Marco Gianinazzi
+ 1
CANTONE
21.01.19 - 14:240

Il premio Spitzer va alla Scuola Media di Chiasso

Le proposte pervenute coinvolgono nel corso dell’anno scolastico 2018/19 circa 650 allievi, una settantina di docenti di diverse discipline e almeno 250 genitori. Menzione speciale per Gravesano

LUGANO - Alla vigilia della Giornata della memoria, la Fondazione Federica Spitzer ha attribuito il premio Spitzer 2019 ai progetti presentati dalla Scuola Media di Chiasso.

Al concorso indetto dalla Fondazione hanno partecipato scuole medie dei distretti di Mendrisio, Lugano, Bellinzona, Locarno e Riviera. Le proposte pervenute coinvolgono nel corso dell’anno scolastico 2018/19 circa 650 allievi, una settantina di docenti di diverse discipline e almeno 250 genitori.

Menzione speciale per Gravesano - Una menzione speciale è stata assegnata anche al progetto intitolato “Incontriamo l’altro 2019” della Scuola media di Gravesano. Il Premio verrà consegnato all’istituto scolastico vincitore agli inizi di giugno

Il progetto premiato -  Il progetto chiassese è intitolato “Muri di coraggio, la resistenza e il coraggio civile dal Novecento ad oggi” . «Esso ha il pregio - sottolinea la Fondazione in una nota - di fondarsi su un concetto chiaro (“i muri concreti e i muri mentali”) che fa da chiave di lettura al tema della resistenza e del coraggio civile. Un concetto garante dell’unitarietà tematica e della coerenza che caratterizza le numerose attività che coinvolgono nell’arco dell’intero anno scolastico tutti gli allievi di ogni fascia di età e l’insieme dei docenti della sede scolastica di Chiasso».  Nel progetto premiato la forma della memoria non è focalizzata sul passato ma sul futuro, nella speranza di un mondo in cui resistenza e coraggio continuino a sussistere – tutto ciò in piena sintonia con lo spirito del Premio Federica Spitzer.

Il premio Federica Spitzer - La Fondazione Federica Spitzer sostiene ogni anno progetti promossi da istituti scolastici che rispondono ai suoi scopi. I progetti in particolare devono educare i giovani:

1. alla presa di coscienza dei genocidi, delle persecuzioni e dei totalitarismi valorizzando testimonianze di resistenza umana e l’impegno contro l’oppressione e/o la negazione della libertà

2. alla presa di coscienza delle radici dei conflitti culturali, politici, razziali o religiosi e al loro superamento valorizzando testimonianze d’impegno umano che rendono possibile questo superamento. Il Premio si rivolge agli istituti scolastici pubblici e privati del Canton Ticino e dei Grigioni italiani.

Gli istituti interessati a partecipare presentano progetti educativi in fase di elaborazione durante l’anno scolastico in corso che trattano il tema secondo modalità liberamente scelte: video, espressione visiva, scrittura, fotografia, nuove tecnologie, attività di ricerca, approfondimenti, conferenze, riflessioni sui rapporti fra comunità culturali e religiose, attività di scambio interculturale fra gruppi di alunni.

La Fondazione Federica Spitzer gode del sostegno di enti pubblici e privati. La realizzazione dei progetti premiati è stata resa possibile grazie ai contributi finanziari del Cantone Ticino (Programmi di integrazione PIC) e della Fondazione Pica Alfieri. 

Marco Gianinazzi
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Dioneus 1 anno fa su tio
Complimenti agli allievi della scuola media di Chiasso e al suo direttore!
TOP NEWS Ticino
LUGANO
49 min
Coronavirus: dimesso il paziente a Lugano
La decisione è stata presa secondo disposizione del Medico cantonale
BELLINZONA
1 ora
Il Rabadan aiuterà gli ambrosiani
Numeri da urlo per la manifestazione: + 4,5% di affluenza sull'arco dei sei giorni
CANTONE
1 ora
«Il caso in Ticino è solo uno»
Errore in conferenza stampa a Berna da parte del capo della Divisione malattie trasmissibili.
CANTONE
5 ore
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
7 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
7 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
14 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
18 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
18 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile