tipress
foto d'archivio
CANTONE
18.04.19 - 07:550
Aggiornamento : 16:32

Il kebabbaro chiude, e sparisce nel nulla

Doveva affrontare un processo, e saldare i debiti della sua attività. Invece è sparito con i soldi di un'associazione turca

BELLINZONA - Non c'è stata una denuncia di scomparsa, ma lui è letteralmente sparito da mesi. «Non risponde al telefono, non sappiamo dove sia» ripetono le persone che – per un verso o l'altro – hanno avuto a che fare con un uomo sulla cinquantina, originario della Turchia,  gestore - fino a poco tempo fa - di un ristorante kebab nel Sopraceneri. 

Fuga dai problemi? - Il locale ha chiuso i battenti a dicembre, e da allora il gestore lo cercano in tanti: il padrone di casa, la giustizia ticinese e l'associazione turca di cui era tesoriere. Ad alcuni l'assenza inizia a sembrare una fuga. Anche tio/20minuti si è messo sulle sue tracce da tre settimane, ma senza successo. 

Tentato assassinio - La serranda del ristorante - oggi abbassata - è finita sotto la lente della Procura già un anno fa: nei boschi di Giornico un profugo pakistano venne trovato in fin di vita, con un colpo di pistola alla testa. Le indagini risalirono a un cittadino croato, poi condannato per tentato assassinio. Il cittadino turco invece è accusato dalla Procura di avere organizzato l'incontro tra i due: nei prossimi mesi avrebbe dovuto affrontare il processo. 


foto FVR

«All'inizio accampava scuse» - Ma nel frattempo il ristoratore ha lasciato il Ticino, forse l'Europa. Le ultime notizie risalgono a dicembre: ai guai giudiziari si sono aggiunti quelli finanziari, con precetti esecutivi e 11 mesi di affitti arretrati. «All'inizio accampava scuse per tenerci buoni» raccontano i padroni dello stabile dove sorgeva il ristorante: settimana scorsa si sono rivolti a un avvocato per far scattare i sigilli. «Quando ha smesso di rispondere al telefono abbiamo capito che eravamo stati presi in giro». 

Associazione beffata - Non sono i soli, comunque. Assieme all'uomo è sparita anche la cassa di un'associazione culturale turca di cui lui era membro attivo. Le donazioni versate mensilmente dalla comunità (un'ottantina di famiglie) erano state affidate a lui come cassiere.

16mila franchi spariti - «Nessuno conosceva le sue pendenze giudiziarie e i suoi problemi economici» spiegano dal comitato direttivo dell'associazione, che ha «provveduto ad avvisare tutti i membri della comunità» e sta valutando una denuncia. Il maltolto ammonterebbe a 16mila franchi. «La situazione ci mette in difficoltà e imbarazzo, e abbiamo cercato di risolverla bonariamente. Ma in questi cinque mesi ha smesso di rispondere anche a noi». Stando ad ulteriori ricerche a seguito della pubblicazione dell'articolo, sembrerebbe che l'uomo abbia seri problemi di salute e sia imposssibilitato a rientrare in Svizzera per una questione di permessi. 

foto FVR
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
23 min
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
CANTONE
3 ore
Meno drammi nei laghi e fiumi ticinesi
La campagna di prevenzione "Acque sicure" sembra aver dato buoni frutti: i decessi registrati quest'anno sono stati "solo" due
CANTONE
3 ore
L'improbabile corsa del fisco per tappare il buco del petroliere
Le autorità fiscali intimano al nigeriano Kola Aluko il versamento di 1,5 milioni per imposte non versate. Lo scoperto della Città è di 450mila franchi. Ma il 50enne è da tre anni uccel di bosco
FOTO
CANTONE
4 ore
Nel Verbano le isole ora sono... ticinesi
A Brissago è stato ufficialmente siglato il passaggio di proprietà dell'Isola Grande e dell'Isola Piccola al Cantone
CANTONE
5 ore
Medacta lancia un avvertimento: «Crescita 2019 inferiore al previsto»
Negli Stati Uniti e in altri mercati minori la domanda si è sorprendentemente indebolita
VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Addio Peter Pan: il responsabile è in lacrime
Il Ticino perde un locale storico. “Serata nostalgia” con ex collaboratori e clienti. Sul palco lo Swiss Elvis. Gianni Morici: «Qui dentro ho messo l’anima. Spiace per le nuove generazioni»
BELLINZONA
19 ore
Il compito sul seno: «Ecco come è andata»
L'insegnante 60enne licenziato a Bellinzona racconta la sua versione dei fatti. E punta il dito contro il Decs
MENDRISIO
21 ore
Caos viario, l’SOS di cinque sindaci: «Siamo al limite della sopportazione»
L’appello lanciato dai sindaci del distretto ai colleghi del Luganese: «Ancora molto può essere fatto sul vostro territorio contro i posteggi selvaggi e per promuovere la mobilità aziendale»
LUGANO
22 ore
Arriva la tassa sul sacco: tutto quello che dovete sapere
Il prezzo dei sacchi. Le novità degli ecocentri. Quelli che il sacco possono averlo a un prezzo agevolato. Lugano si prepara alla rivoluzione dei rifiuti.
FOTO E VIDEO
AROGNO
22 ore
Cade per 20 metri e si ferisce gravemente
Un uomo di 82 anni è stato vittima di un serio infortunio mentre stava effettuando dei lavori di disboscamento in zona Devoggio ad Arogno
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile