tipress
GANDRIA-PORLEZZA
20.11.18 - 13:560
Aggiornamento : 14:20

I frontalieri in coda arrabbiati con la Polizia

Dei controlli a Gandria hanno causato una colonna fino a Porlezza ieri mattina. «Pretendiamo spiegazioni»

GANDRIA - Una coda di auto da Gandria fino a Porlezza. E centinaia di frontalieri arrivati al lavoro in ritardo. È polemica oltre confine su dei controlli della Polizia cantonale che hanno avuto «pesantissime ripercussioni» sul traffico pendolare ieri mattina.

La protesta si è sfogata su Facebook fin dalle prime ore dell'alba. Gli agenti della Cantonale avrebbero controllato «una per una» le auto in entrata al valico di Oria Valsolda e Gandria. «La polizia cantonale dia una spiegazione alle ditte di tutti i lavoratori arrivati in ritardo stamattina», si leggeva attorno alle 7 sul profilo “Frontalieri Insubria”.

Alla Provincia di Como l'amministratore del gruppo, Sydney Rampani, ha spiegato che nella coda - che arrivava fino a Porlezza - sono rimasti bloccati «anche diversi scuolabus e auto di persone che si recavano in aeroporto». Sulla strada circolano ogni giorno circa 8mila pendolari.  «In certe situazioni bisognerebbe utilizzare il buonsenso» ha dichiarato Rampani al quotidiano comasco. «Anche perché se alcuni datori di lavoro hanno compreso il motivo dei ritardi, altri sono stati decisamente meno comprensivi». 

Le motivazioni del disagio? La Polizia cantonale, contattata da tio.ch/20minuti, si limita a comunicare che «si è trattato di un’attività di controllo da parte di una pattuglia della Polizia cantonale». 

TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Prete arrestato: resterà in carcere almeno per le prossime 6 settimane
La decisione del giudice dei provvedimenti coercitivi. Il 50enne è finito in manette sabato scorso per abusi sessuali
CANTONE
6 ore
«Nessuna quarantena per chi rientra dall'Italia»
Al via la conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline. Norman Gobbi fa il punto della situazione
GORDOLA
7 ore
Corinne Suter come James Bond
Abituata all'adrenalina della velocità, la sciatrice svittese ha voluto provare il noto bungee jumping ticinese
LUGANO
9 ore
Canetta lascia la Rsi
Prepensionamento per il direttore dell'emittente di Comano. Si prepara la successione
CANTONE
11 ore
Pentecoste impegnativa per la Rega: un weekend con 130 interventi
In Ticino la Guardia aerea svizzera di soccorso è decollata sette volte
CANTONE
11 ore
Altro giorno senza morti e senza nuovi casi
I contagi da coronavirus registrati nel nostro Cantone rimangono 3'315, i morti 348.
CANTONE
13 ore
Il Covid che separa papà e figli
Durante il lockdown il diritto di visita tra genitori separati ha subito limitazioni, che in qualche caso continuano
BELLINZONA
14 ore
Troppa rigidità per le startup ticinesi?
Post Covid-19. A sollevare la questione è un imprenditore che si sente penalizzato: «Così ci escludono dagli aiuti».
CANTONE
23 ore
Scattano le manette per un badante
L'uomo, di origine straniera, è stato arrestato giovedì. L'accusa è di aver sottratto 20mila franchi a un anziano.
FOTO
LUGANO
1 gior
Godersi la foce con la distanza sociale
Per il lungo weekend di Pentecoste sono entrate in vigore le nuove misure per favorire il distanziamento sociale.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile