Ti Press
BELLINZONA
18.01.19 - 15:510
Aggiornamento : 17:31

Azienda Multiservizi, torna la pace nel Bellinzonese

È stato trovato un accordo con i Municipi di Arbedo-Castione, Cadenazzo, Lumino e Sant’Antonino per il proseguimento della fornitura ai clienti residenti

BELLINZONA - Il comprensorio di distribuzione di AMB continuerà ad includere anche i Comuni di Arbedo-Castione, Cadenazzo, Lumino e Sant’Antonino.

È infatti stato trovato un accordo per il proseguimento della fornitura ai clienti residenti nei quattro Comuni da parte dell’Azienda Multiservizi di Bellinzona. In seguito a tale intesa, sarà ritirata la domanda di riscatto degli impianti e ridefinizione del comprensorio di distribuzione presentata la scorso mese di giugno da Arbedo-Castione, Lumino e Sant’Antonino.

Quale contropartita, tramite la Città, sarà versata ai quattro Comuni una parte dell'utile realizzato da AMB. In totale si tratta di fr. 750'000.- annui di cui 475'000.- in forma di liquidità, 150'000.- in forma di prestazioni di servizio da parte di AMB e 125'000.- conteggiati quale partecipazione ai costi infrastrutturali della Città, in particolare per quanto riguarda lo sport. Quest’ultimo importo avrà quale contropartita per i domiciliati nei quattro Comuni la possibilità di accedere a servizi sportivi e culturali alle medesime tariffe dei cittadini di Bellinzona (ad esempio al bagno pubblico ed agli impianti del centro sportivo: piscina coperta e pista di ghiaccio). Infine, uno dei 7 posti in seno al Consiglio direttivo di AMB sarà riservato ad un rappresentante dei quattro Comuni.

Con la sottoscrizione della convenzione, i Comuni di Arbedo-Castione, Lumino e Sant’Antonino si impegnano da parte loro a ritirare il ricorso presentato contro i consuntivi di AMB e della Città di Bellinzona.

L’accordo dovrà essere sottoposto ai rispettivi legislativi per approvazione, avrà la durata di 10 anni e avrà validità retroattiva a partire dall’1. gennaio 2018. 

PLR soddisfatto - «Una soluzione che testimonia il valore della concordanza, ossia di un processo faticoso e articolato che se fatto in modo corretto da persone competenti e intelligenti porta a risultati utili ad ogni cittadino», con queste parole il PLR ha commentato l'accordo raggiunto oggi, felicitandosi con gli attori che hanno portato a questo risultato: il capodicastero AMB e vicesindaco di Bellinzona, Andrea Bersani; così come i 4 sindaci di Lumino, Curzio De Gottardi, Arbedo Castione, Luigi De Carli, S.Antonino, Simona Zinniker e Cadenazzo, Marco Bertoli.

«Un ruolo centrale è stato svolto anche dal direttore del DFE, il Consigliere di Stato Christian Vitta, a cui i Comuni si sono rivolti e che ha permesso di trovare una soluzione consensuale a questa delicata trattativa. L’obiettivo era chiaro: individuare una soluzione condivisa con tutti gli attori», si legge ancora nel comunicato.

 

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report