TiPress
CANOBBIO
05.02.19 - 10:110

Studenti della SUPSI per lo sviluppo di Mendrisio

In occasione del suo trasferimento il Campus -DACD si afferma come “fabbrica di idee interdisciplinari” utili alla valorizzazione del benessere collettivo e allo sviluppo identitario del territorio

CANOBBIO - Circa 140 studenti della SUPSI lavoreranno allo sviluppo sostenibile e partecipato della città e dei quartieri di Mendrisio, attraverso un’attenta analisi dei suoi luoghi identitari e di aggregazione, attivando un dialogo costruttivo con la popolazione. 

Il progetto “Mendrisiopernoi: percorsi interdisciplinari tra la terra e il cielo” fonda le sue radici nella didattica interdisciplinare e si propone come un percorso organico tra i cinque percorsi formativi del Dipartimento ambiente costruzioni e design (DACD) della SUPSI: Architettura, Ingegneria civile, Conservazione e restauro, Comunicazione visiva e Architettura d’interni. Il progetto mira a sviluppare una virtuosa pratica cooperativa fra ambiti e discipline diverse, ma con un orizzonte comune, ovvero la valorizzazione identitaria e sostenibile di un territorio complesso e variegato come quello di Mendrisio. Nell’era della complessità si rendono necessarie nuove cornici concettuali entro cui ripensare la frammentazione tra le discipline e la crescente specializzazione, per consentire ai futuri cittadini di affrontare nodi tematici e problemi articolati con competenza e versatilità.

In occasione del suo trasferimento a Mendrisio, il Campus SUPSI-DACD si afferma come “fabbrica di idee interdisciplinari” utili alla valorizzazione del benessere collettivo e allo sviluppo identitario del territorio. In stretta relazione con la municipalità di Mendrisio e con istituzioni locali, si sono identificati luoghi simbolici da reinterpretare o potenziare attraverso proposte d’intervento concrete e innovative. 

Il progetto prevede un seminario introduttivo, dall’11 al 15 febbraio, in cui vi saranno due momenti aperti al pubblico ai quali tutti sono cordialmente invitati. L’11 febbraio, nel corso della giornata d’apertura, sarà possibile seguire due conferenze che si terranno presso l’Aula Magna del Campus Trevano della SUPSI. Alle ore 9:20 interverrà Bernard Debarbieux, Professore di geografia politica e culturale e di pianificazione urbana e regionale presso l’Università di Ginevra, che esporrà i diversi significati attribuiti al termine “patrimonio” e le svariate scale sociali e territoriali all’interno delle quali il patrimonio può essere concepito. Alle ore 11:00 interverrà Mario Briccola, responsabile del settore ambiente-energia e dei servizi urbani della Città di Mendrisio, che presenterà idee ed esempi che sottolineano l’interesse concreto del Comune e di tutti i cittadini verso i settori della politica energetica e ambientale, evidenziando l’implementazione di forme di impegno tangibili e misurabili. Infine, venerdì 15 febbraio 2019, sempre presso l’Aula Magna del Campus Trevano SUPSI, sarà possibile assistere alla presentazione pubblica dei risultati del seminario, a partire dalle ore 14:30.

TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
ITALIA / CANTONE
39 min

Traghetto si incaglia nel porto di Ischia: «La vacanza non inizia benissimo»

Un locarnese ci racconta la disavventura vissuta questo pomeriggio a bordo della Lady Carmela: «Siamo rimasti bloccati sulla nave per più di due ore. Ma l'importante è che nessuno si sia fatto male»

CANTONE
1 ora

Temporali blues a Caslano…

Giunta al termine "sotto l'acqua" la settima edizione di Caslano Blues

CONFINE
3 ore

Proto confessa: «Sono dipendente dal gioco d’azzardo»

Il truffatore seriale ammette di aver mentito e derubato la donna affetta da cancro: «Sono malato, aiutatemi»

BREGAGLIA (GR)
6 ore

Frana di Bondo: nessun colpevole per otto morti

Il Ministero pubblico ha deciso che non ci saranno conseguenze penali. Si è trattato di un “evento imprevedibile, nessuno puo’ essere accusato di negligenza”

MONTE CARASSO
7 ore

Riapre lo storico oratorio: ed è bagno di folla

Presenti a centinaia sulla collina bellinzonese nel giorno in cui si inaugura il "nuovo" edificio dedicato alla Santissima Trinità

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report