Keystone
CANTONE
31.01.19 - 09:330

La prova delle sirene arriva anche sullo smartphone

Per la prima volta, il prossimo 6 febbraio, il test annuale integrerà anche l'applicazione Alertswiss

LUGANO - Il prossimo 6 febbraio avrà luogo la consueta prova nazionale delle sirene, che per la prima volta avverrà anche tramite Alertswiss. Parallelamente all'allarme generale i Cantoni riceveranno quindi anche un messaggio d'allarme test tramite i canali dell’applicazione.

La prova - Come di consueto, verranno testate sia le sirene utilizzate per dare l’allarme generale, sia quelle per l’allarme acqua. Alle ore 13:30, le sirene emetteranno il segnale di «allarme generale», un suono modulato e regolare della durata di un minuto. Se necessario, sarà possibile ripetere la prova entro le ore 14:00.

Tra le 14:15 e le 15:00, nelle zone a valle degli impianti d’accumulazione verrà emesso il segnale di «allarme acqua»: dodici suoni continui e gravi in sequenze di 20 secondi a intervalli di 10 secondi.

Cosa fare in caso di allarme reale? - Se l'«allarme generale» suona in un momento diverso da quello previsto per la prova delle sirene, significa che la popolazione potrebbe essere in pericolo. In questo caso i cittadini minacciati devono ascoltare la radio o informarsi tramite i canali Alertswiss, seguire le istruzioni diramate dalle autorità e informare i vicini.

L'«allarme acqua» segnala invece un pericolo imminente per la zona a valle di un impianto d'accumulazione. In questo caso la popolazione è esortata ad abbandonare immediatamente la zona minacciata. La popolazione delle zone a rischio viene informata preventivamente con dei promemoria sull’allarme acqua in generale e soprattutto sulle possibili vie di fuga locali.

7 mesi fa Alertswiss, l’app che non avvisa quasi nessuno
9 mesi fa Emergenze e catastrofi a portata di App
Commenti
 
TOP NEWS Ticino
GIUMAGLIO
10 min

Rissa al Carnevale, c'è un terzo arresto

Nuovi sviluppi nell'inchiesta sulla rissa avvenuta sabato sera e che era costata a un 17enne il ricovero in ospedale

BELLINZONA
1 ora

«Perché ho le mani sporche di cocaina?»

In Ticino il rischio di entrare in contatto con la polvere bianca, anche per i non consumatori, è sempre più alto. Il caso di un 40enne bellinzonese

CANTONE
3 ore

Influencer scrocconi: «Quella volta in cui il conto fu esorbitante»

Offrono visibilità in cambio di soggiorno o pasti. Sono figure spesso professionali e utili a hotellerie e ristorazione. Ma il fenomeno è in aumento e con esso anche i furbetti

FOTO
BALERNA
4 ore

Fiamme nella notte alla Bellitex

Sul Posto Polizia e Pompieri. Da chiarire le cause del rogo

CANTONE
5 ore

L’Instagram della gastronomia per scegliere il ristorante

Ecco l’app che promuove la ristorazione ticinese attraverso le immagini

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report