TiPress
LUGANO
31.01.19 - 20:490
Aggiornamento : 01.02.19 - 09:11

Il Fogazzaro contrattacca: è ricorso al Consiglio di Stato

L’avvocato che rappresenta la scuola privata si è rivolto al Governo per denegata giustizia, in quanto «il DECS ha negato l’accesso agli atti»

LUGANO - Nuova puntata nella vicenda che contrappone il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) all’Istituto Fogazzaro. Il legale della scuola privata informa di avere inoltrato ricorso al Consiglio di Stato per denegata giustizia, accusando il DECS di avere negato l’accesso agli atti di causa.

Il DECS, a seguito delle notizie sui “diplomi napoletani” emerse da un articolo di tio.ch/20 minuti e dalla trasmissione della Rsi Falò, dopo approfondimenti presso le autorità italiane ha aperto un’inchiesta amministrativa e - lo ricordiamo - ha deciso di sospendere temporaneamente e in via cautelativa l’autorizzazione all’esercizio rilasciata all’istituto luganese nel 2012 e quelle precedenti.

Il legale della scuola privata luganese, Paolo Bernasconi, ha chiesto la «revoca immediata» della decisione di sospendere le attività didattiche, ordinata venerdì dal DECS, precisando che «la formazione scolastica garantita dall'Istituto Fogazzaro non dipende per nulla da quella dell'Istituto Papi di Pomigliano d'Arco.

Ora l’avvocato punta il dito anche contro la trasmissione Falò colpevole, a suo dire, di essere incorsa in un «errore per omonimia confondendo l’Istituto New Giuseppe Papi con l’Istituto G. Papi Srl di Pomigliano d’Arco». Dal registro delle imprese della Camera di Commercio italiana emerge come unica differenza nell'indirizzo il numero civico (57 rispettivamente 58).


http://www.registroimprese.it

 

http://www.registroimprese.it
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
AGNO
37 min
«Ragazzi che cercano problemi», aggredito il rapper Daytona KK
Dalla vita reale a Instagram, passando dalla zona del Luna Park. Da una parte spavalderia, dall'altra derisione.
CANTONE
2 ore
«Paghiamo le riaperture. I casi? Cresceranno ancora»
Le previsioni del direttore dell’Epatocentro Ticino, Andreas Cerny: «Troppo preso per parlare di ondata "benigna"»
BELLINZONA
3 ore
Girava con l'erba, bloccato dagli agenti
La polizia ferma un uomo in Viale Stazione. Interrogatorio davanti a decine di presenti.
BISSONE
8 ore
Operaio ferito questa mattina a Bissone
Sarebbe stato schiacciato dal materiale usato per i lavori.
CANTONE
9 ore
Contagi sotto la decina nel weekend
Colpisce il numero delle ospedalizzazioni: il 50% di coloro che sono stati trovati positivi
LOCARNO
11 ore
Stalkerizzata dalla ditta di incasso
Vicenda surreale per una giovane, dopo un acquisto online. Regolarmente pagato. I retroscena.
CANTONE
13 ore
Giovani in ansia durante il Covid
Pro Juventute ha potenziato il suo 147 con la chat: «Siamo stati contattati da ragazzi sofferenti per i lutti da Covid»
PURA
19 ore
«Il mio viaggio di 23mila km, senza prendere un aereo»
Una giovane donna ticinese ha scelto di percorrerli da sola per mettersi in gioco e superare i suoi limiti
CANTONE
21 ore
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
21 ore
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile