Ti-Press
CANTONE
13.04.19 - 18:150

"Io l'8 ogni giorno": «Lo sciopero è legale»

Il collettivo risponde alle dichiarazioni rilasciate da Sandra Gerber

BELLINZONA - Il collettivo "Io l'8 ogni giorno" ha voluto prendere posizione in seguito alle dichiarazioni rilasciate in un’intervista da Sandra Gerber. Secondo questa avvocata lo sciopero organizzato delle donne per il prossimo 14 giugno in nome dei loro diritti sarebbe illegale. Il gruppo ci tiene a precisare che questa professionista «è specializzata nel sostegno giuridico ai datori di lavoro che desiderano procedere a dei licenziamenti collettivi… Insomma, il suo non è certo un parere neutro e disinteressato!».

«Molte donne si stanno anche in Ticino attivando e organizzando per partecipare a questa giornata di sciopero - hanno continuato - queste esternazioni, arroganti e sessiste, hanno come obiettivo unicamente quella di negare il diritto di sciopero e frenare la mobilitazione. C'è addirittura chi osa negare la realtà, affermando che le discriminazioni da noi denunciate non esistono. Tutto questo non può che farci continuare per la nostra strada e rappresenta un'ennesima dimostrazione dell'importanza e della necessità di una giornata di sciopero».

Il collettivo ricorda che la parità è iscritta nella costituzione da 38 anni, «da 23 abbiamo una Legge sulla parità che proibisce le discriminazioni basate sul genere. In tutti questi anni, e ancora oggi, le imprese hanno agito e agiscono in una situazione di profonda illegalità: la disparità salariale (ancora del 20%) è illegale, i licenziamenti di donne incinte o appena rientrate dal congedo maternità sono illegali, le domande sul desiderio di maternità durante i colloqui di lavoro sono illegali, le molestie sessuali e tutte le discriminazioni basate sul sesso sono illegali. Non lo sciopero!»

"Io l'8 ogni giorno" ha elencate i motivi per cui lo sciopero del 14 giugno adempie a tutte le condizioni necessarie:

  • Lo sciopero è uno strumento legale per ottenere l’applicazione delle rivendicazioni all’interno delle relazioni di lavoro. Le discriminazione legate al genere, sia in materia di salari che di condizioni di lavoro, riguardano chiaramente il campo delle relazioni di lavoro, così come le misure per la cosiddetta “conciliazione tra la vita professionale e la vita privata o famigliare” o ancora le misure di prevenzione e lotta contro le molestie sessuali.
  • Lo sciopero gode del pieno sostegno dell’Unione Sindacale Svizzera, delle sue federazioni e di altre organizzazioni sindacali.
  • Lo sciopero è proporzionato: sono ormai 38 anni che lottiamo per l’applicazione dell’articolo 8 della Costituzione federale che prevede un salario uguale per un lavoro di valore uguale e sono orami 23 anni che rivendichiamo l’applicazione delle Legge sulla parità che proibisce le discriminazioni basate sul genere.
  • Lo sciopero tiene conto delle problematiche relative alle convenzioni collettive di lavoro, poiché i sindacati possono organizzare lo sciopero o altre azioni tenendo in considerazione le regole specifiche di ogni settore.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MINUSIO
59 min

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
3 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

MURALTO
19 ore

«Vorremmo tenere aperto fino a mezzanotte, ma ce lo vietano»

Il negozietto di fronte alla stazione torna a fare discutere. Il giovane responsabile: «L’estate per noi è il momento degli affari». Il sindaco: «Prolungamento degli orari inopportuno»

BELLINZONA
1 gior

Il cedro aveva 200 anni, «era sanissimo»

Tuto Rossi posta su Facebook l'immagine di un albero abbattuto. «Poi arrivano sei municipali che aspirano solo alla loro rielezione e approvano la demolizione»

AIROLO / URI
1 gior

Ancora rientri, ancora traffico

Alle 12.30 erano otto i chilometri davanti alla galleria del San Gottardo in direzione nord. Ma c'è anche chi è in partenza

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile