tipress
BELLINZONA
18.01.19 - 14:200
Aggiornamento 17:18

Municipale fantasma, i docenti lo bocciano

Critiche verso Roberto Malacrida, capo dicastero scuola. Ad alcuni insegnanti darebbe fastidio il suo assenteismo. Possibile un incontro chiarificatore col sindaco 

BELLINZONA – Critiche pesanti nei confronti di Roberto Malacrida, capo del dicastero cultura e scuola a Bellinzona (nonché noto medico). Diversi docenti sarebbero infastiditi, infatti, dal suo assenteismo sempre più marcato. Non poco per un istituto scolastico che, dopo l'aggregazione comunale, conta 1178 allievi della scuola dell'infanzia, suddivisi in 59 sezioni, e ben 1985 allievi della scuola elementare, ripartiti in 113 classi.

Non parteciperebbe alle riunioni e farebbe il "minimo indispensabile". Queste le principali accuse rivolte contro il municipale che, per onor di cronaca va ricordato, nel recente passato ha avuto gravi problemi di salute. La questione potrebbe essere affrontata prossimamente nell'ambito di un incontro con il sindaco Mario Branda. 

Va specificato, in ogni caso, come le scuole comunali, grazie agli sforzi dei direttori di zona e dei loro collaboratori amministrativi, riescano comunque a navigare in discrete acque. I riscontri delle famiglie, da questo punto di vista, sarebbero piuttosto positivi. Non mancano, tuttavia, gli appunti negativi. La fusione comunale ha inevitabilmente fatto sorgere una serie di problematiche nuove su cui il Municipio dovrà chinarsi al più presto. E non lo potrà fare con un capo dicastero fantasma. 

Commenti
 
Gus 1 mese fa su tio
Per fortuna c'è la Direttrice Menegalli, che dall'alto della sua esperienza riece a salvare tutto e tutti. Brava!
vulpus 1 mese fa su tio
Lasciamo stare il dott.Malacrida. Il guaio stà nel manico: oramai affiorano sempre più le conseguenze negative di questa mega aggregazione, e siamo solo all'inizio.Ma cosa si pensavano i favorevoli: solo fiori , partendo dai punti positivi che tutti avevano nei loro comuni? Ebbene la linea del grafico dopo la fusione indica sempre una evoluzione verso il basso, in tutti i campi. I politici bramosi che tanto hanno brigato, saranno senz'altro soddisfatti di aver potuto mantenere la famosa "cadrega", ma ora diventa difficilissimo districarsi.
moma 1 mese fa su tio
@vulpus Dalla padella alla brace, senza quei comuni danarosi e decisivi. C'è di che preoccuparsi. Credo che anche chi ha votato si, si sta ponendo domande. Troppo tardi.
Sciacallo 1 mese fa su tio
"nel recente passato ha avuto gravi problemi di salute" che non gli hanno tuttavia impedito di ricandidarsi...
Angela Scarpellini-Bernasconi 1 mese fa su fb
Di vuole fare troppo e si finisce che non si fa niente
santo 1 mese fa su tio
da quel che mi si dice era assente anche prima della malattia... un altro che ha portato via il posto a chi veramente voleva lavorare per i Bellinzonesi
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report