tipress
GIUBIASCO
19.04.19 - 11:020
Aggiornamento : 11:34

Quegli strani picchi di polveri fini che preoccupano

L'esperto: «Eventi estemporanei a noi noti. Non sono rappresentativi»

GIUBIASCO - Sembra un tracciato impazzito: strani picchi di polveri fini (PM10), sono stati notati gli scorsi giorni da un lettore finito sulla pagina dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana (OASI). Qui vengono raccolti i dati sui rilevamenti della qualità dell'aria nel nostro Cantone. Dati sostanzialmente nella norma se non fosse che, proprio a Giubiasco e in particolari momenti della giornata, la curva schizza verso l'alto.

«Ieri abbiamo toccato 287 microgrammi per metrocubo. Ma la media si attesta attorno ai 20 microgrammi... E così praticamente tutti i giorni, cosa succede?», si interroga, e ci interroga, il lettore.

La domanda non poteva che essere girata a chi di dovere per ottenere delle delucidazioni al riguardo. Una spiegazione, in effetti, c'è: «Tutti i dati  registrati in continuo dalle nostre stazioni di rilevamento della qualità dell’aria sono provvisori fintanto che non vengono validati - ci spiega Mirco Moser, Capo dell’ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili -. I dati sono mostrati ogni semiora e dunque la valutazione degli stessi avviene forzatamente dopo la loro pubblicazione».
 
«La situazione segnalata a Giubiasco ci è nota - prosegue -. La stazione di rilevamento della qualità dell’aria di Giubiasco si trova nelle vicinanze di diverse fonti puntuali di polvere che di tanto in tanto non sono propriamente rappresentative. In particolare le attività di campicoltura e di orticoltura, ma anche la movimentazione e triturazione di materiali di demolizione sono la causa principale di questi picchi di breve durata». 

Eventi estemporanei, quindi, come rileva lo stesso Moser: «Lo evidenzia il fatto che il picco sale e scende nel giro di un paio di semiore e il loro influsso sulla concentrazione media giornaliera è trascurabile».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Galium 1 anno fa su tio
Scusate. Intendevo scrivere "Non si sa nemmeno...."
Tato50 1 anno fa su tio
Magari cambiare la Stazione di rilevamento o, visto che l'ora è sempre la medesima, non c'è un inceneritore in zona che magari è "caricato" più del dovuto ( analisi da ignorante in materia ma a volte uno ci azzecca .....)
Galium 1 anno fa su tio
Non si nemmeno da cosa dipenda e subito si da la colpa al turismo estero! Penoso
Nmemo 1 anno fa su tio
La stranezza è l'indicazione "che il fatto sia noto". Si evita di indicare la causa vista la notorietà e non si precisa che il problema sarà risolto a breve. La puzza dell'impianto di eliminazione delle carcasse animali è anche "ben nota" da diverso tempo, ma non è dato sapere quando sarà rimossa.
Paolo Pinana 1 anno fa su fb
Benissimo !!!! Colpa dei turisti ..a casaaaa !!!
GI 1 anno fa su tio
della serie: vado lì in prossimità del misuratore e creo la polvere...??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
2 ore
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
4 ore
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
6 ore
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
CANTONE
7 ore
«Siamo in una fase di stabilizzazione, ma gli ospedali restano sotto pressione»
Il Medico cantonale Giorgio Merlani ha commentato l'evoluzione dei dati.
CANTONE
8 ore
Più pazienti dimessi che ricoveri
Nelle ultime 24 ore l'Ufficio del medico cantonale ha registrato altri 279 contagi.
CANTONE
10 ore
«Si sospendano i termini per il referendum sul CO2»
La Gioventù Comunista chiede che il Consiglio federale garantisca i diritti politici
CANTONE
11 ore
C'è stato un incidente all'ingresso della Vedeggio-Cassarate
Questa mattina una persona sarebbe rimasta ferita in modo lieve, importanti strascichi sul traffico dell'ora di punta
CROGLIO
11 ore
Il mito di Ayrton Senna rivive in Ticino grazie a un'auto restaurata
Una guida antica, pura, senza elettronica. Un connubio fra uomo e macchina pilotata da eroi d'altri tempi come Senna
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile