TiPress
CANTONE
05.02.19 - 12:250

Addio al riposino all'asilo? L'OCST dalla parte dei docenti

«Non solo non rientra minimamente nelle esigenze formative stabilite nel concordato Harmos, ma non rispetta la salute e la crescita dei bambini»

LUGANO - Una pausa di almeno mezz’ora per i docenti (i quali lavorano ininterrottamente dalle 8.30 alle 16 e oltre) e l'abolizione dell'addebito ai docenti delle spese del pranzo (trattandosi di una prestazione lavorativa obbligatoria intesa per di più come vero e proprio momento educativo). È quanto rivendicato dal sindacato OCST-Docenti, che in merito al dibattito ravvivatosi in negli ultimi giorni sulla scuola dell’infanzia ricorda di avere già segnalato all’autorità dipartimentale la necessità di rivedere urgentemente sia l’organizzazione, sia le condizioni di lavoro nel settore, nell’interesse di tutte le parti coinvolte.

Al sindacato è inoltre stata segnalata la soppressione, di fatto, del riposo pomeridiano dei bambini, anche di 4 anni, presso vari istituti di scuola dell’infanzia del cantone, «in alcuni casi con tanto di rimozione fisica degli stessi letti». Una riduzione che «non solo non rientra minimamente nelle esigenze formative stabilite nel concordato Harmos o nei piani di studio cantonali - scrive il sindacato -, ma è anche in palese contrasto con quanto indica ogni testo scientifico per il rispetto della salute e per la crescita dei bambini».

L'OCST ribadisce la necessità di affrontare al più presto la questione tenendo conto del bene di tutti gli attori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Il riposino è sacro... quando posso lo faccio anch'io... :-))))
Dioneus 2 anni fa su tio
Tutto per l'iperproduttività, sin dall'asilo. Bene fanno il sindacato ed i docenti a ribellarsi a questo stato di cose.
Equalizer 2 anni fa su tio
@Dioneus Vedremo tra trent'anni se chi governa sarà più intelligente non avendo dovuto fare il riposino all'asilo.....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
1 ora
È stata un'estate complicata per gli animali selvatici
Tra aprile e fine agosto la Spab ha dovuto soccorrere un «numero impressionante» di bestiole in difficoltà.
BELLINZONA
3 ore
Forse c'è la svolta per i due "mostri"
Palazzine lasciate a metà in Viale Olgiati: tutto fermo da inizio 2019. Proprietaria vicina alla cessione del progetto.
CANTONE
3 ore
Aghi, inchiostro e quel vuoto (formativo) da colmare
Per diventare tatuatore a oggi non esiste alcuna formazione regolamentata e ufficialmente riconosciuta.
FOTO
BREGGIA
15 ore
Gli alberi stanno tornando in piazza
Le piante erano state rimosse lo scorso marzo per i lavori di valorizzazione a Cabbio
MENDRISIO
17 ore
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
LUGANO
18 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LUGANO
21 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
23 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
23 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
1 gior
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile