LUGANO
06.02.19 - 21:000

Riforma Ticino 2020, ecco i risultati del questionario ai Comuni

Ecco su cosa si focalizzerà la prima parte del progetto

LUGANO - Nella primavera dello scorso anno, l'Associazione dei Comuni Ticinesi e l'Ente Regionale per lo Sviluppo del Luganese avevano deciso di preparare un testo di sintesi all’attenzione di tutti i comuni nel quale venivano riassunti gli elementi conoscitivi del progetto di Riforma Ticino 2020. Contemporaneamente veniva redatto un questionario, poi spedito a 115 Comuni.

I risultati del questionario presentati questa sera presso la Sala Ciossetto di Sementina, hanno permesso di conoscere le opinioni dei municipi del Cantone in merito ai rapporti esistenti o che dovrebbero esistere fra l’Autorità cantonale e quelle comunali.

Troppi flussi finanziari poca trasparenza - Da alcuni anni, d'altra parte, erano emerse alcune criticità nei rapporti tra Cantone e Comuni. Criticità che si sono tradotte, da un punto di vista finanziario «in un complicato intreccio di flussi finanziari». L’analisi ha individuato per il 2014 83 flussi diversi tra Cantone e Comuni, che comportano «elevati oneri amministrativi e di controllo e, soprattutto, generano un’insufficiente trasparenza (anche nei confronti del cittadino) su chi decide e chi paga».

Complesso sistema di perequazione finanziaria - In aggiunta a ciò e in conseguenza delle differenze di risorse a disposizione dei singoli Comuni, nel tempo si è dovuto implementare un sistema di perequazione finanziaria intercomunale definito dall'SCT «sempre più complesso e sempre meno trasparente».

Per migliorare tale situazione Cantone e Comuni hanno concordato l’avvio del progetto Ticino 2020 per una revisione dei compiti e, di conseguenza, dei flussi finanziari e della perequazione intercomunale.

La riforma intende far chiarezza sulle reciproche responsabilità di Cantone e Comuni e garantire la neutralità sul cittadino.

Ambiti da approfondire - Comuni e Cantone hanno concordato di focalizzare la prima parte del progetto Ticino 2020 sui seguenti ambiti prioritari, definiti a partire dall’ammontare dei flussi che li caratterizza:

1. Assicurazioni sociali
2. Assistenza sociale
3. Famiglie
4. Anziani e trasporto pre-ospedaliero d’urgenza
5. Scuole comunali
6. Mobilità

La scelta di questi sei ambiti di analisi prioritaria – settori che coprono una è parte preponderante dei flussi finanziari tra Cantone e Comuni e viceversa – ha permesso di anticipare già alla prima fase il lavoro di revisione dei meccanismi della perequazione finanziaria intercomunale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
A rischio, e senza soldi
Alcuni operatori sanitari faticano ad arrivare a fine mese. Pur fornendo «servizi essenziali». L'appello
BALERNA
8 ore
«Il mio bimbo intubato una settimana, ma ora sta bene»
Kevin, 11 mesi, soffre di problemi respiratori. Il Covid-19 ha colpito anche lui.
VIDEO
MORCOTE
10 ore
Inguardabili ieri e oggi
Le immagini e il video dei fantocci scaccia cormorani appesi da mesi alle porte del villaggio turistico.
CANTONE
12 ore
Informazione, l'arma contro l'esodo
La strategia dell'autorità per scoraggiare l'arrivo sotto Pasqua di turisti confederati si baserà sull'informazione
CHIASSO
14 ore
Quindici contagiati in dogana? «Noi tuteliamo i collaboratori»
L'Amministrazione federale delle dogane non fornisce numeri, ma garantisce il rispetto della distanza sociale
COMANO
15 ore
Auguri Sandra Zanchi: la "regina" compie 98 anni
Versatile, ironica, unica. Una leggenda del teatro dialettale ticinese taglia il traguardo in perfetta salute
CANTONE
16 ore
Aziende sì, bar con calma e niente over 65: ecco quando riaprirà il Ticino
Con l'Italia come esempio, il nostro Cantone può programmare come ricominciare.
LUGANO
16 ore
Aeroporto Lugano, referendum posticipato al 28 giugno
È stata spostata la data della votazione per il risanamento dello scalo luganese. Non si vota più il 26 aprile
CANTONE
17 ore
«Il 5-10 per cento»
Sono i ticinesi entrati in contatto con il virus, secondo il medico cantonale. Che lancia un appello oltre Gottardo
LUGANO
19 ore
Troppa gente in giro, la Città si chiude
Le aree a lago non saranno più accessibili al pubblico. Posticipata anche l'apertura del Lido.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile