Ti Press (archivio)
Il cantiere ai suoi albori
BELLINZONA
20.03.19 - 10:370

Galleria Dragonato, si entra nel cuore dei lavori

Durante i due ultimi fine settimana di marzo verrà demolito il vecchio tunnel. Previste alcune interruzioni della linea ferroviaria

BELLINZONA - Durante i due ultimi fine settimana di marzo (23-25 marzo e 30 marzo–1 aprile), sono previsti i lavori per la demolizione della vecchia galleria Dragonato a Bellinzona, attorno alla quale è stato realizzato un nuovo tunnel. Questi particolari e delicati lavori necessitano lo sbarramento totale della linea ferroviaria nord-sud del San Gottardo tra Bellinzona e Giubiasco. Per la clientela è stato organizzato un servizio bus sostitutivo.
 
La galleria a doppio binario denominata “Dragonato”, situata tra le stazioni di Bellinzona e Giubiasco, rappresenta un tassello fondamentale nell’ambito dei progetti per la messa in esercizio delle due gallerie di base sull’asse del San Gottardo. I lavori di ammodernamento, iniziati nell’estate 2016, stanno entrando nella loro fase finale. Sono infatti terminati i lavori di realizzazione del nuovo tunnel in calcestruzzo, costruito attorno a quello vecchio, ed è ora il momento di demolire il vecchio manufatto.

Si procederà alla demolizione e all’allontanamento del materiale di demolizione dell’attuale galleria, realizzata nel 1873 in pietra naturale, che attualmente si trova al di sotto del nuovo manufatto. 

Restrizioni al traffico ferroviario

Come detto, la demolizione del vecchio manufatto necessita della chiusura totale della linea ferroviaria nord-sud del San Gottardo, tra Bellinzona e Giubiasco. Inoltre, lavori a sud di Lugano e sulla linea verso Locarno portano a loro volta alla chiusura delle linee tra Lugano-Paradiso e Melide e tra Giubiasco e Locarno. In particolare, negli ultimi due fine settimana di marzo, 23 – 25 marzo e 30 marzo – 1. aprile, in Ticino vi saranno le seguenti ripercussioni sul traffico ferroviario:
 
Sa 23.03. (16.00 – 20.00) - Soppressione di tutti i treni S10 tra Giubiasco e Bellinzona. I viaggiatori proseguono il viaggio con i treni S20

Sa 23.03. / Lu 25.03. (20.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Bellinzona e Giubiasco. Tutti i treni che circolano tra Bellinzona e Giubiasco (internazionali, nazionali e regionali) vengono sostituiti da bus.

Do 24.03. (01.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Lugano Paradiso e Melide. Tutti i treni che circolano tra Lugano-Paradiso e Melide vengono sostituiti da bus.

Do 24.03. / Lu 25.03. (23.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Giubiasco e Locarno. Tutti i treni S20 tra Biasca e Locarno vengono sostituiti da bus.

Sa 30.03. / Lu 01.04. (20.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Bellinzona e Giubiasco. Tutti i treni che circolano tra Bellinzona e Giubiasco (internazionali, nazionali e regionali) vengono sostituiti da bus.

Sa 30.03. (17.30 – 19.30) - Sbarramento parziale della linea tra Maroggia e Mendrisio. I treni S10 con partenza da Bellinzona alle 17.34 e alle 18.04 vengono sostituiti da bus tra Maroggia e Mendrisio. Il treno S10 con partenza da Mendrisio alle 18.35 viene sostituito da bus tra Mendrisio e Maroggia. Il treno RE con partenza da Chiasso alle 18.55 è soppresso da Mendrisio. I viaggiatori utilizzano il collegamento successivo.

Do 31.03. (01.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Lugano-Paradiso e Capolago. Tutti i treni che circolano tra Lugano-Paradiso e Melide vengono sostituiti da bus.

Do 31.03. / Lu 01.04. (23.00 – 05.00) - Sbarramento totale della linea tra Giubiasco e Locarno. Tutti i treni S20 tra Biasca e Locarno vengono sostituiti da bus.
 
Il traffico merci sull’asse del San Gottardo, dal canto suo, verrà interrotto oppure dirottato attraverso l’asse del Lötschberg. 

 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
In bici al lavoro: «Un pieno di benzina adesso mi dura 4 mesi»
La proposta di Patrizia, che ha abbandonato l’auto per abbracciare il “bike to work”: «Sarebbe bello promuovere degli incentivi al chilometro». L'esperto: «Non dimentichiamoci della sicurezza»
LUGANO
2 ore
«Le Iene si sono introdotte in quel salone in modo vergognoso»
Un testimone racconta l'episodio verificatosi nella serata di giovedì da parte degli inviati di Italia 1. Tra scorrettezza e violazioni della privacy a gogo 
LUGANO
5 ore
Caos all'inaugurazione del salone: arrivano Le Iene e la polizia
Storie di ex mogli che sostengono di essere state raggirate. La vicenda riguarda un noto parrucchiere. Grande scompiglio creato dagli inviati della trasmissione italiana
COMANO
6 ore
Una miscela di gas esplosivo per forzare il bancomat
Gli autori del tentato furto della scorsa notte sono tuttora in fuga. Le ricerche sono in corso
VIDEO
CANTONE
8 ore
Le forti piogge sono finite, ma la Maggia è ancora carica
Dopo l’allerta piena per i fiumi, ora tocca ai laghi. Aumenta a vista d'occhio, in particolare, il livello del Verbano
CANTONE
11 ore
«I radar? No agli accanimenti»
Norman Gobbi spezza una lancia a favore degli automobilisti. E insiste sulla distinzione tra «prevenzione e far cassetta»
FOTO E VIDEO
COMANO
11 ore
Esplosione al bancomat: «Ad agire? Presumibilmente più di una persona»
Per la Polizia è prematuro parlare della stessa mano dei precedenti colpi. Il portavoce: «Attendiamo i rilievi»
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Le frane bloccano il Lucomagno e la Novena
Diversi metri cubi di roccia sono precipitati sulla carreggiata in territorio di Disentis. Smottamenti anche a Ulrichen e in via Valmara a Brissago
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile