Città di Locarno
LOCARNO
20.03.19 - 22:210
Aggiornamento : 21.03.19 - 09:05

Scherrer incontra i giovani: «Per me importa capire cosa potremo fare assieme»

Questa sera si è svolto il primo appuntamento tra i giovani della Città e il Sindaco di Locarno. I partecipanti si sono espressi su diversi temi che toccano la loro quotidianità e il territorio

LOCARNO - Il Sindaco di Locarno Alain Scherrer questa sera ha incontrato per la prima volta i giovani di Locarno che hanno tra i 16 e i 25 anni. Al suo invito infatti hanno risposto una ventina di ragazze e ragazzi, da chi lavora a chi frequenta la prima presso il liceo cittadino a chi si trova già a oltre Gottardo per gli studi universitari.

In maniera molto spontanea e libera, i giovani hanno preso la parola a turno discutendo per circa due ore dei temi che maggiormente stanno loro a cuore.

Tra questi, è emerso un marcato interesse per i temi della mobilità e della sicurezza, a cui i giovani e il Sindaco hanno convenuto di dedicare il prossimo incontro, per aggiungere elementi alla discussione e formulare proposte concrete, oltre a quelle già emerse, come ad esempio l’illuminazione di alcuni tratti del territorio oggi percepiti come poco sicuri, la messa a disposizione di spazi per campi da basket e da calcetto, una maggiore disponibilità di contenitori per l’eliminazione dei rifiuti. . «Per me non è importante dirvi quello che stiamo già facendo, ma capire cosa potremo fare assieme», ha aggiunto Scherrer.

I giovani hanno designato al loro interno alcuni portavoce che nei prossimi giorni riuniranno i loro coetanei e formuleranno insieme un testo che includa tutte le idee emerse nel corso del dibattito.

Il prossimo incontro avrà luogo il 30 aprile alle ore 18:00, nella sala del Consiglio comunale a Palazzo Marcacci.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 min

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
1 ora

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
4 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

MURALTO
20 ore

«Vorremmo tenere aperto fino a mezzanotte, ma ce lo vietano»

Il negozietto di fronte alla stazione torna a fare discutere. Il giovane responsabile: «L’estate per noi è il momento degli affari». Il sindaco: «Prolungamento degli orari inopportuno»

BELLINZONA
1 gior

Il cedro aveva 200 anni, «era sanissimo»

Tuto Rossi posta su Facebook l'immagine di un albero abbattuto. «Poi arrivano sei municipali che aspirano solo alla loro rielezione e approvano la demolizione»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile