tipress
CANTONE / BERNA
18.12.18 - 11:490

Monumenti protetti: il Ticino primeggia per edifici religiosi

Più in generale è il canton Vaud quello che conta più monumenti protetti, davanti a Friburgo e Ginevra

BERNA - In Svizzera ci sono circa 75'000 monumenti storici protetti. Oltre la metà si concentra nei cantoni di Vaud, Friburgo, Ginevra, Berna e Argovia. È quanto emerge dalla prima statistica nazionale realizzata nel 2016 in questo ambito e presentata oggi a Berna. Il Ticino si piazza al primo posto per numero di edifici religiosi, che sono per altro più numerosi nei cantoni cattolici.

Ciò è naturalmente dovuto alla storia religiosa di queste regioni, ma anche, nel caso del Ticino, alla grande quantità di piccoli monumenti sacri, come cappelle, che costellano il territorio, è stato spiegato in conferenza stampa. A ciò si aggiunge una struttura comunale fino a pochi anni fa frammentata. In Ticino, Vallese e Lucerna, circa il 40% dei monumenti protetti nel 2016 era sacro, mentre altrove, come a Berna, Glarona o Ginevra la quota scende al 2-4%.

Più in generale, è il canton Vaud quello che contava più monumenti protetti (8457), davanti a Friburgo (8132) e Ginevra (7672). In Ticino ce n'erano 3923, mentre nei Grigioni 4869. Complessivamente, 2800 monumenti tutelati erano considerati d'importanza nazionale, il resto, 72'000, lo erano a livello regionale o locale. A questi si aggiungono 39'000 siti archeologici.

Dalla statistica emergono differenze regionali per quanto riguarda la frequentazione delle istituzioni culturali, come musei, mostre, concerti. Coloro che abitano in Romandia sono abituati a visitarli in modo nettamente superiore (79% almeno una volta all'anno) rispetto ai residenti della Svizzera tedesca (67%) e italiana (66%), ha rilevato Georges-Simon Ulrich, direttore dell'Ufficio federale di statistica (UST). Le differenze sono invece minime per quanto riguarda le età.

La ricerca è stata «voluta per mettere a disposizione della collettività informazioni affidabili su questo tema, che possono essere usate anche per definire una strategia politica nel settore», ha spiegato la direttrice dell'Ufficio federale di cultura (UFC) Isabelle Chassot. È importante disporre di cifre comparabili fra cantoni, anche per consentire agli esecutivi cantonali di discutere su basi fondate i budget da dedicare alla tutela dei monumenti, ha aggiunto.

In conclusione, sono state ricordate le spese pubbliche destinate alla cultura, che nel 2016 ammontavano a 3,05 miliardi di franchi, pari allo 0,46% del PIL. 1,6 miliardi sono stati versati dai Comuni, 1,2 miliardi dai Cantoni e 320 milioni dalla Confederazione.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 min
Legionellosi, una doccia pubblica chiude i rubinetti
Da un recente controllo trovate strutture non conformi. In una di queste la contaminazione era massiccia
BALERNA
49 min
Il tentato scippo sventato con una caramella
La polizia, intanto, ha già fermato il malvivente. Ma non ci sarà denuncia
FOTO E VIDEO
GORDOLA
4 ore
Auto contro un muro, due persone al Pronto soccorso
L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio in via Valle Verzasca
LOSONE
4 ore
Reporter maltese uccisa: materiale scottante in Ticino?
Il cronista Orlando Guidetti sta trattando il tema con un importante giornalista italiano. Avrebbe documenti esclusivi sulla morte di Daphne Galizia
LUGANO
5 ore
Veicolo in avaria, code sull'A2
I maggiori problemi si stanno registrando tra Lugano-Nord e la galleria di Grancia
CANTONE
7 ore
Regole più severe a scuola: cellulari spenti anche in pausa
Niente divieti rigidi e proibizionismo. Il Gran Consiglio ha approvato il rapporto della Commissione formazione e cultura
FOTO E VIDEO
BIASCA
7 ore
Fiamme nei pressi di una palazzina, a bruciare è un'auto
Sul posto sono intervenuti i pompieri, che hanno rapidamente domato le fiamme
SVIZZERA / CANTONE
10 ore
In Svizzera è l'inverno più caldo dal 1864
Lo dicono i meteorologi della Confederazione. Intanto in montagna sbocciano le violette
CANTONE / ITALIA
12 ore
Occhio al volante! A Milano vanno a ruba quelli svizzeri
Brutta disavventura per un ticinese in trasferta. Ad agire, pare, una banda esperta in grado di smontare un cruscotto intero in 15/20 secondi
BELLINZONA
12 ore
È lunedì il giorno "peggiore" per la Croce Verde
3'943 gli interventi del 2019. Marzo il mese più intenso. 116'405 i chilometri percorsi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile