LUGANO
20.11.18 - 07:580
Aggiornamento : 10:52

Effetti del clima impazzito: porcini oltre metà novembre

Ecco le immagini scattate dal fungiatt Riccardo Cereghetti. Ma c’è un retroscena preoccupante. L’esperto Adriano Sassi: «La natura si sta adattando al clima»

LUGANO – Porcini, anche piuttosto grossi, raccolti il 18 novembre. Non è un record, ma poco ci manca. Le immagini scattate da Riccardo Cereghetti, 38enne fungiatt luganese, durante un’uscita nella zona del Monte Boglia, parlano chiaro. Le bizze metereologiche di questo pazzo autunno stanno dando i loro frutti. O, forse, sarebbe meglio parlare di effetti collaterali. «Vado in cerca di funghi da sempre – dice Cereghetti –. Non avevo mai trovato un fungo sano oltre l’ultima settimana di ottobre o la prima di novembre».

Tanta pioggia e poco freddo – Cronache di un autunno folle. La storia raccontata da Cereghetti non rappresenta un caso isolato. «Ha piovuto tanto nelle ultime settimane – spiega Adriano Sassi, controllore ufficiale per la Società micologica di Lugano –. E non è stato mai particolarmente freddo. Ecco perché possiamo assistere a questo tipo di “anomalia”. Adesso arrivano neve e gelo. La stagione finirà per forza. Va fatta, in ogni caso, una riflessione ».

Inquietudine – Cereghetti ha trovato i suoi porcini a un’altitudine di circa 1200 metri. Dopo l’euforia iniziale, il fungiatt luganese ha provato un senso di inquietudine. «C’è qualcosa che non va nella natura – sostiene –. I cambiamenti climatici stanno sballando tutti gli ecosistemi. Di questo passo, tra 20 anni troveremo i porcini sotto l’albero di Natale. Ne ho parlato anche con altri fungiatt e mi sono reso conto che in tanti la pensano come me. L’essere umano sta piano, piano distruggendo il pianeta».

Non c’è da stare allegri – «Di certo – fa notare Sassi – i funghi e le piante si stanno adattando ai cambiamenti del clima». L’esperto non è sorpreso di fronte al ritrovamento di Cereghetti. «Personalmente ho già trovato funghi anche a dicembre».

Un nuovo campanello d’allarme – Sassi non nasconde, comunque, una certa preoccupazione. «Per il fungo in sé questi sbalzi metereologici non rappresentano un grande problema. La riflessione va fatta su ampia scala. I ghiacciai si stanno sciogliendo. Tante specie animali stanno sparendo. E un fungo oltre metà novembre può rappresentare l’ennesimo, piccolo, campanello d’allarme».   

Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
Mirco Zabot !!!!!! Non preoccuparti sono i mirtili che hai tenuto nel congelatore ;-))
BRA_Zio 1 anno fa su tio
La verità è che l uomo scomparirà presto dal pianeta, perché non lo sa più vivere. Anche tanti commenti qui sotto ne sono la dimostrazione. La natura si adatta. Trova l equilbriio. L uomo no, non lo sa fare. Vuole tutto per sé e il meglio (sta usando tutte le risorse del pianeta e tutti gli spazi per sé stesso, ne vuole e ne ha bisogno sempre di più... ) E in un sistema questo non è possibile, dunque sarà eliminato, si eliminerà.
Tato50 1 anno fa su tio
@BRA_Zio Mah, se alcuni sparirebbero dal pianeta subito forse ne trarremmo vantaggio ;-))
BRA_Zio 1 anno fa su tio
@Tato50 ... Eh sì, se vuoi, quando vuoi, organizziamo un bus.... ??
Tato50 1 anno fa su tio
@BRA_Zio Mi sa che uno non basta ;-)))
Mirco Zabot 1 anno fa su fb
Ma se mai dovessi fare la cacca fucsia, sarà mica per colpa dei cambiamenti climatici?
Dejan Blagojevic 1 anno fa su fb
La cosa ancora più preoccupante e che l'uomo si sta andando senza fare nulla per questo ?..!!!??
Jessy Bi 1 anno fa su fb
Vedi Alex Pifferini!!! Te l'ho detto che c'erano!!! ?
Stefano Bell'Uomo 1 anno fa su fb
Qualcuno sa quando mettono l'albero in piazza?
Cristina Botta 1 anno fa su fb
E allora? Sopravvive chi si adatta. Pare che gli umani siano gli unici a non farlo.
Joyce Selcioni 1 anno fa su fb
Mattia
Mattia Quanchi 1 anno fa su fb
Joyce Selcioni visto visto... Ormai ora non ne trovi più...
Mara Grisoni 1 anno fa su fb
E noi ci adattarmi a loro
sedelin 1 anno fa su tio
si sono svegliati tutti, improvvisamente: quando -forse- é tardi....
Aleksandar Pejic 1 anno fa su fb
Paolo nem a cercarli ?
Paolo Caneva 1 anno fa su fb
Nono sem matt! Fa freddo ?
Luca Mer 1 anno fa su fb
Piccolo dettaglio. Sono milioni di anni che “la natura si sta adattando al clima”.
Mirco Zabot 1 anno fa su fb
Luca Mer Ma se mai dovessi fare la cacca fucsia, sarà mica per colpa dei cambiamenti climatici?
Matteo JD Zanzi 1 anno fa su fb
Grande Cere!!! ??
GI 1 anno fa su tio
bene per fortuna non è il clima che si adatta alla natura....
RemusRogue 1 anno fa su tio
@GI Il clima è natura.....
matteo2006 1 anno fa su tio
@RemusRogue anche noi siamo natura
matteo2006 1 anno fa su tio
Ma anche se fosse che si andrà a funghi tra ottobre e dicembre che problema sarebbe scusate? Le stagioni ce le siamo inventate noi umani basta che ci adattiamo ai cambiamenti climatici o facciamo così fatica ad adattarci a qualcosa che abbiamo contribuito a causare o creare che dobbiamo contrastare o modificare ulteriormente in qualche modo anche il corso dell'evoluzione della natura che va avanti da 14mio di anni? Già trovato anni fa almeno 4 non molti ma per certi catastrofisti può calmare gli animi funghi porcini in parte anche coperti di neve a 1600 metri in ottobre inoltrato.
Rüben Rota 1 anno fa su fb
E l’uomo si adatterá
Cristian Braia 1 anno fa su fb
Dejan Savic
jena 1 anno fa su tio
si chiama evoluzione... nel bene e nel male ci si adatta ai cambiamenti climatici...
Mirko Zxy 1 anno fa su fb
I funghi ci sono tutto l'anno , basta andare a cercarli , non troverete quantità esagerate e magari nemmeno commestibili ???
Maddalena Moccetti 1 anno fa su fb
Valeria V. Vonlaufen
Valeria V. Vonlaufen 1 anno fa su fb
Maddalena Moccetti per la gioia dei Fungiatt ...
Angela Piotti 1 anno fa su fb
Come i pomodori nell' orto fino a oltre metà ottobre!!! Quando mai si è visto dalle nostre parti?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Tutti (o quasi) promossi dal Covid: «Ma non è stato facile»
Due bocciati e oltre mille diplomati. È finito l'anno scolastico più pazzo di sempre. Il racconto dei ragazzi
LUGANO
4 ore
Risse e assembramenti alla foce di Lugano
La polizia comunale è dovuta intervenire più volte, sia ieri sera sia venerdì
FOTO E VIDEO
ROBASACCO
5 ore
Incidente sull'A2, ferite una donna e una bambina
Sul posto la Polizia e la Croce Verde di Bellinzona
CANTONE
8 ore
Giocatore positivo dopo la vacanza, una squadra in quarantena
Una compagine sottocenerina che milita nel calcio regionale dovrà stare ai box fino a giovedì prossimo.
CANTONE / ITALIA
14 ore
Le mani della ‘ndrangheta in Liguria, spunta anche Lugano
Uno dei quattro arrestati si appoggiava a un avvocato per spostare soldi verso gli Emirati Arabi Uniti
CANTONE
15 ore
Altre giornate con temperature che superano i 30 gradi
Lunedì il giorno più caldo, anche in montagna. Il sole sarà protagonista.
CANTONE
1 gior
Nuove norme nei locali: GastroTicino fa chiarezza
Dalla capienza massima alla raccolta dati, chi non le rispetta rischia sanzioni amministrative e penali.
FOTOGALLERY
ASCONA
1 gior
Si suona per New Orleans (e per Ascona)
Si è concluso l'evento organizzato da chi, ogni anno, allestisce JazzAscona sulle rive del Verbano
FOTO
CHIASSO
1 gior
Il mercato serale d'estate, per riscoprire il centro di Chiasso
Primo appuntamento con la manifestazione, che si protrarrà per tutti i sabati di luglio
FOTOGALLERY
LUGANO
1 gior
"Nuvole colorate" nei cieli ticinesi
Tante le fotografie giunte in redazione. Si tratta di un parelio, come spiegato da MeteoSvizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile