Tipress (archivio)
Il delitto risale al 19 luglio del 2016. Il movente sarebbe di natura economica
CANTONE
09.04.19 - 10:430
Aggiornamento : 15:04

«Ero molto spaventata, temevo che mi avrebbe fatto del male»

Si è riaperto stamattina il processo per il delitto di Monte Carasso. Ora la parola passa all’accusa

LUGANO - «Sapendo che aveva già ucciso, temevo che mi avrebbe fatto del male». Si è riaperto oggi alle Criminali il processo nei confronti della coppia accusata di assassinio per il delitto di Monte Carasso. Alla sbarra ci sono un ticinese di 49 anni e la sua attuale consorte, una 39enne cittadina russa. Ed è quest’ultima che stamattina è stata interrogata dal giudice Amos Pagnamenta in merito all’accusa di denuncia mendace: nel marzo del 2018, come si evince dall’atto d’accusa firmato da Chiara Borelli, ha allertato la polizia dicendo che il marito l’avrebbe uccisa.

All’origine del delitto, che risale al 19 luglio del 2016, ci sarebbe un movente economico. Lo ha spiegato ieri in aula il 49enne, difeso dall’avvocato Pietro Croce. Lui soffocò e poi taglio i polsi all’ex consorte, simulando quindi il suicidio. Non ce la faceva pIù a pagarle gli alimenti di tremila franchi al mese. E allora scelse questa opzione, su indicazione dell’attuale moglie - la 39enne russa, anche lei accusata di assassinio e patrocinata dal legale Yasar Ravi. Un coinvolgimento che la donna nega.

Ora la parola passa all’accusa per la richiesta di pena.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Gli alpeggi scivolano (ancora) sul burro
Il Laboratorio cantonale definisce «globalmente buona» la produzione casearia ticinese, ma...
CANTONE
3 ore
Nel weekend 54 contagi in Ticino
Nessuna nuova classe in quarantena. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
4 ore
Abbattuti oltre 1'600 cervi, ma non è sufficiente
Il bilancio della caccia alta 2021 che ha avuto luogo lo scorso mese di settembre
CANTONE
4 ore
Cosa fa il Cantone per l'ambiente?
Tante cose in realtà. E da oggi, saranno tutte raccolte su una piattaforma web
CANTONE / BERNA
5 ore
Il Covid ci ha "tolto" circa due anni di vita
Il Ticino è tra i cantoni che hanno registrato la diminuzione maggiore dell'aspettativa di vita.
LUGANO
8 ore
«Quanto è meno stressante partorire a casa»
Nel Ticino dove non si nasce più, una levatrice racconta di un "nido" in controtendenza
FOTO
LOCARNESE
19 ore
Camionista nei guai per tutta una serie di infrazioni
Danni e utenti della strada in pericolo nel Locarnese. Ma poi è intervenuto un pedone, togliendo la chiave di avviamento
CHIASSO
23 ore
Muore sul bus da Chiasso: ma non si sa chi è
Un 75enne di identità sconosciuta è deceduto ieri a causa di un malore. Le autorità italiane cercano in Ticino
FOTO
CANTONE
1 gior
«Quel fumo nero che usciva dal portale del San Gottardo»
Ha avuto luogo oggi a mezzogiorno il ricordo delle undici persone che morirono nella galleria il 24 ottobre 2001
LOCARNO
1 gior
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile