Tipress/eoc
CANTONE
29.04.19 - 14:490

Il farmaco giusto al paziente giusto

Il professore Alessandro Ceschi, direttore medico e scientifico dell'ISFSI è stato chiamato a far parte del Comitato direttivo nazionale del Gruppo Svizzero di Farmacogenomica e Terapia Personalizzata

BELLINZONA - Oggi la medicina punta sempre di più a individuare il farmaco giusto da somministrare al paziente giusto, riuscendo in questo modo ad aumentare l’efficacia e la sicurezza, diminuendo il rischio di effetti collaterali. A livello nazionale, ad occuparsi di questa tematica è il Gruppo Svizzero di Farmacogenomica e Terapia Personalizzata (Swiss Group of Pharmacogenomics and Personalised Therapy).
Il professor Alessandro Ceschi, direttore medico e scientifico dell’Istituto di Scienze Farmacologiche della Svizzera Italiana (ISFSI), è stato chiamato a far parte del Comitato direttivo nazionale di questo gruppo di specialisti. «Questa nomina potrà contribuire a consolidare l’ISFSI come centro di competenza riconosciuto a livello svizzero anche nel campo della farmacogenomica, ampliando inoltre la rete delle collaborazioni, in particolare con gli ospedali universitari» commenta oggi l'Eoc.

I progressi della medicina hanno permesso di constatare che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo a un determinato farmaco: la somministrazione del medesimo preparato può avere un buon risultato su una persona, un effetto nullo o trascurabile su un’altra e addirittura un effetto avverso su una terza persona. Queste risposte così diversificate possono essere determinate da fattori legati a una predisposizione genetica del paziente. La farmacogenomica è una disciplina relativamente recente, che si occupa proprio di studiare i rapporti che possono intercorrere tra i farmaci e le particolarità genetiche della persona cui sono somministrati. In questo modo è possibile ottimizzare l’uso dei farmaci: da un lato riducendo i rischi e gestendoli in modo più efficiente, dall’altro migliorando l’efficacia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PONTE TRESA
5 ore
Scontro al passaggio a livello: traffico in tilt
Un tamponamento è avvenuto questa sera sulla cantonale verso Ponte Tresa, presso i binari dell'FLP
ISONE
8 ore
«Tutto liscio» al carnevale, per ora
Dal "Carnevaa di Locc" un bilancio positivo. «Le regole di sicurezza hanno funzionato»
FOTO
BELLINZONA
11 ore
La Città dei mestieri è infine realtà
La struttura di Viale Stazione è stata inaugurata oggi. L'apertura ufficiale è attesa per lunedì
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
16 ore
Le fiamme distruggono il tetto di una casa a Cugnasco
L'incendio è divampato questa notte in via Vaslina. Nessuno è rimasto ferito
ASCONA
1 gior
Raccogliere la plastica? «Non ne vale la pena (per ora)»
Il Municipio di Ascona risponde al malcontento dei cittadini per la mancata organizzazione del servizio
ISONE
1 gior
L’incendio sul Monte Tiglio causato da un’esercitazione militare?
Un caso analogo si sarebbe già verificato nel 1994, come ricorda un testimone
CANTONE
1 gior
Coronavirus, in Ticino siamo pronti?
Il medico cantonale Giorgio Merlani incontra gli enti d'intervento per elaborare un protocollo. «Niente panico»
FOTO
BELLINZONA
1 gior
La Birreria Bavarese cambia, ma non muore
Dopo quarant'anni la famiglia Lazzarotto-Romano ha deciso di lasciare lo storico locale di Viale Stazione. Già trovato chi subentrerà
BELLINZONA
1 gior
Bus fermato sull'A2, dentro c'erano 40 piccioni vivi
Il controllo è stato effettuato ieri nell'area di sosta di Bellinzona. I volatili erano destinati a una gara
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile