Archivio Tipress
LUGANO
14.03.19 - 17:070
Aggiornamento : 18:22

Ecco come salvare il centro di Lugano

Per rivitalizzare l'area, EspaceSuisse propone di puntare sulla pedonalizzazione e sulla promozione delle residenze. E raccomanda di evitare il trasferimento a Cornaredo dell'Amministrazione

Vita del centro

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Pochi abitanti, il declino del settore bancario, e la necessità di riqualificare spazi pubblici e privati. Sono questi i principali aspetti che stanno alla base della crisi del centro cittadino di Lugano. Lo sostengono gli esperti di EspaceSuisse, che su incarico del Municipio hanno effettuato un’analisi che evidenzia potenzialità e criticità per il futuro sviluppo urbano del centro.

In ambito commerciale, la ridotta vitalità delle attività sarebbe da ricondurre in particolare al ridimensionamento del settore bancario, che alimentava il settore del lusso. Ma anche alla bassa densità abitativa del centro storico (33 abitanti per ettaro, contro i 60 di Bellinzona e i 100 di Locarno). Una presenza ridotta che porta a una minore animazione delle vie, conferendo un carattere freddo al centro cittadino. E si parla anche di invecchiamento della popolazione.

E i marchi per i giovani? - Certo, i negozi presenti nel nucleo sono cambiati: le attività familiari di un tempo hanno lasciato il posto alle grandi catene commerciali internazionali. Ma, lo evidenzia lo studio, si nota la mancanza di molti marchi di medio standing, che rispondono meglio alle aspettative della clientela, in particolare quella più giovane. La presenza dei grandi gruppi Manor, Migros e Coop è inoltre imprescindibile per l’attrattività del centro.

Un lungolago pedonale - Gli esperti auspicano poi la pedonalizzazione del lungolago: per la città si tratta di un valore aggiunto, ma la sua piena potenzialità non può essere sfruttata a causa del traffico veicolare. Un aspetto, questo, che per il Municipio oggi non sarebbe realistico, nemmeno incrementando nel modo più efficiente possibile il trasporto pubblico. Le autorità sottolineano che «la pedonalizzazione del centro città rientra effettivamente nelle visioni politiche dell’Esecutivo, sebbene nell’immediato futuro non interessi il lungolago, per il quale sono invece previste la riqualifica e una moderazione del traffico a favore della mobilità dolce».

Trasferimento da evitare - Lo studio si china inoltre anche sul previsto trasferimento dei posti di lavoro pubblici dal centro città a Cornaredo. Una mossa, questa, che secondo gli esperti andrebbe evitata: il rischio è infatti di penalizzare ulteriormente la vitalità dei commerci in centro. Anche in questo caso il Municipio non ci sta e ritiene che il centro di Lugano non ne soffrirà. E questo per due motivi: da una lato la volontà di trovare nuove soluzioni per renderne attrattiva la residenza, anche approfittando degli spazi lasciati liberi dall’Amministrazione; dall’altro il potenziamento del trasporto pubblico, in particolare con l’arrivo del tram-treno che incentiverà il recarsi in città per commissioni e fruizione di servizi.

9 mesi fa La ricetta dei commercianti: «Marketing e orari d’apertura più lunghi»
Commenti
 
vulpus 2 mesi fa su tio
La condanna del centro città prosegue.Spostando l'amministrazione a Cornaredo, il centro degli interessi in generale si sposteranno in questa zona. Non bisogna nascondersi che molte attività commerciali della città sono legate alla presenza dell'amministrazione comunale. E chi volete che di questi rimanga in città se i servizi vanno a Cornaredo? Lo si fa tanto per giustificare il mega investimento immobiliare in atto in quella zona.Ultreriori commerci chiuderanno e i residenti pure andranno verso i semi grattacielo progettati in quella zona. Rivitalizzare la città ? ma sicuro senza avere la pretesa di avere solo i super benestanti. Ci vogliono appartamenti con affitti abbordabili, i servizi ci sono, e il gioco sarebbe fatto senza troppo investire inutilmente. Ma forse è troppo complicato. La città è il centro attuale e il relativo lago. A Cornaredo solo un quartiere periferico e perfino brutto.
Silvia Arcara 2 mesi fa su fb
Ma magari pensate a soluzioni effettive e a spendere i soldi come si deve invece di sbatterli via per 5-6 schermi sul lungolago e statue enormi e orrende in giro per il centro!!!
Norvegianviking 2 mesi fa su tio
Manca la creatività e la voglia di vivere del popolo latino (Mma non solo), qua si dorme, un paese di fossili. Si vuole un paese, una città precisa, asettica e quindi noiosa. Cari enti comunali lasciate spazio alla vita, all'allegria,ve qualcosa migliorerà. Pare di essere al cimitero a Lugano ogni tanto.
Katja Patuzzo Pellini 2 mesi fa su fb
abbassare gli affitti! e non sposate assolutamente l'amministrazione.
Luigi Moro 2 mesi fa su fb
Mi dispiace ma di Lugano hanno capito poco e nulla. Il problema lo conoscono anche i muri, via il segreto bancario e con un'immigrazione incontrollata e' ovvio che la città ne risente. Il piano regolatore va completamente rivisto, l'edilizia e' settore trainante, si deve costruire in altezza (grattacieli) e aumentare le zone verdi. Bisogna creare centri ricerca, università, attrarre i capitali esteri con detassazione, estendere gli eventi durante tutto l'arco dell'anno e non solo d'estate e in tutte le zone centrali (non solo sul lungolago). Bisogna mettere i bus e i posteggi gratuiti da venerdi' pomeriggio a domenica sera, occorre aprire la testa e guardare oltre.
Luigi Gitto 2 mesi fa su fb
Luigi Moro dai, diciamola tutta e chiamiamo le cose col loro nome. Rimettere il segreto bancario per attrarre capitali (di provenienza illecita) dall'estero, come è sempre stato. Così con i soldi degli altri si può apparire i più bravi ed i primi della classe,(come lo è stato per circa 40 anni)
Nikola Nick Zar 2 mesi fa su fb
Sembrano gli stessi del piano viario, sanno meglio di chi ci vive...
Maury Bernasconi 2 mesi fa su fb
1. Pedonalizzare 2. Rendere più vivo il centro con bar e ristoranti 3. Convertire la moltitudine di uffici vuoti in appartamenti
Dada Plus 2 mesi fa su fb
Di bar e ristoranti che aprono e chiudono ce ne sono gia' troppi! Il problema poi e' un altro: la gente che abita in centro vuole "tranquillità", quindi niente manifestazioni, figuriamoci altri bar/ristoranti. Mentalita' chiusa
Maury Bernasconi 2 mesi fa su fb
Non è detto. Spostandomi ORA a vivere in centro sarei pronto a "subire" eventi e rumori. E non penso di essere l'unico
marco17 2 mesi fa su tio
Perché, c'è qualcosa da salvare?
Dada Plus 2 mesi fa su fb
Solo su un tema concordo: mancano i negozi per ceto medio, ma con i prezzi degli affitti alle stelle....impossibile arrivino
lollo68 2 mesi fa su tio
Per chi non si può permettere di pagare l'autosilo mancano possibilità di posteggio le quali hanno durata troppo limitata. Due ore non bastano per fare gli acquisti: percorso posteggio-centro a piedi ed un paio di negozi ed il tempo è già scaduto!
Marco Edoardo Dozio 2 mesi fa su fb
possiamo pedonalizzare l'A2 da chiasso a Lugano????
Vincenzo Surace 2 mesi fa su fb
Marco Edoardo Dozio xche nn lo è già? 😂😂😂😭😭😭😭
Ibrahim Suli 2 mesi fa su fb
Come in Piazza Grande a Locarno ,in torno assistenti poliziotti multe a le macchine,grazie a loro si chiudono i negozi e licenziamenti.
Cipriano Roberto 2 mesi fa su fb
Ticino, ritorna con l'Italia!!!. 🤣😂🤣😂🤣😂
Max Bartolini 2 mesi fa su fb
Giovanni Albertini Tiziano Galeazzi
Laura Bernasconi 2 mesi fa su fb
Si il centro si è svuotato a causa della pedonalizzazione e vogliono aumentarla ???? 😂😂😂🤭🤭🤭
Lourmarin 2 mesi fa su tio
Ma guarda tu .. sono esattamente le stesse cose che diciamo in tanti. Assurdo passare da Specialisti e pagarli per arrivare alle stesse conclusioni alle quali delle dovrebbero arrivare anche dei buoni politici
Maurizio Roggero 2 mesi fa su fb
Proprio il contrario di quello che andrebbe fatto 👏🏻👏🏻👏🏻
Matteo Caiata 2 mesi fa su fb
Soldi buttati per l'ennesimo studio inutile. Innanzitutto tutta questa sollevazione su Lugano mi sembra abbastanza spropositata, perchè si sta guardando in un periodo l'inverno in cui a pochissimi viene voglia di uscire. Nelle altre stagioni Lugano e il Ticino dovrebbero essere maggiormente frequentati per essere conosciuto come il cantone con maggiore sole e temperature gradevoli. Inoltre con la mentalità di molti che stanno in casa il week end e non li vedi (negli altri cantoni la gente per hobby tipo passeggiate ed altri interessi esce maggiormente). Il Lungolago serve in estate come chiusura totale le sere estive, ma non immaginiamo di chiudere facendo esplodere le poche alternative come vie per raggiungere la città. A Proposito di trasporto è da denuncia come una città del nome di Lugano a partire dalle 20:00 abbia pochissimi bus. Dovrebbero essere almeno ogni 15 minuti e non ogni 30 (sembra ci sia quasi un coprifuoco). Poi certe linee tipo la 6 che già prima delle 20:00 e tutto il week end non circola. Poi spostandoci sul trasferimento di posti dal centro a Cornaredo lo vedrei molto meglio per sviluppare la città non solo nel centro come impieghi creando enormi ingorghi visto che la maggioranza dei ticinesi in modo masochista usa più l'auto dei mezzi pubblici che sono scadenti. Per quanto concerne a Negozi unici che hanno un senso sono migros, coop e manor. Tanti altri sono veramente piccoli e carenti. Alcuni presentano merce che pochissimi ticinesi andranno a comperare a confronto con la svizzera tedesca. Infine l'immobilismo e poca visione nel cercare di raddrizzare il pvp a Lugano, mi fa pensare che prima di proporre certe cose bisogna essere realisti con quello che si ha e cercare di migliorare senza strafare come l'idea assurda della spiaggia sul lungo lago o altre cose simili. Bisogna essere più pratici e prendere esempio da certe città svizzere che funzionano meglio di Lugano.
jena 2 mesi fa su tio
complimenti agli esperti... e il bello che li hanno anche pagati :-(
Il Dave 2 mesi fa su fb
promozione delle residenze.....come il centro di bellinzona?
Damiano Iannino Schipilliti 2 mesi fa su fb
Il Dave forse intendono nuovo modulo e prezzi da infarto
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
26 min

Alfred Escher attraversa la "sua" galleria per la prima volta

Per il 200esimo anniversario dalla nascita gli verrà fatto un originale regalo: una sua scultura verrà posizionata sul Gotthard Panorama Express

BRISSAGO
2 ore

Disabile licenziato dalle isole, il Decs: «Una sconfitta»

Il caso di Mattia Fenini, dipendente cantonale con un disturbo autistico. Bertoli: «Vicenda triste per il Cantone»

BELLINZONA
4 ore

Non solo zanzare tigri: occhio alle liane che “ingoiano” gli scooter

L’albero che divora l’asfalto. Il gambero che distrugge la catena alimentare. Globalizzazione e cambio delle abitudini di viaggio alla base di un Ticino sempre più esotico. Parla l’esperto

FOTO E VIDEO
CUREGLIA
13 ore

Scontro a Cureglia, ferito un centauro

Avvenuto questa sera sulla cantonale, l'incidente ha coinvolto un'automobile e una moto

FOTO / VIDEO
FAIDO
16 ore

Le Cascate della Piumogna spiegate dai giovanissimi

Il nuovo sentiero didattico è stato inaugurato oggi in occasione del Festival della natura a Faido

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report