tipress
CANTONE
27.11.18 - 11:570

Traffico su rotaia calato anche sulla linea del San Gottardo

Nonostante l'apertura della nuova galleria di base su questa linea è stata registrata una diminuzione del trasporto dell'11,4%

BERNA - Dopo quattro anni di crescita, nel 2017 il traffico merci ferroviario in Svizzera è calato del 7% rispetto al 2016, mentre quello su strada è aumentato dell'1,5%. Il trasporto su binario è regredito anche sulla linea del San Gottardo, malgrado l'apertura della nuova galleria di base.

Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST) la diminuzione è in gran parte dovuta al cedimento dei binari a Rastatt, nel Baden-Württemberg (Germania), che causò l'interruzione della linea lungo il Reno dal 12 agosto al 2 ottobre, creando notevoli problemi al traffico delle merci nel centro Europa.

Complessivamente nel 2017 i servizi stradali e ferroviari hanno trasportato merci per 27,3 miliardi di tonnellate-chilometro (trasporto di una tonnellata per un chilometro). Rispetto all'anno precedente c'è stato un calo dell'1,8%, dovuto alla forte contrazione del traffico merci su binario, sottolinea l'UST. La quota del servizio su gomma ha raggiunto il 63%, quella su ferro il 37%, che ha perso 2 punti rispetto al 2016.

L'interruzione per sette settimane della linea nella valle del Reno ha particolarmente toccato il trasporto ferroviario di transito, contrattosi dell'8,3%. La chiusura temporanea a Rastatt ha avuto un impatto anche sul traffico merci attraverso le Alpi: nel 2017 sono passate su rotaia 27,2 milioni di tonnellate, con un calo del 5,3% rispetto all'anno prima. Il volume del trasporto su strada è invece rimasto stabile a 11,7 milioni di tonnellate, dopo cinque anni consecutivi di flessione.

Nel 2017 sono dunque passate attraverso le Alpi svizzere 38,9 milioni di tonnellate di merci, contro i 40,4 milioni del 2016. Malgrado i problemi a Rastatt, rimane elevata nel confronto internazionale la quota della ferrovia svizzera nel traffico merci transalpino: 70% contro il 30% su pneumatico. In Austria è esattamente il contrario: ferrovia 30%, strada 70%.

Nonostante nel dicembre 2016 sia stata aperta al traffico la nuova galleria di base del San Gottardo il passaggio di merci su questa linea è diminuito dell'11,4% (a 13,6 milioni di tonnellate), mentre sulla linea Lötschberg-Sempione è aumentato dell'1,8% (pure a 13,6 milioni di tonnellate).

La nuova trasversale alpina del San Gottardo raggiungerà la sua piena capacità solo dopo l'apertura della galleria di base del Monte Ceneri e la realizzazione di tutte le strade di accesso per il trasporto su rotaia di semirimorchi di quattro metri di altezza angolare. D'altro canto, nel 2017, in seguito ai lavori di costruzione della linea del Gottardo, si sono verificate diverse chiusure permanenti di tratte che hanno portato a deviazioni verso l'asse Lötschberg-Sempione, ricorda l'UST.

TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
«Serve un nuovo Skate Park, altre pezze non hanno senso»
Le anime di ieri, Yari Copt, e di oggi, Daniele Stamerra, evidenziano i pesanti acciacchi della struttura. Alla Città, da sempre collaborativa, gli skater chiedono una nuova "area street"
FOTO
LUGANO
3 ore
Lacrime ed emozioni: fiaccolata per Matteo
Un momento di riflessione per il trentacinquenne ucciso lo scorso 17 dicembre alla pensione La Santa di Viganello. Diverse le persone presenti
LUGANO
3 ore
«Nella sezione PPD di Lugano c’è maretta»
Si è dimesso Luca Campana, membro dell’Ufficio presidenziale e responsabile comunicazione
CANTONE
5 ore
La gestione alla Cinque Fonti entra in aula con il Gran Consiglio
Raffaele De Rosa risponde alle domande dell'interpellanza di Matteo Pronzini sulla casa anziani. Ma il Parlamento rifiuta di aprire una discussione generale
CANTONE
5 ore
Dalla seconda alla prima classe? Solo se te lo dice il controllore
Il diritto di avere un posto a sedere non esiste. Anche quando i treni sono sovraffollati la valutazione spetta al personale delle FFS. Ma per chi sgarra non sempre è prevista una multa
CEVIO
9 ore
Infortunio sul lavoro, ferite gravi per un 51enne
L'uomo stava assicurando con delle cinghie alcuni tubi in pvc sul cassone di un camion, quando è caduto da un'altezza di circa tre metri
CANTONE
9 ore
Supporto allo studio e false scuole: «Come si è attivato il DECS?»
Lara Filippini e cofirmatari interrogano il Consiglio di Stato sulle prestazioni offerte dalla Clinical Pedagogy International Sagl
FOTO E VIDEO
LUGANO
14 ore
Fumo in Piazza Cioccaro, arrivano i pompieri
Nel palazzo sono in corso dei lavori di ristrutturazione
BIASCA
16 ore
«Io, perseguitato da Berna, fuggo dal Ticino»
È stato accusato di essere un trafficante d'armi. Poi l'accusa è caduta. È stato in carcere. Ora chiede giustizia. Ma qualcuno oltre Gottardo continua a legargli le mani. È la storia di Arnaldo La Scala, ticinese scambiato per siciliano.
BELLINZONA
18 ore
«I nostri giardini allagati ogni volta che piove forte»
La singolare situazione di un 44enne di Camorino e dei suoi vicini: «Il terreno da cui proviene l’acqua è comunale. Eppure da mesi nessuno fa niente». Le autorità: «Ci attiveremo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile