Tipress
CANTONE
31.01.19 - 11:040

Effetto casellario, negati 251 permessi

Dall’introduzione della misura sono state oggetto di accertamenti 579 domande. Soddisfatto il DI: «Casi sotto la lente in costante calo»

BELLINZONA - Sono 251 le occasioni in cui l’Ufficio della migrazione ha deciso di non rilasciare o revocare un permesso B o G tra il mese di aprile 2015, data in cui è stato introdotto l’obbligo di presentazione dell’estratto del casellario giudiziale, e il dicembre dello scorso anno. Lo rende noto oggi il Dipartimento delle istituzioni (DI), tracciando un bilancio pluriennale sull’efficacia della misura.

Dall’introduzione, le domande di rilascio esaminate sono state 95’020 e i permessi elaborati 94’441. La presenza di iscrizioni sui certificati penali presentati ha comportato maggiori approfondimenti per 579 domande (che rappresentano lo 0,6% del totale).

I casi sotto la lente - I provvedimenti in seguito adottati - prosegue il DI - sono stati di vario tipo e in 251 casi, considerata la gravità delle condanne subite dal richiedente, è stata emessa una decisione di non rilascio o di revoca del permesso. Degli altri 328 casi emersi, 219 sono stati evasi positivamente «in quanto non è stato riscontrato un pericolo per l’ordine pubblico», 66 richiedenti hanno rinunciato spontaneamente, 34 hanno ricevuto un ammonimento mentre 9 pratiche sono tuttora in corso di accertamenti.

«Non si può che prendere atto dei risultati positivi ottenuti» commenta il Dipartimento, sottolineando in particolare l’efficacia dell’effetto deterrente della misura. Il numero di casi che richiedono accertamenti è infatti in calo anno dopo anno: erano 216 nel 2016, 137 nel 2017 e sono stati 92 nel 2018.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Quella sindrome silenziosa che di nome fa Asperger
Se ne parla sempre di più. E non solamente perché Greta Thunberg ne è affetta
CANTONE
2 ore
Io mamma di un ragazzo Asperger: «Difficile, ma il Ticino ci ha aiutati»
Nella giornata mondiale della sindrome, la testimonianza di una madre: «Un percorso a ostacoli. Servono diagnosi e aiuti»
BELLINZONA
12 ore
Col casco in testa, a caccia delle buche killer
Un credito di 3 milioni di franchi per risistemare le piste ciclabili della Capitale. Lo chiede il municipale Christian Paglia. Ecco il nostro video
BELLINZONA
13 ore
Oggi Pronzini ha parlato «troppo», è polemica
Dieci interpellanze su 12 erano del deputato Mps. Le discussioni slittano, e tra i banchi del Gran Consiglio volano stracci
LUGANO
14 ore
Cantiere in via Maraini: «Nessun pericolo»
La Città di Lugano fuga i dubbi sollevati la scorsa settimana da Sara Beretta Piccoli circa i rischi relativi alla presunta presenza di amianto
CANTONE
15 ore
Batteri nei ristoranti, ecco cosa è stato trovato
Il laboratorio cantonale ha effettuato analisi in un centinaio di esercizi ticinesi. I risultati delle indagini
CANTONE
16 ore
Maestro interrogato: prosciolti i due poliziotti
Si è concluso con un'assoluzione il secondo processo a due agenti della Cantonale. Erano accusati di sequestro di persona e abuso di autorità
CANTONE
18 ore
Galleria di base del Ceneri: luce verde all'esercizio di prova
L'Ufficio federale dei trasporti ha dato l'autorizzazione ad AlpTransit San Gottardo per l'inizio dei test che avranno luogo tra marzo e fine agosto
CANTONE
19 ore
Losanna spegne l'ultimo "lumino" a Girardi
L'ex direttore del locale erotico era tornato a insistere sul presunto finanziamento lobbistico alla Lega. Ma per l'Alta Corte il fatto è ininfluente
LUGANO
20 ore
Il Ticino degli affari si sfrega le mani
Periodo cruciale per Business Network International nella Svizzera italiana. L’organizzazione conta ora un nuovo gruppo. E non è finita
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile