deposit
CHIASSO
26.03.19 - 07:310
Aggiornamento : 09:11

Nove infermiere raccontano le molestie sul lavoro

Pazienti, superiori e colleghi: come reagire alle attenzioni non desiderate? Per la prima volta in Ticino un corso rivolto al personale sanitario

CHIASSO - Qualcosa di strano e nuovo è successo settimana scorsa a Chiasso in via Simen. Nove donne hanno varcato la soglia dell'Asi-Skb, l'associazione svizzera infermieri, per un appuntamento sui generis: due giorni di formazione e confronto su come gestire le molestie subite o osservate sul lavoro.

Le operatrici sanitarie – provenienti da strutture pubbliche e private, grandi e piccole – non si conoscevano, ma piano piano hanno iniziato a raccontare. «Funziona così, una si confida e poi le altre seguono a ruota» racconta Vincenzo Santoro, lo psicologo che ha coordinato l'incontro. «È stato emozionante e, per loro, liberatorio».

È la prima volta che in Ticino viene organizzato un incontro di gruppo simile, in ambito sanitario. «È stato dato alle operatrici uno spazio per fare il punto sulla conoscenza del problema e disciplina normativa - spiega l'esperto - ma anche per comprendere i limiti dell'accettabile, e imparare a difendersi».

Negli ospedali del Cantone sono rari gli episodi conclamati di molestie, e pochissimi sono sfociati in denunce penali. Di recente anche il sindacato Vpod ha puntato i riflettori sul problema, che considera «in gran parte sommerso». Secondo un recente studio tedesco, due terzi delle infermiere riceverebbero “attenzioni sgradite” almeno una volta nella loro carriera. In Svizzera però i Tribunali cantonali si sono espressi solo 35 volte su casi di molestie sul lavoro, negli ultimi dieci anni. «In Ticino in particolare è diffusa la convinzione che denunciare non serva a niente, anzi. Le vittime temono di perdere il posto di lavoro». 

Nessuna o quasi sporge querela ma – come dimostrato a Chiasso – molte raccontano le proprie esperienze. È comunque un inizio. L'obiettivo «è farle sentire meno isolate» fornendo alle donne «informazioni sugli strumenti giuridici e di sostegno a disposizione» conclude Santoro. E l'associazione infermieri lancia un appello: introdurre dei moduli formativi sul tema nelle scuole socio-sanitarie, negli ospedali e nelle aziende in genere. Chissà che le cose non possano cambiare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PURA
5 ore
«Il mio viaggio di 23mila km, senza prendere un aereo»
Una giovane donna ticinese ha scelto di percorrerli da sola per mettersi in gioco e superare i suoi limiti
CANTONE
7 ore
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
7 ore
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
7 ore
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
9 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
9 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
COLDRERIO
11 ore
Auto in fiamme in A2, traffico fermo
Un veicolo in avaria ha preso fuoco all'altezza di Coldrerio. Pompieri e polizia sul posto
FOTO E VIDEO
LUGANO
13 ore
Tamponamento a Gandria, due i feriti
Due donne e un uomo sono state trasportata in ospedale per controlli.
CANTONE
16 ore
Settimana di sole, nonostante qualche temporale
Previsto bel tempo, senza eccessiva calura. Mercoedì attesa una giornata "bagnata".
FOTO
BELLINZONA
20 ore
Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio
L'incendio è divampato questa notte in una proprietà privata di Via al Maglio a Bellinzona.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile