tio/20min
Gli occhi di J.F.
RIVIERA
25.01.19 - 13:330
Aggiornamento : 14:33

Gli occhi che la cassa malati non vuole guardare

Il sindacato Unia denuncia il caso di un 21enne delle Tre Valli: ha una rara malattia alla vista, ma dovrà pagarsi l'intervento di tasca propria

RIVIERA - È la denuncia più forte che J.F. potesse fare. Lo sguardo fisso, verso l'obiettivo: «Vorrei che i responsabili mi guardassero negli occhi, e si sentissero un po' in colpa» spiega. 

Detto fatto. Il caso del 21enne delle Tre Valli è stato portato alla luce ieri da Unia. Il suo sguardo - immortalato nella foto inviata dal giovane a tio/20minuti - rischia di diventare insostenibile per un'importante compagnia assicurativa con sede in Romandia. 

J.F. è affetto da una grave malattia degenerativa agli occhi, diagnosticatagli un anno fa. Esiste una soluzione chirurgica, ma costa 3mila franchi per occhio. Quando interpella la cassa malati, il 21enne scopre che «l'intervento non è coperto» e rimane di stucco. Il giovane si è rivolto al sindacato Unia che, però, non riceve risposta dalla compagnia, e denuncia il fatto su Facebook. 

«Ho pagato di tasca mia l'operazione al primo occhio, ma i soldi per il secondo semplicemente non li ho» racconta il giovane neo-diplomato, al momento senza lavoro. Il problema è che «se non curato, rischia di dover fare un’operazione molto più seria e rischiosa tra qualche anno, questa sì coperta dalla cassa malati» spiega il sindacato.

La speranza del giovane è che la sua storia inneschi una mobilitazione, come quella scatenatasi quest'estate per un bambino malato di cancro. Il caso aveva fatto partire una raccolta fondi, e la cassa malati, alla fine, aveva accettato di pagare le cure alla famiglia. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BODIO
8 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
9 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
10 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
BEDANO
12 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
LUGANO
13 ore
Consonni: «Siamo sconcertati»
La sentenza sul caso di mala-edilizia non ha lasciato indifferente il sindacato Ocst, che valuterà un ricorso. Duro anche l'MPS: «Indignazione e vergogna»
LUGANO
14 ore
Venti sub per 3 tonnellate di spazzatura nel lago
È questo il risultato dell'operazione "LagoPulito" svoltasi fra Ponte Tresa e Caslano
CANTONE
15 ore
Droga: 6 arrestati, un centinaio i denunciati
Lo stupefacente veniva principalmente spacciato nel Locarnese, in Vallemaggia e nel Luganese
LUGANO
15 ore
«Io prete che ha vissuto la depressione, vi racconto l’amore»
Don Luigi Verdi, classe 1958, è il fondatore della "Fraternità di Romena", in Toscana. Nella serata di oggi sarà in Ticino per parlare della sua resurrezione: «Le tecnologie ci hanno rincoglioniti»
LUGANO
17 ore
Il caso «più grave di sempre» si è sgonfiato
Mala-edilizia, la sentenza a sorpresa: tutti prosciolti gli imputati nel processo Consonni
CANTONE
17 ore
Le polizie comunali sono sotto-dotate
È quanto è emerso, tra le altre cose, dalla Conferenza cantonale sulla sicurezza organizzata dal Dipartimento delle istituzioni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile