© Stadler
LUGANO
29.04.19 - 16:200

Tram-treno, i cittadini soddisfatti ma arriva un deciso no

I Cittadini per il territorio del Luganese promuovono le novità sul progetto che rivoluzionerà la mobilità nel Luganese. Ma dicono No al progetto di circonvallazione Agno Bioggio

Le novità e i cambiamenti del progetto Tram Treno del Luganesi presentati lo scorso 18 aprile, incontrano la soddisfazione dell’Associazione Cittadini per il territorio del Luganese, ma c’è un ma.

Partiamo dagli elementi di approvazione. Il primo plauso arriva per la decisione del Dipartimento del territorio che è tornato al progetto originario, progetto che prevede l’uscita in galleria al di sotto dei palazzi EFG. «Una scelta - dice l’associazione - che apre favorevoli prospettive per il riassetto urbanistico del centro città».

Promossa anche l’eliminazione di molti passaggi a livello sul tratto Bioggio Manno dato che «permetterà di allestire un orario stabile e puntuale».

Qualche perplessità è stata mostrata invece per lo smantellamento della linea FLP di collina. «Come abbiamo dimostrato - scrive l’associazione -  la conservazione della linea sarà utile sia per gli utenti del Piano del Vedeggio che per quelli della collina; inoltre il mantenimento non costa più del suo smantellamento». Da migliorare sarebbe inoltro l’assetto Cavezzolo (Bioggio) e l’imbocco della galleria per Lugano. «Continuiamo a sostenere che il progetto prescelto non usa razionalmente l’area strategica posta nel cuore del nuovo polo del Vedeggio e che la soluzione abbruttisce la plaga proponendo vistosi ed evitabili viadotti. Ambedue i fattori negativi si potrebbero superare se si mantenesse il tracciato nella posizione attuale».

L’unica bocciatura alle varie novità Proposte dal Dipartimento del territorio riguarda il progetto di circonvallazione Agno Bioggio, che non soddisfa in alcun modo i Cittadini per il territorio del Luganese. «La procedura per attuarlo sarà ancora lunga ed erta e ci darà l’occasione per esprimere le nostre ragioni e avanzare soluzioni migliori».

Tutto quello che c'è da sapere sul progetto Tram-treno

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
franco1951 2 anni fa su tio
Chissà perché questi qua credono sempre, e dico sempre, di saperne più degli altri su tutto, pensando, anzi, essendo sicuri di essere i migliori.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MAROGGIA
9 ore
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
9 ore
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
FOTO
MASSAGNO
10 ore
Svelato il nuovo look del Lux
Da domani il cinema di Massagno sarà nuovamente aperto al pubblico dopo la ristrutturazione.
MENDRISIO
13 ore
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
15 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
CANTONE
16 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
CANTONE
17 ore
Meno auto, moto, bus e treni (ma più biciclette)
Il Dipartimento del territorio ha pubblicato oggi il rapporto "La mobilità in Ticino nel 2020".
LOCARNO
18 ore
«Volevo aiutare i "piccoli" a sopravvivere»
Economia e Covid: ecco come e perché Katia Roncoroni, 50enne di Losone, si è reinventata influencer marketing.
CANTONE
20 ore
Meno di 30 anni e già con il fegato compromesso
La pandemia ha acutizzato le dipendenze da alcol, che possono sfociare in gravi problemi di salute.
CANTONE
1 gior
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile