Deposit Photos
MENDRISIO
21.02.19 - 19:450
Aggiornamento : 20:12

Docente nella bufera: ecco il libro sotto accusa

Apparentemente innocuo, il testo conterrebbe allusioni e riferimenti a persone e fatti reali. Ma è davvero così?

MENDRISIO – Non si placa la bufera sulla docente di tedesco che insegna alle scuole medie di Mendrisio e di Morbio Inferiore. A sollevarla è il deputato leghista Massimiliano Robbiani con un’interrogazione indirizzata al Governo. L’insegnante, stando al testo, si assenterebbe spesso per promuovere il suo libro, pubblicato nel 2017, trascurando così gli allievi che sarebbero rimasti indietro col programma. Non solo. Il libro conterrebbe dettagli riconducibili ad allievi o a famiglie, senza che i diretti interessati fossero stati interpellati o avvisati. A Robbiani si unisce anche il comitato dell’assemblea dei genitori della scuola media di Mendrisio che ha diramato un comunicato stampa sulla vicenda.

Se ne parla pubblicamente solo ora – Il libro in questione è "Noi" (Armando Dadò Editore), pubblicato nel 2017 dall’insegnante, di nazionalità italiana e residente oltre confine, dopo averlo realizzato a quattro mani con il giornalista ticinese Marco Jeitziner. Perché se ne parla solo ora? I problemi sul contenuto del testo e sul presunto atteggiamento dell’insegnante sarebbero stati segnalati già mesi addietro al Cantone. L’insegnante, precedentemente attiva solo a Mendrisio, dallo scorso settembre è stata parzialmente spostata anche alla sede di Morbio.

Duetto transfrontaliero – Il testo, apparentemente innocuo e simpatico, gioca su un duetto transfrontaliero italo-svizzero. Da una parte c’è un’insegnante italiana che ogni giorno passa il confine per insegnare tedesco in una scuola media della Svizzera italiana. Dall’altra c’è un giornalista svizzero che racconta il suo rapporto con l’Italia.

La donna ha avuto un problema in famiglia – Stando a Robbiani e ad alcuni genitori, il libro conterrebbe allusioni a fatti e persone reali. Ad esempio, sminuirebbe i ragazzi costretti a seguire i livelli B rispetto a chi segue i livelli A. Il Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport (DECS) al momento non ha ancora elaborato una risposta ufficiale sulla questione. Quello che si sa è che alcune assenze della docente sono da ricondurre a un problema avuto in famiglia. Altre a uscite con le classi.

3 mesi fa I genitori sulla docente di tedesco: «Non ci hanno ascoltato»
3 mesi fa «La docente promuove il suo libro a scapito di un corretto insegnamento?»
3 mesi fa Problemi con la docente di tedesco, un caso che si trascina
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / GRIGIONI
44 min

Il Passo del Lucomagno è stato riaperto

Sono stati sgomberati i grossi massi caduti sulla strada settimana scorsa. E per Corpus Domini, dopo un lungo letargo invernale, tornerà transitabile anche la Novena

VIDEO
CAPRIASCA
3 ore

Cade da un muretto, interviene la Rega

Al momento non sono note le condizioni del ferito

CAMPIONE D'ITALIA
4 ore

«I debiti di Campione li paghi l'Italia»

Ignazio Cassis ha risposto a una domanda di Marco Romano specificando come non sussista alcun legame tra i debiti che l'enclave ha con il Ticino e i ristorni. «Sono due dossier diversi»

CANTONE
5 ore

«La dott.ssa Lesmo non è contraria ai vaccini. Ha vaccinato i suoi figli»

Il medico replica dopo l'interrogazione di Galeazzi sui dottori contrari ai vaccini: «Queste terapie di massa non tengono conto del rapporto rischio/beneficio»

BIDOGNO
8 ore

Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia

Fine della corsa per il 42enne, ricercato dal 2016 per questioni legate al traffico di stupefacenti. Qualche mese fa aveva piazzato le sue macchine senza targhe in una proprietà privata del Luganese

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report