Deposit
MENDRISIO
21.03.19 - 19:220
Aggiornamento : 22.03.19 - 06:07

Proposte macabre in ospedale: «Se non avete già chi vi fa il funerale...»

La deputata Sara Beretta Piccoli chiede al Governo di rispondere a un’interrogazione rimasta lettera morta e cita una segnalazione che dimostrerebbe «un certo malandazzo».

MENDRISIO - Ultimi giorni di legislatura e a Palazzo si svuotano i cassetti. Teoricamente, perché la deputata Sara Beretta Piccoli (Ppd) ha inoltrato in questi giorni un’interrogazione per disseppellirne un’altra che attende risposta dal 28 novembre scorso. Ben oltre i 60 giorni concessi dalla Legge sul Gran Consiglio. «Un articolo che è rimasto lettera morta», scrive la deputata.

E di morte, anzi di defunti parlava l’interrogazione sospesa dal titolo “Chi… bara?” incentrata sul presunto monopolio di una ditta del Mendrisiotto nel ramo delle pompe funebri. Ma la granconsigliera va oltre e nella sua richiesta di chiarimenti al Consiglio di Stato cita «una segnalazione alla direzione dell’ospedale di Mendrisio inviata in copia al presidente dell’Eoc e al capodipartimento Beltraminelli».

Più che una segnalazione, si tratta della testimonianza di un fatto che sarebbe avvenuto il 21 dicembre al pronto soccorso dell’Ospedale Beata Vergine. «In sala d’aspetto - scrive l’uomo - c’erano due persone che avevano appena perso un parente. A un certo punto è arrivato il signor XY (non so che funzione rivesta questa persona, ma è stato da subito evidente che fa parte del personale ospedaliero) che ha chiesto ai due se già disponevano di un’agenzia di pompe funebri di fiducia, oppure se avessero preferito che chiamasse lui le onoranze funebri A». Per gli ospedali, si legge nella lettera citata dalla deputata, esisterebbe una lista di agenzie di onoranze funebri che, a turno, dovrebbero essere interpellate quando i parenti non sanno a chi rivolgersi. «Il turno della ditta A - precisa la segnalazione - è previsto per febbraio 2019, mentre in dicembre 2018 era il turno della ditta B. Ulteriori commenti sono superflui». Chi vivrà, vedrà. Magari prima del 7 aprile?

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PURA
5 ore
«Il mio viaggio di 23mila km, senza prendere un aereo»
Una giovane donna ticinese ha scelto di percorrerli da sola per mettersi in gioco e superare i suoi limiti
CANTONE
7 ore
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
7 ore
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
7 ore
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
9 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
9 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
COLDRERIO
11 ore
Auto in fiamme in A2, traffico fermo
Un veicolo in avaria ha preso fuoco all'altezza di Coldrerio. Pompieri e polizia sul posto
FOTO E VIDEO
LUGANO
13 ore
Tamponamento a Gandria, due i feriti
Due donne e un uomo sono state trasportata in ospedale per controlli.
CANTONE
16 ore
Settimana di sole, nonostante qualche temporale
Previsto bel tempo, senza eccessiva calura. Mercoedì attesa una giornata "bagnata".
FOTO
BELLINZONA
20 ore
Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio
L'incendio è divampato questa notte in una proprietà privata di Via al Maglio a Bellinzona.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile