei a fare un giro con me in auto sulla A2 negli orari di punta o a passare un gradevole tardo pomeriggio nel Mendrisiotto per rendersi conto che troppo spesso chi siede sulla sella gioca con il fuoco.
Desmo Wild 7 mesi fa su fb
Marco Grandi non si preoccupi, che in autostrada ci viaggio spesso anche io e in orari di punta, oltretutto mi capita di passarci con veicoli di parecchie tonnellate. Conosco molto bene il traffico ticinese, non mi serve venire con lei a vedere. Detto ciò il ciclista che sorpassa sulla destra laddove non c’è una corsia ciclabile è più pericoloso di un ciclista, scooterista o motociclista che sorpassa sulla sinistra. Tant’è vero che ho avuto la fiancata dell’auto rigata da un ciclista che ha sorpassato sulla destra. Quindi, se c’è una corsia ciclabile è giusto che stia sulla destra, laddove non c’è non vedo perché non può passare sulla sinistra. Anzi, sorpassando a sinistra ha un contatto visivo con chi è nell’auto tramite lo specchietto, quindi può capire e vedere se è stato visto o meno
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Desmo Wild il tasto più dolente i motociclisti ammirevoli le tue risposte 💪🏻
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Desmo Wild le norme dettate dal codice stradale non vanno ad interpretazione del singolo o a convenienza della situazione. Motociclisti / scooteristi in colonna ferma stanno fermi come gli altri, così come i ciclisti se non hanno sufficiente spazio sulla destra. Ecco per cui è più corretto lasciare più spazio a destra piuttosto che favorire chi non potrebbe sorpassare. Però ognuno è libero di infrangere la legge purché se ne assuma le conseguenze.
Jasmine Longhi 7 mesi fa su fb
Desmo Wild la destra....beata sconosciuta...
Alessandro Ale Marra 7 mesi fa su fb
una grattatina non guasta, anche gli aerei cadono, e i ciclisti vengono investiti, i treni deragliano, e le auto si cappottano, se guidi con la testa sulle spalle, dovresti limitare questa percentuale.
Sarah Chiaramonte 7 mesi fa su fb
Alcuni sorpassi sono un po’ tanto azzardati, specialmente nel traffico intenso in entrambe le direzioni...
Alessandro Kom 7 mesi fa su fb
Sarah Chiaramonte Magari non usare il cellulare per inviare messaggi e fare conversazione mentre si guida l’automobile.
Sarah Chiaramonte 7 mesi fa su fb
Alessandro Kom se fosse solo il cellulare (auto) il problema, il numero di incidenti in auto sarebbe simile a quello in moto
miba 7 mesi fa su tio
Ho capito, a Lugano hanno già trovato la scusa/pretesto per fare cassetta
Mary Toschi 7 mesi fa su fb
Controllare chi guida con il telefono no , mi raccomando , scartavetrate i 🌰🌰🌰 ai motociclisti . Il bello e il brutto lo si trova a due tre e quattro ruote .
navy 7 mesi fa su tio
Facciamo pure statistiche, considerazioni, teorie e quant’altro per giustificare controlli e sensibilizzazione a gogò! La realtà è che in questo Ticino, grazie ai motociclisti (forzati come me) ci sono meno colonne ed ingorghi a tutto andare.....Fare cassetta sugli utenti della strada, questa è una certezza. Si bacchetta sempre il piccolo.....
Omar Carbognani 7 mesi fa su fb
Allora , la maggior parte dei luoghi menzionati sono svincoli o incroci , in oltre non è che i motociclisti si scontrano tra di loro e basta probabilmente c è un auto di mezzo , poi è ovvio che quello che ci rimette è il centauro . Però i controlli verranno fatti sui motociclisti come se avessero più colpe ! La realtà è che il motociclista si fa male ma spesso la colpa è di altri 🚙
Anna Marchese 7 mesi fa su fb
Omar Carbognani si casca anche da soli eh... basta un buco in strada.
Omar Carbognani 7 mesi fa su fb
Anna Marchese chiaro , può anche cadertibin testa un asteroide , dico solo che bisogna sensibilizzare tutti e non solo rompere le pelle ai motociclisti come se fossero tutti dei disgraziati , io in 20 anni di 2 ruote ho solo fatto o rischiato incidenti per autisti distratti .
Alessandro Kom 7 mesi fa su fb
Anna Marchese Quindi è colpa del motociclista ? Che ragionamento é il suo ?
Anna Marchese 7 mesi fa su fb
Alessandro Kom non è un ragionamento è la verità! Mi piacerebbe dare ragione a Omar che dice che è sempre colpa degli automobilisti ma chiunque abbia guidato una moto sa bene quanto sia facile cadere o perdere la traiettoria in curve veloci anche senza l’intervento di terzi. Quante volte ho rischiato io, e quante cadute altrui ho visto... purtroppo.
Luca Civelli 7 mesi fa su fb
Omar Carbognani certo che se i motociclisti vanno a 200 dove il limite è 50 gli automobilisti non hanno neanche il tempo di vederli.
Omar Carbognani 7 mesi fa su fb
Anna Marchese mai detto che è solo colpa degli automobilisti dico che spesso lo è
Omar Carbognani 7 mesi fa su fb
Luca Civelli ovviamevte io parlo di incidenti nel rispetto delle regole , io infatti ho evitato molti incidenti perché ho avuto il tempo di fermarmi , nei luoghi citati nell articolo non credo si circoli a 200 .
Perrone Claudio 7 mesi fa su fb
addio, il colpo di grazia... spaventati dalla Polizia per ogni cosa, ora pericolo di morte.. non é che c'è qualche problema di fondo in questo Cantone??? FIGLIOLO ATTENTO A NON
Perrone Claudio 7 mesi fa su fb
PRATICARE LE MOTO!!!
Sì totale Motorsport Svizzera Ja gesamt Motorsport Schweiz 7 mesi fa su fb
Questa Campagna, preve qualcosa anche in merito all'abrogazione dell'art.52 del CdS? La prevenzione si fa anche con i Circuiti!
jena 7 mesi fa su tio
percorro tutti i giorni buona parte delle strade indicate ... tutti i giorni trovi il c...one di turno che non rispetta la segnaletica o il tuo diritto di precedenza... LA ZONA peggiore.... quella dell'università con quei fantastici incroci con precedenza da destra che nessuno rispetta... ma logico.. sempre e solo far prevenzione e cassetta con i motociclisti...
skorpio 7 mesi fa su tio
come diceva il mio maestro di scuola guida, non esistono strade pericolose.... di pericoloso c'è solo la testa umana!!
Chiara Meuli 7 mesi fa su fb
Jonathan Foglia
Jonathan Foglia 7 mesi fa su fb
Chiara Meuli yolo
albertolupo 7 mesi fa su tio
Domanda a chi ci capisce di statistica: 72 incidenti sull'arco di 4 anni (18 all'anno) sono sufficienti per fare una statistica? Vengono menzionati 15 luoghi in cui c'è stata una "concentrazione" di incidenti. Fossero tutti concentrati il quei luoghi, significa una media di 4.8 incidenti per luogo, ovvero 1.2 all'anno… Sì, ok, forse il quei 15 posti occorre fare attenzione. L'anno prossimo accade un incidente da un'altra parte e mi cambia completamente la cartina.
albertolupo 7 mesi fa su tio
@albertolupo ...ma se guardiamo la cartina, sembrerebbe che una buona metà degli incidenti sia avvenuta in un luogo dove non ne sono avvenuti altri (i pallini verde chiaro per conto loro), quindi nei luoghi pericolosi capita un incidente ogni due anni...
bobà 7 mesi fa su tio
a parte l'intelligentissima scoperta che andare in moto è più pericoloso che in auto, molto interessante è la cartina. Chiedo l'ADMIN di pubblicare la cartina del cantone o indicare la fonte, in modo che ogni motociclista possa richiederla; grazie
albertolupo 7 mesi fa su tio
@bobà Guarda il geoportale. Non è la stessa base, ma puoi visualizzare parecchia cose. https://www.astra.admin.ch/astra/it/home/documentazione/dati-sugli-incidenti.html
bobà 7 mesi fa su tio
@albertolupo ottimo link; grazie
Associazione Motociclisti Ticinesi 7 mesi fa su fb
Condividiamo nelle nostre pagine.
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Ma non avete niente di meglio da fare che remare contro i motociclisti?!? Viaggiare in moto.... Rilassa si risparmia benzina si fanno nuove conoscenze si vive di più a contatto con la natura questa è la realtà viaggiare in moto fa più che bene 🏍❤️
Andy Da Silva 7 mesi fa su fb
Victoria concordo ma non sul risparmio di benzina 😂😆
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Andy Da Silva in base ai km che si fanno risultano cmq le meno inquinati 😁
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Fonicamente siete più inquinanti di un treno merci, specie quelle motorette dei ragazzini che per fare un km ci mettono mezza giornata con i decibel di un FA18
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Marco Grandi Se si deve scendere così in basso.... Possiamo parlare delle battere che hanno le biciclette elettriche che fine fanno ma chiaramente se si ragiona così non se ne esce più. Il vero equilibrio sta nel saper usare al meglio i mezzi che si hanno meno mezzi grossi per i privati meno caos sulle strade e questo i centauri lo sanno cosa vuol dire
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Victoria Maria Navarro il mio commento era ironico legato a situazioni che vivo nelle notti d'estate. Non sono mai stato centauro perché con la fortuna che mi ritrovo finirei presto a giocare a carte con gli angeli, ma condivido il fatto che le due ruote usate con testa sono un ottimo mezzo per ridurre il traffico.
Cristina Botta 7 mesi fa su fb
Ma ci prendete tutti per scemi?
jena 7 mesi fa su tio
ma grattatina adesso...
Foxdilollo78 7 mesi fa su tio
@jena Fatto!!
Francesco Sganga 7 mesi fa su fb
Certo che se la gente non usasse lo smartphone mentre guida, anche noi motociclisti avremmo meno problemi
Cristina Botta 7 mesi fa su fb
In moto?
Francesco Sganga 7 mesi fa su fb
Ovviamente mentre guida l'automobile
Victoria Maria Navarro 7 mesi fa su fb
Francesco Sganga 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻
Ross Catarin 7 mesi fa su fb
Francesco Sganga concordo! Da ritiro patente chi guida col cellulare in mano! Così come i motociclisti che sorpassano a destra...
Marco Cimetti 7 mesi fa su fb
Francesco Sganga è morto un mio amico il primo maggio sul lago di Como per colpa di uno che ha fatto inversione in curva con la macchina
Andrea Weber 7 mesi fa su fb
Se le moto la smettessero di superare...
Manuela Quattropani 7 mesi fa su fb
Ho già visto comunque anche motociclisti con lo smarthfon e poi non e'che voi siate santi nella guida!! Tutti i giorni mi capita i vedere infrazioni!!!!!
Marco Schiavetti 7 mesi fa su fb
Motociclisti o scooteristi della settimana?
Debby D. Balest 7 mesi fa su fb
Io li insulto quando sono in scooter 🤬🤬
Arminda Armi 7 mesi fa su fb
Andrea Weber A me non da fastidio chi mi supera ne in moto ne con l auto, fa paura l incoscenza di alcuni.
Francesco Sganga 7 mesi fa su fb
Andrea Weber allora andiamo tutti a piedi
Riccardo Forza 7 mesi fa su fb
se le moto smettessero di accendersi........
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
SAN VITTORE (GR)
53 min
La presunta rapina si rivela una messinscena
La valigetta con un milione di franchi rubata a San Vittore non è mai transitata dai Grigioni. Ora l'uomo afferma di aver mentito sul luogo, ma non sulla rapina
CANTONE
1 ora
Dopo la neve il vento. Fino a 130 km/h
Neve in pianura ancora possibile fino alle 15 di oggi. Sole per il weekend
CANTONE / ITALIA
2 ore
Primo omicidio a 15 anni, condannato Pulice
Riconosciute le attenuanti per il sicario della 'ndrangheta, che aveva aperto diverse attività a Lugano, ora collaboratore di giustizia
LUGANO
3 ore
«Forse con l’eredità di mia nonna riuscirò ad arginare quel buco»
Raffaello Molina, imprenditore legato all’obbrobrio di Breganzona e al caso Adria, ha sul groppone un fallimento da 18 milioni di franchi. Ma ci sono novità
MENDRISIO
13 ore
«Un riconoscimento atteso da anni e che va alla gente»
L'iscrizione delle Processioni nella lista Unesco «non dev'essere un punto d'arrivo» per il presidente Gabriele Ponti. Nadia Lupi di Mendrisiotto Turismo: «Uno stimolo, ma anche responsabilità in più»
CANTONE
16 ore
«Ha ucciso la nonna per darle una lezione»: 18 anni al nipote
L’autore del delitto di Caslano è stato condannato per assassinio. La pena sospesa a favore di un trattamento stazionario
LUGANO
16 ore
Mezzo milione per uno studio: obiettivo lungolago
Il Municipio di Lugano ha licenziato il messaggio per il credito al masterplan. Al via la progettazione
CASTEL SAN PIETRO
17 ore
«A me, il salario minimo non cambia niente»
L'imprenditore Alberto Siccardi sulla soglia dei 19.50 franchi orari
CANTONE / CONFINE
19 ore
Shopping natalizio in Italia? Domenica non ci saranno TILO
Ennesimo sciopero del trasporto ferroviario oltre confine. Non saranno assicurate nemmeno le fasce orarie di garanzia
CANTONE
19 ore
Bimba in affido maltrattata: colpevole
Confermata la condanna a 16 mesi sospesi, pronunciata in primo grado per il tutore legale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile