GOFAST
CANTONE / SVIZZERA
07.03.19 - 11:170

Un'azienda ticinese vince il concorso dell'Ustra

Per espandere la rete di ricarica rapida lungo le strade nazionali, l'Ufficio federale delle strade si affiderà anche alla GOFAST

BERNA - L'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha selezionato cinque aziende, di cui quattro elvetiche, per la realizzazione di stazioni di ricarica veloce per veicoli elettrici su 100 aree di sosta lungo le strade nazionali. A ognuna della quattro società viene attribuito un pacchetto da 20 aree di durata trentennale. E fra queste c'è anche la GOttardo FASTcharge (GOFAST), che si è posizionata al primo posto e ha quindi potuto scegliere fra i 5 pacchetti proposti.

L’amministratore di GOFAST, Domenic Lanz, si rallegra della decisione: «In veste di start-up, siamo orgogliosi di aver vinto il pacchetto al quale andava la nostra preferenza. La decisione dell’Ufficio federale delle strade è una conferma del lavoro svolto finora dalla società». Le altre quattro aziende sono Groupe E, Primeo Energie/Alpiq E-Mobility, Socar Energy Switzerland e Fastned B.V. (Paesi Bassi), indica l'USTRA in una nota odierna.

Nelle prossime settimane inizieranno i colloqui tra l'autorità federale e i cinque aggiudicatari per definire un calendario per l'attuazione. In seguito, gli appaltatori avranno tempo un anno per realizzare infrastrutture di ricarica in almeno cinque aree ciascuno. Il termine per dotare tutte e 100 le aree è invece fissato tra 10 anni.

«I costi per la predisposizione di potenze elettriche adeguate in loco sono prefinanziati dall'USTRA e restituiti dai gestori mediante apposito canone», viene sottolineato, precisando che le stime si aggirano attorno al mezzo milione di franchi per area di sosta.

Attualmente, in 24 delle 59 aree di servizio nella Confederazione sono già installate stazioni di ricarica veloce. L'USTRA precisa che le aree di servizio sono di proprietà cantonale, mentre quelle di sosta appartengono alla Confederazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
2 ore
Un corteo da record: oltre 25.000 spettatori
La tradizionale sfilata, cuore del carnevale Rabadan, è stata baciata dal sole. Podio tutto biaschese tra i carri
LUGANO
4 ore
La paura dei treni affollati. «Io lavorerò da casa»
L’effetto Coronavirus si fa sentire anche in alcune aziende ticinesi.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
7 ore
È iniziato il mitico corteo del 157esimo Rabadan
Fra Guggen, gruppi e carri un pomeriggio di festa (e baciato dal sole) in quel di Bellinzona
BELLINZONA
8 ore
Quanta adrenalina, prima del super corteo
È il momento clou del carnevale Rabadan. Il backstage delle ore che lo hanno preceduto
CANTONE
8 ore
Coronavirus: «Nessun caso sospetto in Ticino. Ma siamo pronti»
Lo riferisce il DSS. Domani il gruppo di coordinamento allargato deciderà se attivare nuove misure
CHIASSO
10 ore
Volevano entrare in Svizzera con 225 chili di hashish. Arrestati
Le manette sono scattate per due cittadini stranieri. Entrambi residenti all'estero
CANTONE
11 ore
«Rassicurazioni poco credibili. Saremo pronti quando arriverà?»
Tiziano Galeazzi interpella nuovamente il Consiglio di Stato sul coronavirus. 19 domande a tutti i Dipartimenti
MENDRISIO
13 ore
Sono due gli infermieri dell'Obv sotto inchiesta
Oltre all'uomo accusato dell'omicidio di 17 pazienti malati terminali è indagata un'infermiera per tentate lesioni gravi
VIDEO
TORRICELLA-TAVERNE
22 ore
Treno diretto al Rabadan fermo in stazione
In (almeno) un vagone è partito l’allarme antincendio. Forse si tratta di «una bravata»
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
«Nessuna limitazione all'ingresso»
L'Ufficio federale della sanità pubblica non intende intervenire alle dogane. «L'Italia segue la strategia comune»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile