Ti Press
CARONA
15.11.18 - 12:410

Restauro della Chiesa di Santa Marta, chiesto un credito di 308mila franchi

Il Municipio ha licenziato il messaggio all'indirizzo del Consiglio Comunale in vista della seconda fase dei lavori

LUGANO - Il Municipio ha licenziato all'indirizzo del Consiglio Comunale un messaggio con la richiesta di un credito di 308'000 franchi quale contributo per la seconda tappa dei lavori di restauro della Chiesa di Santa Marta a Carona. L’intervento rientra nella strategia del Municipio volta a tutelare il patrimonio artistico, storico e culturale dei quartieri della Città.

Le opere previste di restauro riguardano gli interni e gli elementi decorativi della Chiesa di Santa Marta a Carona (affreschi, stucchi, pavimenti, organo positivo processionale). La parte antica dell’edificio è impreziosita da pregevoli affreschi del periodo tardo gotico, già oggetto di un parziale restauro avvenuto nel 1947. L’organo, verosimilmente di scuola lombarda, è uno dei pochi esemplari conservati in Ticino: il recupero di questo strumento di comprovato valore storico costituisce un’occasione importante di studio. Sono inoltre previste la realizzazione di una nuova recinzione in legno per il sagrato esterno e la sistemazione dell’impianto elettrico, di illuminazione e di riscaldamento.

Gli interventi realizzati nella prima tappa dei lavori hanno permesso di risanare il tetto e di implementare un sistema di drenaggio delle acque piovane per tutelare gli affreschi, gli intonaci e gli stucchi dal degrado dovuto alle intemperie. La Chiesa, di proprietà dell’Arciconfraternita del Gonfalone Maggiore di Santa Marta, è tutelata quale bene culturale di interesse cantonale. L’edificio, nel quale la chiesa primitiva funge da atrio, consiste in un’aula unica con due cappelle laterali e coro rettangolare.

Il Cantone contribuirà al finanziamento dell’opera con un sussidio pari a circa il 40% dell'importo necessario per l’intervento, che richiede un investimento complessivo di 1,2 milioni di franchi. L’intervento di restauro beneficerà anche di un sussidio federale. Il progetto è curato dall’arch. Luca Giordano, con la supervisione dell’arch. Endrio Ruggiero e della dott.ssa Lara Caldelari, Ufficio dei beni culturali.

Il messaggio con la richiesta di credito di 308'000 franchi viene sottoposto all’esame del Consiglio comunale. 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
32 min
Bimba in affido maltrattata: colpevole
Confermata la condanna a 16 mesi sospesi, pronunciata in primo grado per il tutore legale
SONDAGGIO
CANTONE
1 ora
Settimana sulla neve: in Ticino la vacanza è più conveniente
Un’analisi della Banca Cler rileva comunque che nel 2020 in Svizzera i prezzi aumenteranno del 6%
BELLINZONA
1 ora
Inaugurato e "in orario", ecco il nuovo nodo intermodale
Presentato oggi, come da programma, il rinnovato piazzale della Stazione
CANTONE
2 ore
Il raddoppio del Gottardo sarà realtà nel 2032
Berna ha approvato il progetto esecutivo. Il materiale di scavo verrà usato per la copertura dell'A2 ad Airolo e per la rinaturazione del lago di Uri. I lavori inizieranno l'anno prossimo
CANTONE
3 ore
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
La pazza (e benefica) idea: da Berna a Chiasso a piedi
Non nuovo alle iniziative fuori dal comune, Bruno Kraken percorrerà 300 km in poco più di tre giorni. Obiettivo: raccogliere fondi per i bambini che soffrono
CANTONE
7 ore
Qualche fiocco in pianura, attenzione alle strade
Meteo Svizzera mette in allerta per nuove nevicate tra venerdì e sabato e per strade sdrucciolevoli
CANTONE
16 ore
Il salario minimo è legge
Sarà compreso tra i 19.75 e i 20.25 franchi l'ora. Il Gran Consiglio ha approvato così la norma che concretizza "Salviamo il lavoro in Ticino"
LUGANO
17 ore
Dopo la segnalazione arrivano i «massi contro i gradassi»
In via Ligaino sono comparse delle grosse pietre che impediscono i parcheggi selvaggi
VACALLO / NEGGIO
18 ore
Materiale di voto spedito in ritardo: «Il Cantone faccia coraggiosamente ammenda»
Neggio e Vacallo reagiscono alle accuse di essere responsabili dei problemi legati al voto degli svizzeri all'estero
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile