Keystone
L’installazione REgeneration a cura di Cracking Art Group sulla terrazza del Duomo di Milano nel 2012
ASCONA
16.03.19 - 13:160
Aggiornamento : 18.03.19 - 10:24

«Sogno di vedere questi animali colorati viaggiare su Instagram»

La Cracking Art arriva sul Verbano. Ed è una "prima" a livello svizzero. Michela Ris, ideatrice del progetto: «Non è vero che la cultura non porta soldi»

ASCONA – Chiocciole, uccelli, rane, persino coccodrilli. Un'ondata di animali colorati sta per invadere Ascona. Tutti pazzi per la Cracking Art nel Borgo. Gli animali in plastica rigenerata saranno piazzati, gradualmente, nei prossimi giorni. L'esposizione permanente, gratuita, e open air, aprirà ufficialmente i battenti sabato 30 marzo. «Sogno di vedere questi animali colorati viaggiare su Facebook e su Instagram – ammette Michela Ris, capo dicastero cultura e finanze, nonché ideatrice del progetto –. Così l'immagine di Ascona, ritratta dai visitatori, farà il giro del web».

La Cracking Art ad Ascona. Da dove arriva questa pensata?
Negli ultimi anni ci sono state troppe critiche ingiustificate verso il dicastero cultura. "Reo", secondo alcuni, di causare solo costi. Gli introiti derivati dalla cultura effettivamente non sono quantificabili direttamente. Ma sappiamo che la cultura può portare pubblico. Soprattutto se la proposta è curiosa, come in questo caso.

Ci faccia un esempio?
A livello svizzero, è la prima volta che c'è un'esposizione di Cracking Art di queste dimensioni. Ci sarà tanta curiosità. Gli animali sono enormi, singolari, simpatici. Saranno a decine, sparsi per le vie del Borgo, arriveranno anche alla zona del golf e sul lungolago. La gente che verrà a vederli si fermerà magari a cena ad Ascona, o berrà qualcosa nei nostri bar, magari farà anche qualche acquisto. Porterà movimento e farà girare l'economia. Senza contare l'impatto di immagine che un'iniziativa del genere può avere. 

A cosa si riferisce esattamente?
Un visitatore si fa un selfie accanto a uno dei nostri animali. Poi pubblica la foto sui social. Il nome di Ascona potrebbe circolare parecchio prossimamente, anche a livello internazionale. Esposizioni del genere le hanno avute città come Shangai o Seoul. 

La Cracking Art sposa arte e impegno ambientale. Le opere, come detto, sono tutte realizzate in plastica rigenerata. Come siete entrati in contatto con questo movimento?
La loro sede è a Milano. È bastata un'email. C'è subito stato un interesse reciproco. Vogliamo anche lanciare un bel messaggio di sostenibilità. Il supporto del Municipio è stato fondamentale.  

La mostra chiuderà a giugno. Peccato. Non la si poteva tenere anche d'estate, quando Ascona registra il boom di turisti?
Di solito le mostre durano tre mesi. Per l'estate abbiamo altre iniziative. 


L'arte rigenera l'arte. È il motto della Cracking Art. Come lo interpreterete?
Lo applicheremo sin dalla cerimonia di apertura. I fondi raccolti con la vendita dei gadget serviranno per restauri culturali. Ogni visitatore, inoltre, potrà acquistare due piccole rane colorate. Una la terrà per sé, l'altra la getterà in acqua. Nel lago si creerà dunque un'installazione artistica momentanea, grazie alla gente comune. 

A proposito di acqua. A Lugano, qualche tempo fa, le chiocciole Cracking Art promosse dalla Must Gallery sono finite nel Ceresio. Non temete vandalismi analoghi? 
I nostri animali sono tutti ancorati al suolo e sono pieni di sabbia. Sarà difficile spostarli. Certo, poi speriamo sempre nel buonsenso della gente.  

Commenti
 
Fran 2 mesi fa su tio
Una bravata elettorale. Ma te pareva :-))))) MICHEL RIS del PLR che cerca voti con animaletti colorati, in plastica riciclata. Mostra pagata dal Comune di Ascona, notabene :-). E potremo tutti, tutti, ma proprio tutti acquistare 2 ranette in plastica, una da portarci a casetta nostra e una, udite, udite (!), da buttare NEL LAGO. Plastica nel lago, sai che figata! Wow!! Complimenti alla "politica" furbetta (?) che cerca null'altro che.... VOTI. I vostri! Non i nostri :-) . Al di la della polemica (ma anche no - polemica intendo), le lumache, i pinguini giganti, sono cmq sia un bel vedere. Se non fosse corelato ad uno scopo ben diverso, neeeeh ;-) Auguri. Alle rane che speriamo non annegheranno nel lago ;-)
pulp 2 mesi fa su tio
@Fran Quando leggo commenti come il tuo, mi chiedo seriamente cosa faresti tu ed altri se foste preposti alla cultura in qualche municipio o in qualche ente apposito. Relativamente alla concomitanza elettorale, non vedo il nesso.... ma se questa bella iniziativa farà conoscere meglio la signora Ris, allora ben venga, visto che abbiamo bisogno di gente valida anche a livello cantonale che sappia valorizzare maggiormente il nostro territorio e portare acqua fresca ad un Ticino che a livello turistico potrebbe davvero fare molto più di oggi.
Fran 2 mesi fa su tio
@pulp Apprezzo la mostra. Nessuno può negare che il momento scelto non sia stato pensato in funzione alle elezioni. Chi vogliamo prendere in giro, su ;-)
Fran 2 mesi fa su tio
@Fran E cmq apprezzo anche la Ris. Avrà il mio voto. Anzi, purché non sia una della Dynasti Masini & Co voto solo x.le donne. Salvo 3 uomini che si salvano. Almeno al momento.
pulp 2 mesi fa su tio
@Fran Beh potrebbe anche essere, ma comunque le due cose (elezioni - mostra) non è che sono legate.... E comunque sicuramente per fare una cosa del genere c'è voluto anche l'avallo degli altri municipali. Sarebbe carino sapere da quanto tempo stanno organizzando, visto che per esperienza una cosa del genere non la tiri in piedi in due giorni.....
Fran 2 mesi fa su tio
@pulp E chi lo sa? Io ad ogni modo non vedo l'ora dell'apertura. Andremo con tutta la famiglia, figli nipotini, nonni, amici. Sperando in una giornata di sole. Portando ognuno il suo zainetto con panini imbottiti per bene, frutta, acqua e coca. Evitando di lasciare un rene nei ristoranti sulla passeggiata "mare". Come vedi, saremo minimo in 18, ma almeno noi di soldi non porteremo ad Ascona :-)))))
Suggestioni Acca 3 mesi fa su fb
.....basta che non usate plastica per fare i soldi con i turisti .... I ragazzi non vogliono arte che inquina 🤔
Giancarla Boldrini 3 mesi fa su fb
Art????
Piera Mazzei 3 mesi fa su fb
A Lugano li buttavano nel lego un paio d anni fa
Sabrina Balest Tamburini 3 mesi fa su fb
Piera Mazzei Eeeh... il tempo passa: era l'estate del 2013. 😄
Marco Galati 3 mesi fa su fb
Ma perchè in Ticino si è sempre contro tutto???? Formula E a Lugano, ma no faremo l'anno prossimo.. Intanto Zurigo e Berna ringraziano. Sognatevela a Lugano. Idem la passerella sulle Isole di Brissago, l'evento Harley Davidson, le esposizioni al LAC di seconda classe, i 500-600 spettatori quando gioca l' FC Lugano ecc.... E poì tutti a piangere che il Ticino dorme, che le città sono vuote. Ahh, dimenticavo poì si va all'estero a fare il campionato ticinese di moto... Mahhhh
Lucilla Ferrara 3 mesi fa su fb
Marco Galati perché a parte la FormulaE hai citato quasi solo roba che non porta alcuna qualità ma solo inquinamento e consumismo che non lasciano nulla al territorio se non traffico e turismo di giornata. Non è la stessa cosa dover rinunciare al City Garden durante il Festival (e il Paravemto rischia di fare la stessa fine) per la miope visione di pochi sul desiderio della stragrande maggioranza di persone e far fare il campionato di moto all’estero. Infatti; dobbiamo puntare sulla qualità delle relazioni attraverso cultura, outdoor, concerti, natura, open-air, e non su eventi motoristici, passerelle e maldive verzaschesi. Quelle cose sono solo aggressione al territorio. I 500 spettatori del Lugano: non capisco il nesso. Ma anche lì: basta vedere le medie dell’hockey per capire che in Ticino del calcio frega davvero a pochi.
Marco Galati 3 mesi fa su fb
Lucilla Ferrara A parte hai ragione ma con soldi, tasse che entrano si può fare tanto contro l'inquinamento. Poì non credo che tutti che vadano a vedere l'hockey vengano a piedi e questo da settembre fino aprile, tutti gli anni. In più sai quanto è inquinante tenere la pista di ghiaccio? Concerti nei parchi, openair? Appena i parchi e le superfici si riprendono e già ora del prossimo concerto e poì ai concerti ci vanno con la bicicletta?? Tu puoì fare un evento che vuoi, inquinamento ci sarà sempre.... tutto il resto è utopia.
Dejan Kesten 3 mesi fa su fb
Può essere che porta soldi, non vedo il nesso con la cultura
Michela Ris 3 mesi fa su fb
Dejan Kesten Il movimento Cracking Art nasce nel 1993: l’intenzione è quella di cambiare radicalmente la storia dell’arte attraverso un forte impegno sociale e ambientale che unito all’utilizzo rivoluzionario dei materiali plastici mette in evidenza il rapporto sempre più stretto tra vita naturale e realtà artificiale. La dimensione corale del gruppo non limita l’espressione individuale delle singole voci: gli artisti lavorano anche in modo indipendente interpretando, ciascuno secondo le proprie esigenze, le problematiche e le tensioni del nostro tempo. Ecco il nesso con la cultura.
Silvia Bottinelli 3 mesi fa su fb
Michela Ris mi mettono buon umore e mi fanno 😊 sorridere!
Romy Ribi 3 mesi fa su fb
Come l'arte dei salvagenti plastica a Locarno... ma questo è la nuova arte??????????????? evviva la plastica!
Michela Ris 3 mesi fa su fb
Romy Ribi Rigenerare la plastica significa sottrarla alla distruzione tossica e devastante per l’ambiente donandole nuova vita, farne delle opere d’arte significa comunicare attraverso un linguaggio estetico innovativo esprimendo una particolare sensibilità nei confronti della natura.
Moira Morard 3 mesi fa su fb
Michela Ris quando poi finisce l'esposizione dove vanno a finire le opere?
Sarah Katiuscia Alessi 3 mesi fa su fb
Moira Morard mio stesso identico primo pensiero!!
Daniel Cinesi 3 mesi fa su fb
E quei lumacotti ritrovati nel Ceresio dopo essere stati posati sul lungo lago?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

I taxi sotto la lente del Cantone

A Lugano si attende ancora una decisione del Tram sulla nuova ordinanza comunale. Nel frattempo il Dipartimento delle istituzioni punta a una soluzione a livello ticinese

FOTO E VIDEO
IRAGNA
13 ore

Cerca di aiutare un giovane in difficoltà, rischia di annegare

La donna è stata soccorsa dal sanitari di Tre Valli Soccorso e della REGA

AIROLO
14 ore

Veicolo in panne nel Gottardo, galleria riaperta

Disagi al traffico sull'A2 con code e ritardi in entrambe le direzioni

CANTONE
16 ore

Condannato a 3 anni per violenza carnale

Questa la pena per il 37enne del Bellinzonese che nel 2015 abusò della ex convivente

CANTONE
16 ore

Prove di caldo in attesa di quello torrido

Notte quasi tropicale quella appena trascorsa. «Da domenica estatona» scrive MeteoLocarno, con temperature anche fino ai 35 gradi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report