CANTONE
19.04.19 - 18:000
Aggiornamento : 18:31

«Il nostro impegno totale a favore degli ex dipendenti del Gdp»

La replica di syndicom dopo le critiche giunte da Atg: «Anche voi non siete in condizione di svolgere un ruolo di verifica dei dati e di certificare le effettive donazioni versate»

LUGANO - «Non una critica all’operato della Commissione, ma un dato di fatto incontestabile». Dopo la dura presa di posizione di ieri dell’Associazione ticinese dei giornalisti (Atg), arriva la replica di syndicom. Il tema è quello della ridistribuzione dei soldi raccolti per aiutare gli ex dipendenti del Giornale del Popolo e dell’Associazione creata dalla Curia per concedere tali aiuti (vedi articoli allegati).

Un ruolo non decisionale - Nodo del contendere la Commissione ad hoc (costituita dai sindacati, dall’Atg e da rappresentanti dei dipendenti del GdP) ed è sui poteri di quest’ultima che syndicom conferma il proprio punto di vista: «Ribadiamo che il ruolo della Commissione è consultivo e non decisionale». Senza far polemica, il sindacato dei media e della comunicazione ribadisce quelli che sono stati, a suo dire, i margini d’azione della Commissione: «Confermiamo l’impossibilità di certificare le effettive donazioni versate al fondo di solidarietà, un compito questo che spetta unicamente al comitato dell'associazione, di cui le associazioni di rappresentanza del personale non fanno parte. Anche Atg  dunque, come syndicom, non è in condizione di poter svolgere un ruolo di verifica dei dati».

Fino all'ultimo centesimo - Non si tratta perciò, prosegue il sindacato dei media, «di una critica all’operato della Commissione bensì di un dato di fatto incontestabile. Stupisce pertanto il senso delle critiche di Atg. Esprimiamo piena fiducia nell’operato della Commissione di cui facciamo parte e testimoniamo, come già detto in precedenza, la bontà del lavoro svolto. Ribadiamo inoltre l’assoluta e totale fiducia nella Curia. Continueremo a vegliare, come abbiamo sempre fatto, affinché tutti i soldi entrati, fino all'ultimo centesimo, siano utilizzati a favore agli ex dipendenti GdP. Le nostre azioni sindacali sono sempre state impostate affinché questo obiettivo potesse venir raggiunto nel minor tempo possibile, nel loro esclusivo interesse».

Una Pasqua riflessiva - In conclusione, dopo aver ribadito che «si impegna e si impegnerà sempre a favore degli ex dipendenti del Giornale del Popolo», syndicom porge il rametto d’ulivo: «Cogliamo l’occasione per augurare ai colleghi di Atg una buona, serena e riflessiva Pasqua».

1 mese fa «Polemiche inutili. Siamo vicini al milione di franchi»
1 mese fa L'ultimo atto di fede degli ex GdP
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
30 min

Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston

Precetto e sequestro beni da parte di Cantone e Confederazione nei confronti di Camillo Costa che dopo il crac è stato nominato Ispettore Onorario per i Beni architettonici di Albenga

CANOBBIO
2 ore

Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia

I tempi dell'inchiesta si sarebbero dilatati eccessivamente. L'uomo godrebbe di uno stato di libertà provvisoria in attesa di processo

MUZZANO
4 ore

I tre sindacati al Corriere: «Ritirate i licenziamenti!»

Stamattina i rappresentanti di Atg, syndicom e Ocst hanno incontrato la direzione del giornale alla quale è stato formalmente chiesto di fare un passo indietro

FOTO E VIDEO
BELLINZONA
5 ore

Giovani in piazza per salvare il clima

A Bellinzona, come in altre 24 città svizzere, è stato organizzato uno sciopero. Tema centrale: le banche e i loro costi ambientali

BELLINZONA
6 ore

«Ci hanno tagliati fuori dal mondo senza preavviso»

Polemiche nella zona di Pedevilla in seguito a un cantiere lungo la strada che porta ai Monti di Ravecchia. Il consorzio: «La strada stava cedendo, i lavori erano urgenti»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report