CANTONE
19.11.18 - 06:290
Aggiornamento : 07:51

Più di 150 persone all'evento sul bullismo

I City Angels hanno deciso di affrontare il tema per «fornire aiuto pratico e soluzioni concrete» ai cittadini, dai genitori agli educatori, dagli studenti a tutti coloro che operano nella società

LUGANO - È stato un successo l’evento sul tema del bullismo organizzato dai City Angels. L’associazione chiedeva espressamente soluzioni concrete da parte di tutti i relatori coinvolti, con lo scopo di sensibilizzare i presenti a riconoscere i diversi casi e capire quali siano i comportamento da adottare e chi contattare.

In più di 150 persone - fra genitori, docenti, educatori, agenti di polizia e molti addetti ai lavori - erano presenti alla serata.

Perché proprio i City Angels si sono chinati sul tema? Lo ha spiegato il presidente Giuseppe Modica: «Anche noi abbiamo delle responsabilità. Ciò che possiamo fare è sensibilizzare attraverso tutti gli strumenti che ci vengono messi a disposizione». Quando i City Angels prestano servizio sulle strade incontrano ragazzi che in un qualche modo sono vittime di bullismo e «stanno trasmettendo segni della loro debolezza».

Per questo è fondamentale la sensibilizzazione, come sottolineato dal consigliere comunale di Lugano Paolo Toscanelli, che ha pure evidenziato l’importanza del coinvolgimento della politica, in quanto «la formazione è una delle armi da utilizzare per combattere queste situazioni di disagio». Un disagio evidente già all'asilo, all'età di 4 anni, quando «si manifestano situazioni che in passato erano impensabili» ha precisato Haidi Segrada, Direttrice e coordinatrice della scuola dell'infanzia di Ponte Tresa. 

Ampio spazio è stato dato all’informazione e alla formazione di tutti i soggetti: «Dai genitori agli educatori, dagli studenti a tutti coloro che operano nella società, nessuno escluso». Segrada ha concluso con un pensiero di Ghandi per pubblicizzare il motto "Il bullismo? Insieme si smonta": «Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio, una città, un paese, un mondo non violento?».

Alla serata è stato presentato anche il Gruppo Visione Giovane della Polizia cantonale - rappresentato dal responsabile del progetto Sgtm Giancarlo Piffero -, che ha per obiettivo quello di sensibilizzare i ragazzi dai 10 anni compiuti.

Shayda Askari, psicologa ATP-FSP per adolescenti e adulti, ha raccontato la propria storia di “ex bullizzata “, fornendo consigli concreti su come lavorare in sinergia per far fronte alla problematica. Anche lo sport può essere fonte di aiuto, come spiegato da Rubi Belge, che è riuscito a fortificare il suo carattere grazie alla boxe.

La serata si è conclusa con l’intervento di Andrea Di Gregorio della scuola PNL Evolution di Gravesano che ha spiegato come, oltre agli aiuti, sia possibile affrontare il problema attraverso la formazione personale: «Comprendere i segreti della comunicazione serve ad aiutare concretamente i bambini e i ragazzi, i bulli e i bullizzati».

11 mesi fa «Tra casa mia e la scuola c’era l’incubo»
Morire di bullismo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CASLANO
4 ore

Pipì ovunque nei bagni di scuola e la direttrice corre ai ripari

Non se ne poteva più di trovare i gabinetti in uno stato impresentabile e delle continue interruzioni durante le lezioni. Ai genitori: «Fategli espletare i bisogni a casa»

MAGLIASO
6 ore

Le zaffate (o profumi) di canapa light arrivano fino a Losanna

Mossa e contromossa: per guadagnar tempo e salvare il raccolto la CBD Alchemy Sagl ricorre al Tribunale federale, ma il Municipio replica con la zona di pianificazione che bandirà le coltivazioni

LUGANO / CONFINE
8 ore

Trovato un parassita nel pesce persico del Ceresio

L'Eustrongylides sp. è stato rilevato in alcuni esemplari pescati nella parte italiana. Il Laboratorio cantonale: «Mai consumare il pesce crudo, bisogna cuocerlo o abbatterlo»

FOTO E VIDEO
MANNO
12 ore

Fiamme in un capannone di via Violino, fumo acre nell'aria

Gli oltre 50 dipendenti che si trovavano all'interno della struttura sono stati evacuati. La polizia: «Non si lamentano né feriti, né intossicati»

CANTONE
13 ore

Agitazione al Palapenz, nessuna rilevanza penale nell'operato degli agenti

Il Procuratore generale Andrea Pagani ha emanato un decreto di abbandono dopo la denuncia da parte di uno degli attivisti allontanato «in malo modo»

SERRAVALLE
13 ore

«Il cervo investito è stato abbattuto dopo più di quattro ore»

Un lettore denuncia le sofferenze sopportate dall’animale «per troppo tempo». Ma l’Ufficio della caccia e della pesca spiega come sono andate le cose

FOTO
LOCARNO
15 ore

Notte movimentata per i pompieri

I militi sono dovuti intervenire per porre rimedio ai danni provocati dal maltempo. Diverse le piante cadute a Minusio, Muralto e Locarno. Non si registrano feriti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile