Ti Press
LUGANO
28.11.18 - 18:170
Aggiornamento : 18:39

«Verseremo i 5 milioni per il progetto Mizar»

A seguito delle «illazioni circolate negli ultimi giorni», il Consiglio della Fondazione Cardiocentro ha deciso di prendere posizione

LUGANO - Il Consiglio della Fondazione Cardiocentro Ticino (FCCT) ha informato oggi il Municipio di Lugano di aver predisposto il versamento dei 5 milioni di franchi necessari per la partenza del progetto Mizar.

Al vaglio c'erano infatti due ipotesi di lavoro. La prima prevedeva il coinvolgimento di un attore privato che aveva già manifestato interesse a partecipare al progetto; la seconda, in subordine alla prima, la firma della convenzione e il pagamento da parte della Fondazione Cardiocentro Ticino dei 5 milioni di franchi necessari per l’acquisto dello stabile.

Nel corso degli ultimi due mesi e ancora di recente, i rappresentanti del Cardiocentro Ticino e del Municipio di Lugano hanno avuto diversi contatti e incontri con l’imprenditore interessato, che ha confermato la sua disponibilità e che porterebbe benefici e stabilità all’intero progetto. La Città potrebbe inoltre risparmiare i 10 milioni di franchi impegnati nell’acquisto dello stabile e il Cardiocentro Ticino potrebbe a sua volta investire nella ricerca le risorse accantonate per l’operazione immobiliare. Il tutto senza alcun aumento degli affitti per i partner e senza la necessità di un nuovo iter istituzionale.

Su questa soluzione sono tuttavia emersi alcuni dubbi che andranno discussi e possibilmente risolti. Nell’invitare il Municipio di Lugano ad analizzare approfonditamente l’ipotesi di coinvolgere l’imprenditore interessato, tenendo fede a quanto stabilito nella riunione dell’11 ottobre, la FCCT ha comunque dato ordine di procedere al versamento dei 5 milioni di franchi.

«Riteniamo che questo atto smentisca le illazioni circolate negli ultimi giorni circa un disimpegno del Cardiocentro Ticino nel Mizar. Con tale decisione riteniamo inoltre di aver pienamente mantenuto gli impegni presi con la Città di Lugano e, di conseguenza, riteniamo non vi siano più ostacoli affinché il progetto possa finalmente partire», conclude il comunicato stampa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOCUS
3 ore
C'è una legge nel mare: si chiama "salvare"
Durante l'emergenza Covid c'è chi non si è fermato per salvare in mare le vite dei migranti. Noi li abbiamo incontrati
LUGANO
6 ore
«Ha fatto di tutto per essere fermato»
Strage progettata alla Commercio di Bellinzona: la difesa ha chiesto una riduzione della pena
BELLINZONA
6 ore
Il Woodstock si mette in quarantena
Parla uno degli avventori del Woodstock, presente la stessa sera della recluta positiva al Covid.
LUGANO
7 ore
Colpirono il radar con una molotov, fermati due ventenni
Il gesto era stato portato a termine da uno dei due a marzo del 2019 per salvare l'amico da una multa.
CANTONE
7 ore
Studio sul Covid, 8'000 lettere dirette ai ticinesi
L'esperto di salute pubblica Emiliano Albanese: «Non possiamo più farci cogliere impreparati»
BELLINZONA
7 ore
«Un ragazzo normale, che più non si può»
Strage progettata alla Commercio di Bellinzona: è iniziata l'arringa della difesa
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
Un'estate un po' diversa per il Gottardo
Gli svizzeri, ma anche i cittadini europei, quest'estate si sposteranno meno per le vacanze.
CANTONE
8 ore
I casi aumentano anche in Ticino
Dopo un mese di giugno molto positivo, oggi il nostro cantone è confrontato con una crescita della curva epidemiologica.
CHIASSO
11 ore
Aggredito dal capo, resta senza disoccupazione
È successo a un aiuto-cuoco in un ristorante del Sottoceneri. I sindacati: «Fatti gravi, da denunciare»
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
«Le FFS continuano a viaggiare su binari sbagliati»
L'ex regia federale ha deciso di rimuovere dalla propria offerta l’abbonamento generale per studenti.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile