Tipress
SEMENTINA
28.12.18 - 09:100
Aggiornamento : 16:34

Le costine e il pollo al cestello ora li paghi in follower

Un grotto del Bellinzonese segue l’onda social e va a caccia di influencer locali. Il gerente: «Cavalco l’onda, i millenials vivono su Instagram». Le incognite, però, non mancano

BELLINZONA – Mangi le costine o il cordon bleu. E li paghi in follower. Da Milano a Parigi, Instagram conquista il mondo della ristorazione. E anche tra gli esercenti della Svizzera italiana c'è chi ha intuito le potenzialità promozionali del social. È il caso di Antonio Andali, ristoratore di Sementina. Nel suo grotto, più follower hai e meno paghi. Una bufala? Una trovata promozionale? «No – sostiene Andali – semplicemente ho deciso di cavalcare l'onda, di tentare nuove vie».

Il caso del sushi bar di Milano – Si ordina il piatto, si fa la foto e la si pubblica (con un post durevole nel tempo) su Instagram, con tanto di riferimenti all'esercizio pubblico in questione. Negli ultimi mesi, a livello internazionale, aveva fatto particolarmente discutere il caso del ristorante milanese "This is not a sushi bar". Soprattutto avevano sorpreso le cifre del fatturato: + 13,4% in un solo mese, grazie alla “Instagram revolution”. 

La differenza la fa il numero di seguaci – «La generazione dei millennials "abita" praticamente sui social – riprende Andali – è lì che si documenta e cerca informazioni su come passare il tempo libero. Una foto scattata nel mio ristorante, se pubblicata su Instagram dal cliente, può essere vista da un pubblico vasto. Ecco perché da qualche settimana ho deciso di investire sul cliente direttamente. Se lui mi fa promozione, gli faccio lo sconto, o addirittura gli regalo la cena, a dipendenza di quanti seguaci ha».

Il dubbio amletico – A questo punto, però, il dubbio sorge spontaneo. Chi ha così tanti follower da potersi veramente permettere una cena gratuita dalla A alla Z? Secondo Andali c'è speranza per tutti. «Anche se uno ha pochi follower, uno sconticino lo può avere».

In cerca della fidelizzazione – E quanto conviene davvero al ristoratore attuare una tattica del genere? Non rischia di ritrovarsi nel ristorante una marea di morti di like? «Un cliente ticinese avrà prevalentemente follower ticinesi. L'impatto di una foto scattata al mio ristorante sulla realtà locale è potenzialmente forte. Trovo che un concetto simile abbia quasi più senso in un contesto relativamente "piccolo" come il Ticino, piuttosto che nelle grandi città, dove la clientela cambia continuamente. Qui si può creare un rapporto di fidelizzazione con la gente».

I nuovi PR – Intanto, altri ristoratori ticinesi si stanno muovendo in questa direzione. «La realtà – riprende Andali – è che questo sistema rappresenta il nuovo passaparola. Una volta pagavi il PR che ti distribuiva i volantini per strada. Adesso fai lo sconto direttamente al cliente, che con un semplice post ti fa una promozione enorme».

L’influencer scroccona – Sarà. Intanto, occhio agli effetti collaterali e alle derive. Qualche mese fa aveva fatto riflettere la vicenda di un'influencer "scroccona" rifiutata da un albergo di Dublino. Sono un’influencer e voglio pagare in follower. Così si era presentata la giovane donna. Secca la replica del proprietario dell'hotel: e io i miei dipendenti come li pago?

Chi sono gli influencer più seguiti nel mondo e in Svizzera?

Lo dice Blogmeter, azienda specializzata in social media intelligence: l’influencer più seguita al mondo, con circa trenta milioni di follower, è la beauty blogger americana Huda Kattan. Con ogni suo post su Instagram guadagna diciottomila dollari. Seguono Cameron Dallas e Jennifer Selter. Al sesto posto, l’italiana Chiara Ferragni. Tra gli svizzeri, spicca la ticinese Xenia Tchoumi: sui social ha complessivamente oltre sette milioni di follower.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Angelica Nani Rigozzi 1 anno fa su fb
Mettere le patatine comprese nel prezzo come tutti gli altri non sarebbe male!
Vittorio Bianco Raso 1 anno fa su fb
E un sistema già usato.... E inutile che piangete in continuazione ora mai e un lavoro al100% fatevi furbi unitevi anche voi a questo trend..... Il futuro avanza e voi non riuscite a capirlo sapete solo lamentarvi e non provate nemmeno a vedere l'altra faccia della moneta..... Beati quelli che riescono a pagare l'affitto con questo sistema
Damiano Rossini 1 anno fa su fb
Sarebbe meglio migliorare la qualità, prima di tutto....
albertolupo 1 anno fa su tio
Bene. Un ristorante stralciato dalla lista senza nemmeno doverci andare.
pulp 1 anno fa su tio
@albertolupo E' quello che ho pensato io. Pensa te che il peggio è che senza social potrei portare molti clienti solo per le conoscenze varie
Giorgia Ghirlanda 1 anno fa su fb
Isotta black mirror?
Isotta Laffranchini 1 anno fa su fb
Giorgia oddio uguale
Ema Bizza 1 anno fa su fb
Luchino Ferrari caccia sti like che andiamo a mangiare a gratis!!!
Luchino Ferrari 1 anno fa su fb
Ema Bizza ??
Dennis Campisano 1 anno fa su fb
Rosario Spina
Hardy 1 anno fa su tio
Prima di lanciarsi su queste proposte di social, followers e compagnia cantante la cosa fondamentale è offrire innanzitutto un menu e un servizio di qualità, e non fare il braccino corto sulle quantità. Tutto il resto lascia il tempo che trova. Detto questo, se il posto, il cibo e il personale sono stati di mio gradimento pago senza batter ciglio quello che c'è da pagare, poi su eventuali sconti e giro di digestivi offerto non sputo mica. Sarò un po' vecchia scuola ma a me quel mondo lì di like e condivisioni non piace proprio.
Antonio Cavadini 1 anno fa su fb
pubblicità a costo zero sui media
Bruno Walther 1 anno fa su fb
nel cestello.....hihihihih....
Didier Gada 1 anno fa su fb
L'ennesima vittoria del capitalismo
Roberto Ostinelli 1 anno fa su fb
Bella idea ma inutile... e pericolosa 1) perché i follower possono essere comprati ... e capire quanti follower sono veramente organici in 20 secondi alla cassa del grotto ... ? 2) perché sei in balia di mode e giudizi speculativi che non controlli con la qualità del tuo lavoro ... e se prepari cibo reale ... è buona cosa che punti su questo ... altrimenti tutti al Mac ... che costa meno 3) perché ti scavi la fossa da solo in un oceano rosso di squali dove l’unica valenza è il prezzo
Il Giova 1 anno fa su fb
Si, e i costi fissi aziendali li paghi coi Follower? Ma va dai....
Lorena Proietti 1 anno fa su fb
Grandissima idea, tralasciando certi commenti veramente tristi suppongo che devi avere veramente tanti follower per cenare gratis, cmq l'idea è geniale calcolando che il risparmio evitando la solita pubblicità si può invertire in sconti a chi posterà le foto. BRAVO qualcuno che trova qualcosa di nuovo per farsi pubblicità.
Gerry Roberto 1 anno fa su fb
Ottima idea ha capito tutto!! Ci fossero più imprenditori così si mangerebbe gratis per sempre ? e risolto pure la fame nel mondo
Dana Cobos 1 anno fa su fb
E comunque, amici veri valgono miliardi volte di più che insignificanti follower.
Francesco Sganga 1 anno fa su fb
Continuo a ribadire che l’unica salvezza è l’estinzione della razza umana
Gabri Tes 1 anno fa su fb
Parole sante!
Marco Lanfranconi 1 anno fa su fb
Francesco Sganga concordo, ma selezionando...??
Paolo Mac 1 anno fa su fb
Francesco Sganga sfondi una porta aperta
La Baby 1 anno fa su fb
Concordo!!
Maya Ambrosi 1 anno fa su fb
Sarebbe da estinguere per altri motivi... questo è un modo intelligente per farsi pubblicità tra i più giovani.
Christina Rosamilia 1 anno fa su fb
Davvero siamo Messi male
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Grandi ! ! !...
Mara Athena 1 anno fa su fb
Già si mangia con il telefono in mano .. famiglie e coppie che non si parlano (forse tramite sms ?) l’iniziativa c’è ... bene deve valutarla lui a me piace invece promuovere la comunicazione che oggi é estinta... quindi francamente non è una cosa che mi piace o interessa.
Maria Rosa Catalano 1 anno fa su fb
Suvvia i social li utilizziamo no?? Siam qui a leggere del resto. Poi sta a noi utilizzarli in maniera consona o profiqua, è "praticamente" pubblicità gratuita l'utilizzo di questo tipo di social. Antonio sta provando a far qualcosa per far girare l'economia ( la sua economia ) e ben venga ?
An Martino 1 anno fa su fb
Il problema forse è che non è detto che la quantità di follower sia al pari della qualità. Avere ad es. 20’000 follower dei quali molti sono stranieri e vivono in altri continenti, altri sono ragazzini che ancora non hanno uno stipendio e in fino qualcuno è pure fasullo... Non so esattame quali benefici porti. Bisognerebbe, se proprio, guardare la qualità di questi seguaci, dove vivono? È gente che va fuori a mangiare? Se lo può permettere? ?
Cristina Lenazzi 1 anno fa su fb
Che tristezza ?
Dana Cobos 1 anno fa su fb
Ma che tristezza, ma andate e mangiate pure roba virtuale. O non vi piace?
Nicole Torsi 1 anno fa su fb
Samuele Consonni
Samuele Consonni 1 anno fa su fb
Andiamo? ?
Rino Cantiello 1 anno fa su fb
Grande Anto
Bandito976 1 anno fa su tio
Con tutta la gente che non é capace di cucinare e mangia cibi precotti e quant'altro, sará un successone!
Shankara Passarella 1 anno fa su fb
che pena ahahahah che comunque sia il pollo che le costine sono piu buone al fiume o simili con il fuoco vero
Deborah Akai - Blaconà 1 anno fa su fb
Mi piace ?
Tania Bomio 1 anno fa su fb
Deborah Akai - Blaconà a me no ?
Deborah Akai - Blaconà 1 anno fa su fb
Tania Bomio lo immagino ?
Tania Bomio 1 anno fa su fb
Deborah e chi non ha i follwer cosa fa ?
Deborah Akai - Blaconà 1 anno fa su fb
Tania Bomio paga come sempre ?
Tania Bomio 1 anno fa su fb
Ecco appunto questa è una grande ingiustizia ?
Deborah Akai - Blaconà 1 anno fa su fb
Tania Bomio devi farti Instagram anche tu ?
Tania Bomio 1 anno fa su fb
Lem Tuttofare per la tua statistica sui ristoranti
Joo Hee 1 anno fa su fb
Ecco adesso so dove non mangiare :)
Francesco Sergio 1 anno fa su fb
Ernesto Serrao
David Meyerhans 1 anno fa su fb
Black mirror Stagione 3 1o episodio
Sarah Breguet 1 anno fa su fb
David Meyerhans quello che ho detto anch’io ??
Sarah Breguet 1 anno fa su fb
David Meyerhans quello che ho detto anch’io ??
David Meyerhans 1 anno fa su fb
Quante ne azzecca quella serie ??
CoredeRoma Stefy 1 anno fa su fb
The voice
Chiara Marconi 1 anno fa su fb
Corinne Mussoni Marina Rezzonico
Corinne Mussoni 1 anno fa su fb
Chiara Marconi ti volevo taggare io! Ahahhah
Bruno Realini 1 anno fa su fb
sarà che pure i dipendenti verranno pagati in follower ???
Tania Bomio 1 anno fa su fb
È chi non ha i follower non mangiera' mai a gratis ????
sedelin 1 anno fa su tio
follower, influencer, millenials (in 3 righe!): io chiedo che si scriva in ITALIANO anche se l'inglese lo sanno tutti. non capisco perché la nostra bellissima lingua debba essere così bistrattata :-(
sedelin 1 anno fa su tio
@sedelin ecco, vedi sotto: cosa significa "disruptive"?
Asdo 1 anno fa su tio
@sedelin Fossero solo quelle! Ormai l'imbastardimento dell'Italiano peggiora anno dopo anno...
Frankeat 1 anno fa su tio
@sedelin Seguaci, Influenzatori e Generazione Y :-)
pontsort 1 anno fa su tio
@sedelin Il risultato che ha ottenuto é che dopo aver letto il sottotitolo sono saltato direttamente ai commenti. Ma visto che hai già scritto quello che volevo dire posso direttamente cambiare notizia :/
pontsort 1 anno fa su tio
@pontsort Probabilmente é lo stesso scribacchino dell''articolo' sul 'contactless'.....
Frankeat 1 anno fa su tio
@pontsort Però non è questione di scribacchino o no. Sono termini che sono di uso comune, che ti piaccia o no. Nessuno utilizza i termini che ho scritto nell'altro post o qualche altra alternativa proprio perché farebbe ridere i polli.
Frankeat 1 anno fa su tio
@sedelin Ha voluto risparmiare tempo digitando "disruptive" invece di "distruttivo" perché lui è uno che sa sicuramente le lingue. Uno che ha girato il (mappa)mondo.
Simone Vannucci 1 anno fa su fb
Un modo disruptive di fare ristorazione e immagino già i commenti da ITM. Ma alle fine, quanti follower devi avere per cenare gratis?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MENDRISIO
2 ore
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
4 ore
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
5 ore
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
8 ore
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
8 ore
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
10 ore
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
CANTONE
11 ore
«Siamo in una fase di stabilizzazione, ma gli ospedali restano sotto pressione»
Il Medico cantonale Giorgio Merlani ha commentato l'evoluzione dei dati.
CANTONE
11 ore
Più pazienti dimessi che ricoveri
Nelle ultime 24 ore l'Ufficio del medico cantonale ha registrato altri 279 contagi.
CANTONE
13 ore
«Si sospendano i termini per il referendum sul CO2»
La Gioventù Comunista chiede che il Consiglio federale garantisca i diritti politici
CANTONE
14 ore
C'è stato un incidente all'ingresso della Vedeggio-Cassarate
Questa mattina una persona sarebbe rimasta ferita in modo lieve, importanti strascichi sul traffico dell'ora di punta
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile