tipress
CANTONE / ZURIGO
05.02.19 - 12:120

Le ditte ticinesi pagano in ritardo, solo quelle basilesi fanno peggio

Il 76% delle fatture inviate da un'azienda a un'altra impresa sono pagate nei termini convenuti, mentre nel 24% dei casi ciò non avviene

ZURIGO - Le ditte ticinesi sono seconde solo a quelle basilesi nel procrastinare i loro pagamenti: è quanto emerge da uno studio periodico pubblicato oggi dalla società di informazioni economiche Bisnode.

Nel 2018 a livello nazionale il 76% delle fatture inviate da un'azienda a un'altra impresa sono state pagate nei termini convenuti, mentre nel 24% dei casi ciò non è avvenuto. Il ritardo medio (per le fatture che poi sono state onorate) è stato di 14,6 giorni. Rispetto al 2017 vi è stato un peggioramento su entrambi i fronti, rispettivamente di mezzo punto percentuale e di metà giornata.

Regione per regione - Le differenze regionali sono però notevoli. Le più puntuali sono le aziende di Appenzello Interno (solo l'11% supera la scadenza), Obvaldo (13%) e Appenzello Esterno (16%). Zurigo (21%) e Ginevra (24%) si muovono vicino alla media nazionale. Anche i terzi, quarti e quinti peggiori pagatori - Zugo (29%), Basilea Campagna (28%) e Vaud (26%) - non sono molto lontani.

Uno scarto marcato divide per contro i due ultimi della classe: Basilea Città, che segna un 48% di fatture in ritardo, con un peggioramento di 5 punti percentuali rispetto all'anno scorso, e il Ticino, dove il 36% delle imprese non rispetta i termini. A sud delle Alpi vi è comunque stato un miglioramento di 2 punti nel confronto con i dodici mesi precedenti.

Ecco dove i cattivi pagatori - Importante risulta anche essere il settore di attività. I cattivi pagatori si annidano soprattutto nei rami della ristorazione (41%, +5 punti), commercio al dettaglio (40%, +10 punti) e dell'automobile (34%). Puntualità è invece offerta da istituti finanziari e assicurazioni (12%) nonché da agenzie di reclutamento (13%).

TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Arriva la fattura... «Ma è pagabile entro oggi»
Nuovo problema con Swisscom che ammette: «Un disguido. Ma il termine di pagamento è stato prorogato»
CANTONE
2 ore
Il verde alle luci rosse: «Le ragazze scalpitano, ma...»
Berna consente ai locali erotici di riaprire. Le ragazze premono, ma il settore si interroga se varrà la pena
CANTONE
10 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
BELLINZONA
12 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
TENERO
14 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
14 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
CANTONE / CONFINE
16 ore
L'attacco a Fontana: «Vuole tradire i frontalieri»
A lasciare sgomenti due parlamentari del PD è la richiesta di una «revisione peggiorativa» degli accordi Italia-Svizzera
CANTONE/SVIZZERA
17 ore
Capolinea Chiasso. Non si va oltre
I treni riprendono a circolare normalmente. Si puo’ andare anche in Germania e Francia.Ma non in Italia
BELLINZONA
18 ore
Mercato del sabato "in maschera"
Gli avventori saranno «caldamente invitati» a indossare le mascherine. I venditori saranno obbligati a farlo.
LUGANO
18 ore
Alla Foce il distanziamento sarà garantito così
Sedute e arredo delimiteranno il numero di presenze e orienteranno i frequentatori nel mantenere le distanze
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile