Tipress
LUGANO
12.12.18 - 14:120

Volo su Ginevra: «Serve una soluzione rapida»

L'ASPASI chiede ai vertici dello scalo luganese di garantire, anche in fase transitoria, il collegamento a partire dalla prossima primavera

LUGANO - Garantire, anche in fase transitoria, un volo da Lugano a Ginevra già a partire dalla prossima primavera. A chiederlo è l’Associazione Passeggeri Aerei Svizzera italiana (ASPASI), che prende posizione a seguito della comunicazione del Consiglio di amministrazione di LASA che la scorsa settimana affermava come «piuttosto che affrettare i tempi con una soluzione insufficientemente matura» sia invece  «preferibile raggiungere una soluzione durevole nel tempo e finanziariamente sostenibile».

Le «prospettive interessanti» secondo LASA non mancano, ma l’intenzione è quella di proseguire con discussioni e trattative solo nella prima parte del 2019. Questa decisione di prendere tempo viene però letta dall’ASPASI come un «passo indietro», che «penalizza» tanto la clientela e l’infrastruttura quanto la stessa credibilità dello scalo luganese.

Tuttavia - in particolare alla luce della nuova collaborazione annunciata ieri con ExecuJet Europe SA - l’associazione, in attesa che il dossier possa «decollare», si dice fiduciosa nei vertici dell’aeroporto.

Commenti
 
ziopecora 11 mesi fa su tio
i passeggeri vogliono un volo, che potrà esistere solo se a pagarlo saranno gli altri... No grazie
TOP NEWS Ticino
CANTONE
23 min
In Ticino non ci sono più cabine (funzionanti)
Le ultime sono state disattivate negli ultimi mesi da Swisscom, che sta procedendo a rimuovere le postazioni rimaste
CANTONE
1 ora
Appartamenti sfitti? «Sfruttateli come Airbnb»
L’esperienza di Milo Chiocca, a caccia di proprietari disposti a lanciarsi sulla piattaforma per locazioni a breve termine
LAVENA PONTE TRESA
12 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
14 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
14 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
15 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
16 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
17 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
18 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
CANTONE
19 ore
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile