Tipress
AGNO
24.02.19 - 19:150
Aggiornamento : 20:17

«I costi per il controllo aereo sono molto importanti»

Attualmente lo scalo luganese non è però in contatto con le società estere che puntano al mercato elvetico. Parla il presidente LASA Marco Borradori

AGNO - «L’impegno finanziario sarebbe più contenuto, ma si dovrebbe temere la perdita di posti di lavoro». È questo lo scenario che si potrebbe verificare se all’aeroporto di Lugano si decidesse di rinunciare a Skyguide per affidare il controllo dello spazio aereo a una società concorrente. Lo dice Marco Borradori, presidente del Consiglio d’amministrazione di Lugano Airport, da noi contattato in merito alla recente liberalizzazione del settore per gli scali regionali.

«I costi di Skyguide sono importanti» ammette Borradori. Ma quella in corso con la società elvetica, quasi completamente nelle mani della Confederazione, «è una buona collaborazione, anche per la definizione dell’attuale e della futura procedura di avvicinamento» assicura.

Attualmente, come scrive oggi la SonntagsZeitung, quattro fornitori stranieri avrebbero mostrato interesse per il mercato elvetico, che dall'inizio di quest'anno è aperto alla concorrenza nell'ambito degli scali regionali. Si tratterebbe di Austro Control dall’Austria, DFS Aviation Services dalla Germania, Aviation Capacity Resources dalla Svezia e Avinor Air Navigation dalla Norvegia. Ma non c'è al momento nessun contatto con Lugano Airport, conclude Borradori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Esse 1 anno fa su tio
Il controllore di volo è uno dei pochissimi mestieri ad altissima responsabilità pagati conseguentemente. Pf. evitiamo di introdurre ragionamenti volti al dumping anche in questo settore che di stress proprio non ne hanno bisogno.. (Überlingen insegna)
Esse 1 anno fa su tio
Che i leghisti assumano personale esterno e guardino ai vantaggi del pagare oltrefrontiera non è nulla di nuovo..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BISSONE
6 min
Operaio ferito questa mattina a Bissone
Sarebbe rimasto schiacciato dal materiale usato per i lavori.
CANTONE
49 min
Contagi sotto la decina nel weekend
Colpisce il numero delle ospedalizzazioni: il 50% di coloro che sono stati trovati positivi
LOCARNO
2 ore
Stalkerizzata dalla ditta di incasso
Vicenda surreale per una giovane, dopo un acquisto online. Regolarmente pagato. I retroscena.
CANTONE
4 ore
Giovani in ansia durante il Covid
Pro Juventute ha potenziato il suo 147 con la chat: «Siamo stati contattati da ragazzi sofferenti per i lutti da Covid»
PURA
11 ore
«Il mio viaggio di 23mila km, senza prendere un aereo»
Una giovane donna ticinese ha scelto di percorrerli da sola per mettersi in gioco e superare i suoi limiti
CANTONE
13 ore
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
13 ore
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
13 ore
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
15 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
15 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile