Ti Press
LUGANO
29.11.18 - 15:400

Mizar, tutti gli attori attorno a un tavolo

La Città di Lugano vuole condividere informazioni e aggiornamenti con la Fondazione Cardiocentro Ticino e l'Università della Svizzera italiana

LUGANO - Alla luce delle notizie di questi giorni sul finanziamento del progetto Mizar e su un possibile interesse e coinvolgimento di altri attori, la Città di Lugano ha invitato la Fondazione Cardiocentro Ticino e l'Università della Svizzera italiana a un tavolo di dialogo, con l’obiettivo di condividere le informazioni e aggiornarsi sui prossimi passi del progetto Lugano Medtech Center, volto alla realizzazione del polo tecnologico dedicato alla medicina rigenerativa e alle tecnologie mediche, un tassello della futura Facoltà di Biomedicina dell’USI.

La Città, con un comunicato stampa, ha poi espresso la propria soddisfazione per la conferma della partecipazione al finanziamento giunta dalla Fondazione Cardiocentro, così come dell’interesse dell’Università della Svizzera italiana.

Viene infine ricordato che il finanziamento del progetto prevede la partecipazione della Città di Lugano (10 milioni), della Fondazione Cardiocentro Ticino (5 milioni) e della Banca dello Stato del Cantone Ticino con un prestito ipotecario. 

Il nuovo polo offrirà spazi, infrastrutture e servizi per promuovere, favorire e coordinare i processi di ricerca e consentire un rapido trasferimento dell’innovazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 anno fa su tio
Uella.....! Il problema è solo quello di far incassare 8 milioni per lavori, naturalmente dirottati ai soliti noti. Te capii a cosa servis la politica? Signori, vorrei ricordarvi che di spazi liberi da occupare c'è ne sono in giro parecchi, in altre parole: lo sfitto è tanto ed in aumento, non si capisce la necessità di comperarsi un bestione del genere se non per appunto far guadagnare i soliti noti.
giuvanin 1 anno fa su tio
Per la serie: qui è tutto un magna magna. Buonappetito!
TOP NEWS Ticino
FOTO
MASSAGNO
22 min
I cari anziani? Li si incontra tra i fiori per combattere il Covid
Così ha pensato la casa Girasole, che ha creato anche un apposito gazebo per chi volesse restare al coperto
LUGANO
3 ore
Sacerdote indagato, Lazzeri: «Appena ho saputo ho denunciato»
Il presbitero 50enne è in arresto con l'accusa di atti sessuali con persone incapaci di discernimento
BELLINZONA
3 ore
«Uno spettacolo desolante»
La sezione di Bellinzona della Lega critica le riposte ricevute dal Municipio: «Non ammetterà mai le sue colpe».
CANTONE
8 ore
Due nuovi casi di contagio in Ticino
Rimane invariato il numero dei decessi: non se ne registrano da una settimana.
CANTONE
10 ore
Coronavirus: ospedali confrontati a perdite milionarie
L'EOC lamenta ammanchi per 60-70 milioni di franchi. Moncucco: «Speriamo di trovare un buon accordo col Cantone».
LUGANO
23 ore
«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»
Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid
FOTO
CANTONE
1 gior
"Verso l'ospedale senza fumo", anche a Bellinzona
Nella "Giornata mondiale senza tabacco", l’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli offre un contributo concreto
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
1 gior
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
1 gior
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
1 gior
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile