CANTONE
19.11.18 - 06:290
Aggiornamento : 07:51

Più di 150 persone all'evento sul bullismo

I City Angels hanno deciso di affrontare il tema per «fornire aiuto pratico e soluzioni concrete» ai cittadini, dai genitori agli educatori, dagli studenti a tutti coloro che operano nella società

LUGANO - È stato un successo l’evento sul tema del bullismo organizzato dai City Angels. L’associazione chiedeva espressamente soluzioni concrete da parte di tutti i relatori coinvolti, con lo scopo di sensibilizzare i presenti a riconoscere i diversi casi e capire quali siano i comportamento da adottare e chi contattare.

In più di 150 persone - fra genitori, docenti, educatori, agenti di polizia e molti addetti ai lavori - erano presenti alla serata.

Perché proprio i City Angels si sono chinati sul tema? Lo ha spiegato il presidente Giuseppe Modica: «Anche noi abbiamo delle responsabilità. Ciò che possiamo fare è sensibilizzare attraverso tutti gli strumenti che ci vengono messi a disposizione». Quando i City Angels prestano servizio sulle strade incontrano ragazzi che in un qualche modo sono vittime di bullismo e «stanno trasmettendo segni della loro debolezza».

Per questo è fondamentale la sensibilizzazione, come sottolineato dal consigliere comunale di Lugano Paolo Toscanelli, che ha pure evidenziato l’importanza del coinvolgimento della politica, in quanto «la formazione è una delle armi da utilizzare per combattere queste situazioni di disagio». Un disagio evidente già all'asilo, all'età di 4 anni, quando «si manifestano situazioni che in passato erano impensabili» ha precisato Haidi Segrada, Direttrice e coordinatrice della scuola dell'infanzia di Ponte Tresa. 

Ampio spazio è stato dato all’informazione e alla formazione di tutti i soggetti: «Dai genitori agli educatori, dagli studenti a tutti coloro che operano nella società, nessuno escluso». Segrada ha concluso con un pensiero di Ghandi per pubblicizzare il motto "Il bullismo? Insieme si smonta": «Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio, una città, un paese, un mondo non violento?».

Alla serata è stato presentato anche il Gruppo Visione Giovane della Polizia cantonale - rappresentato dal responsabile del progetto Sgtm Giancarlo Piffero -, che ha per obiettivo quello di sensibilizzare i ragazzi dai 10 anni compiuti.

Shayda Askari, psicologa ATP-FSP per adolescenti e adulti, ha raccontato la propria storia di “ex bullizzata “, fornendo consigli concreti su come lavorare in sinergia per far fronte alla problematica. Anche lo sport può essere fonte di aiuto, come spiegato da Rubi Belge, che è riuscito a fortificare il suo carattere grazie alla boxe.

La serata si è conclusa con l’intervento di Andrea Di Gregorio della scuola PNL Evolution di Gravesano che ha spiegato come, oltre agli aiuti, sia possibile affrontare il problema attraverso la formazione personale: «Comprendere i segreti della comunicazione serve ad aiutare concretamente i bambini e i ragazzi, i bulli e i bullizzati».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
3 ore
«Siamo rimasti all'estero per proteggere i nostri cari»
Il più grande rimpatrio della storia ha riportato in Svizzera quasi 7.000 persone a bordo di 33 voli.
CANTONE
5 ore
«Una legge sbagliata spalancherà la via all’assistenza»
Gli effetti del coronavirus su un mercato già malato nella lettura di Bruno Cereghetti
FOTO E VIDEO
CANTONE
7 ore
Le sponde della Maggia attirano numerosi bagnanti
Complice la giornata semi-estiva, le distanze sociali non sempre sono state rispettate.
FOTOGALLERY
MENDRISIO
8 ore
Una riapertura "soft" (ma con molti turisti) per il Fiore di Pietra
Raggiungibile solo a piedi, l'attrazione del Monte Generoso ha riaperto i battenti questo weekend
MESOCCO (GR)
9 ore
Un'auto completamente distrutta, ma nessun ferito
La Polizia cantonale grigionese ha fornito i dettagli dell'incidente avvenuto a Pian San Giacomo.
FOTO E VIDEO
CHIASSO
10 ore
Incendio in un centro di riciclaggio di Seseglio
I Pompieri del Mendrisiotto e la polizia sono intervenuti e hanno domato le fiamme
CANTONE
10 ore
«Lo stato di necessità quando è necessario»
Un'iniziativa parlamentare del gruppo democentrista propone cinque modifiche al Governo
CANTONE
15 ore
Un nuovo positivo e una vittima
Il numero totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza in Ticino sale a 3'305
FOTO
ACQUAROSSA
17 ore
Sbatte contro i guardrail e poi contro il muro
L'incidente è avvenuto attorno alla una di questa notte a Motto
FOTO
BELLINZONA
1 gior
Il mercato è tornato: «Un'emozione»
Bancarelle anche in piazza del Sole per il tradizionale appuntamento del sabato nel cuore di Bellinzona.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile